Lavagne interattive, tablet e attività culturali nella scuola che fu di Manzoni, Verri e Porta

Affrontare il futuro con preparazione, alla scoperta del sapere. Un viaggio che all'Istituto Zaccaria inizia fin dalla scuola primaria. Per il secondo anno, la storica istituzione milanese si appresta a proporre grandi novità, a chiunque sia alla ricerca di una scuola viva e moderna. Il rettore e il suo staff lavorano già da un anno a questo progetto. La tradizione di cui gode l'istituto deve essere vivificata da uno sguardo costante al presente e al futuro.
La scuola che vanta tra i suoi alunni, appunto, il Manzoni, il Parini e il Verri, mostra di saper stare al passo con i tempi. Un volto rinnovato nell'aspetto e nella sostanza. Chiunque si aggiri per la scuola potrà trovare una lavagna interattiva in ogni aula, osservare lezioni multimediali e incontrare studenti con un tablet tra le mani, sentirà parlare di voti online, di cineforum, di calendari di attività culturali e ricreative.
«Siamo fieri della nostra storia e ci teniamo - spiega il rettore padre Ambrogio Valzasina, che ha imboccato da un anno la strada del rinnovamento - avere a cuore la crescita dei nostri ragazzi significa lasciare spazio all'unicità che caratterizza ciascuno di loro, potenziare l'offerta culturale, prepararli a una realtà in costante evoluzione, parlare il linguaggio della loro epoca. Il linguaggio multimediale, il linguaggio scientifico e quello della cultura umanistica devono saper vivere in armonia con le lingue moderne per un futuro senza frontiere culturali e linguistiche».
Ecco perché, dall'anno scolastico 2014-2015, l'Istituto Zaccaria ha deciso di triplicare la sua offerta. Lo studente, con un bagaglio di formazione umanistica di ampia portata, potrà partire per la scoperta del mondo scientifico (liceo scientifico), del mondo classico (liceo classico) e - novità del prossimo anno - delle lingue moderne (liceo linguistico). Ovviamente, sempre nello stesso istituto, restano d'importanza fondamentale anche la scuola primaria e la secondaria di primo grado, che sono la base e il segreto per una solida formazione e per il successo delle future scelte.
La scuola dei Barnabiti mantiene, quindi, fede alla propria tradizione di rispetto della personalità umana e propone ideali di vita in un dialogo aperto e responsabile, considerato come elemento fondamentale di crescita e di educazione. Incoraggia, il graduale inserimento del giovane nell'ambiente sociale, favorendo l'amicizia, la solidarietà, l'assunzione di responsabilità all'interno della comunità scolastica e sociale. A tale scopo realizza un ambiente scolastico fondato sulla fiducia reciproca, da cui deriva il rispetto vicendevole e il tono di serena familiarità e di amabilità, che caratterizza la tradizione educativa dei Barnabiti. «La scuola sostiene i valori autentici della cultura umana - aggiunge Padre Valzasina - al fine di promuovere nei giovani una valutazione consapevole, personale e critica delle realtà temporali. Impartisce, quindi, un'accurata e organica istruzione, anche per conseguire i titoli ufficiali di studio, da considerare come strumenti non di privilegio, ma di più efficace servizio in seno alla società».