Laguna Seca più forte di Valentino

Giovanni Zamagni

da Laguna Seca

Il sogno di Valentino Rossi di vincere tutte le gare fino alla fine del campionato, è stato infranto da Laguna Seca e dai piloti americani. Lo si era capito dopo le prove: battere Nicky Hayden, qui, sarebbe stato difficilissimo. Anzi impossibile. «Non eravamo del tutto a posto - spiega il campione - perché in prova ho perso tempo per imparare questa pista e non ho quindi potuto concentrarmi sulla messa a punto. Hayden era più a posto di me e così per la gara ho scelto uno pneumatico più morbido per cercare di rimanergli attaccato nei primi giri. Purtroppo, in partenza sono stato superato da Bayliss e così ho perso subito il contatto con Nicky: fossi riuscito a rimanergli più vicino, forse gli avrei dato più filo da torcere. Guidare dietro a Hayden e Edwards mi è servito per imparare i trucchi del circuito. Serviranno per il 2006...».
Ci teneva a vincere, Valentino, invece ha dovuto accontentarsi del terzo posto, alle spalle anche del compagno di squadra: «Quando Colin mi ha passato, ho perso un po' di concentrazione. Poi ho ricominciato a guidare bene. Nell'ultimo giro avrei anche potuto attaccarlo, ma sarebbe stato troppo rischioso: non sarebbe stato bello vedere due Yamaha nella sabbia...».
Rossi rende onore al vincitore: «Hayden va forte e questo risultato può dargli una carica in più. E così la Hrc ha vinto un Gp: ci hanno messo un po' di tempo, ma alla fine ce l'hanno fatta...». Era da Valencia 2003, pilota Valentino Rossi, che il team ufficiale Honda non saliva sul gradino più alto del podio.