L’orto botanico che si vede e soprattutto si sente

I profumi della macchia mediterranea, gli stimoli sensoriali offerti dall’ambiente esterno - dal battito di ali degli uccelli ai fruscii tra gli alberi, dal verso degli animali alle forme e dimensioni delle specie che è possibile trovare - in uno dei primi esperimenti in Italia di percorso per non vedenti. Si trova a Villa Fogliano nei pressi di Latina, all’interno del Parco Nazionale del Circeo. Qui nell’orto botanico, grazie a una corda guida che attraverso tre nodi «annuncia» la presenza di una tabella in braille, i non vedenti possono seguire l’intera visita. C’è anche, ovviamente, la guida che illustra la storia del giardino; «ma spesso ci troviamo di fronte a dei problemi - spiega Giuseppe Stolfa, ispettore della Forestale che cura le visite - perché è impossibile descrivere un colore al non vedente. Ma con loro impariamo a scoprire cose alle quali non facciamo caso per quanto riguarda profumi o rumori». In alcuni punti del percorso oltre alle tabelle esplicative in braille c’è una cassetta che contiene pigne o altri frutti che i non vedenti possono toccare. Il percorso pianeggiante consente anche la visita ai disabili in carrozzella. Per informazioni chiamare lo 0773.208072. Ci sono anche diverse associazioni che organizzano escursioni: da «I parchi letterari» (0773.208132 o 339.5880408) alla Lipu (0773.484993), dall’istituto Pangea (0773511352 o 348.3617966) alla Nostos (328.3516083) e alla Lepinia Ecoturismo (0773.887671 o 347.7250566).