"Lavoriamoci su": la follia sale sul palco (ma insieme alla risata...)

Al Teatro Spazio Uno di Roma va in scena la commedia prima dei Gaff, quattro ragazzi innamorati del palcoscenioco, che racconta la pazzia, più o meno latente, che attraversa uomini e donne di tutte le categorie sociali. Che possono guarire soltanto con il sorriso

«Lavoriamoci su». Potrebbe essere uno slogan per una nuova Italia, di sicuro è uno spaccato di società, un ritratto dei tempi, un modo di essere. La follia che sale sul palcoscenico, ma in modo divertente, comico, leggero ma non superficiale. «Lavoriamoci su» è il primo, esilarante spettacolo, dei Gaff, acronimo di Gabriele Grassi, Alessandro Campaiola, Federico Campaiola e Federico Maria Giansanti, quattro amici che condividono la passione per il teatro che scrivono, dirigono e interpretano la loro prima commedia, in scena fino all'8 marzo al Teatro Spazio Uno di Roma. «Lavoriamoci su», appunto. Sketch di pura comicità, protagonisti più figure professionali alle prese con la follia: quella della vita (stra)ordinaria di tutti i giorni. Dal commesso di negozio di vernici allo spacciatore di strada, un ampio ventaglio di realtà rappresentate in un unico spazio nel cuore di Roma. Il carattere introspettivo dell'opera permette allo spettatore di affrontare emotivamente problematiche complesse attraverso la risata. Quattro ragazzi, gemelli diversi, Gabriele Grassi è esperto di marketing, Alessandro e Federico Campaiola, doppiatori della dinastia Ward, Federico Maria Giansanti, regista, compositore e produttore di musica hip hop, pop ed electro. Ma anche Salvatore Gabriel Valerio, chitarrista e cantautore (ex Studio 3, concorrente di «Amici» 2004 e autore di alcune canzoni di Antonino ed Emma), che si esibisce dal vivo intrattenendo il pubblico con la sua voce e la sua chitarra. La follia che sale sul palco ma insieme alla riflessione. Perchè la risata, si sa, è una cosa seria.
Per info e prenotazioni: 328.3230424 roberta.iannuzzo@gmail.com Biglietto: 10 euro + 3 euro tessera socio Teatro Spazio Uno (valido per la stagione 2014/2015) Ingresso omaggio bambini sotto i 10 anni