L’INTERVENTO

Caro Presidente Berlusconi, il cuore della strategia di costruzione dell'Expo del 2015 deve essere quello di riempire gli eventi con scelte strutturali, con decisioni che puntino a qualificare ulteriormente i meccanismi di sviluppo di Milano e della Lombardia, con scelte che servano a ricucire e a riequilibrare il territorio. Dentro questo disegno appare perciò prioritario potenziare le eccellenze della nostra realtà territoriale, in particolare quelle della salute e della ricerca.
Diventa quindi fondamentale, anzi indispensabile, che il tuo governo assicuri e attivi per tempo gli stanziamenti necessari a realizzare prima del 2015 «la cittadella della Salute». Come tu sai, si svilupperà su un’area di oltre 200mila metri quadrati (a nord-ovest di Milano, contigua all’ospedale Sacco), su cui si articoleranno il nuovo Istituto Besta e il nuovo Istituto dei tumori: 1.400 posti letto, con vaste strutture per la ricerca, con la presenza di altissime professionalità. Insomma, la «cittadella della salute» è indispensabile per Milano e l’Expo 2015 è un’occasione fondamentale per la città; ed è perciò giusto affidare l'esito positivo alla tua guida, alla tua capacità di governo.
Con affetto e stima.
*vicecoordinatore
lombardo
di Forza Italia