Lazio, mossa del Pd: "Ci dimettiamo dal Consiglio"

Il capogruppo Pd Montino: "Abbiamo avviato la raccolta di firme per le dimissioni dei consiglieri regionali del Pd. Spero che l’iniziativa venga accolta da tutti i consiglieri di opposizione". La Polverini: "Torniamo alla normalità"

Non si placano le polemiche per la gestione allegra dei fondi al gruppo del Pdl nel consiglio regionale del Lazio. Ora il Pd va all'attacco: "Abbiamo avviato la raccolta di firme per le dimissioni dei consiglieri regionali del Pd - dice il capogruppo del partito democratico Esterino Montino -. Spero che l’iniziativa venga accolta anche da tutti i consiglieri di opposizione, da tutti coloro che non sopportano piu di assistere inermi alla deriva della Regione Lazio". Secondo Montino "occorre uno sforzo corale per costringere questa Giunta alle dimissioni e allo scioglimento del Consiglio regionale, come previsto dal documento presentato venerdi scorso insieme a tutti i gruppi d’opposizione. La parola deve tornare ai cittadini - conclude - solo così si esce dalla crisi attuale e si dà un segnale di forte rinnovamento nella politica regionale. Le priorità oggi sono le dimissioni della Polverini e lo scioglimento del Consiglio regionale".

Intanto, all’indomani della seduta sui tagli alle spese del consiglio regionale, e dopo una settimana in cui lo scandalo dei fondi del Pdl Lazio ha tenuto banco a livello nazionale, la governatrice Renata Polverini sfila per le vie di Velletri, per inaugurare l’82^ festa dell’uva e dei vini. E anche in questa sede sente il dovere di chiedere scusa "per chi ha dovuto assistere a questo spettacolo indecente, così come mi sono scusata con chi fa buona politica e con tutti i cittadini del Lazio". Accolta dal sindaco della cittadina in provincia di Roma, Fausto Servadio (Pd), Polverini propone subito un brindisi, "altrimenti sembra che sia successo qualcosa" - scherza. Quindi percorre i vicoli del centro storico, passando in rassegna gli stand delle aziende vinicole. Una signora la vede e le grida "vergogna!", ma fa pari con un ragazzo che invece le fa un "in bocca al lupo, sei una grande". Qualcun altro, con malizia, le chiede perchè la regione non ha finanziato la festa di Velletri, e lei spiega che "sulle feste ci sono delle verifiche in corso da parte della Corte dei Conti, quindi abbiamo dovuto rallentare già prima di quanto accaduto in questi giorni".

La Polverini vorrebbe parlare di altro, ma è quasi obbligatorio, per lei, soffermarsi ancora una volta sullo scandalo dell'utilizzo allegro dei fondi del gruppo Pdl. La governatrice ripete che lo scandalo è stato causato dal "comportamento sbagliato dei singoli per i quali chiederemo i danni". E assicura: "Non so se è la decisione giusta, ma ho deciso di rimanere perché tanti cittadini mi hanno chiesto di andare avanti".

Commenti
Ritratto di illuso

illuso

Sab, 22/09/2012 - 19:43

Grande iniziativa, speriamo venga accolta anche dai parlamentari nazionali, tutti a casa.

Gioortu

Sab, 22/09/2012 - 20:21

Come mai non si sono dimessi i compagni di merende di Penati.

Ritratto di unLuca

unLuca

Sab, 22/09/2012 - 21:20

Presidente si dimetta, la dignità è rimasta l'unica cosa senza prezzo in Italia.

killkoms

Sab, 22/09/2012 - 23:09

ma andatevene a casa senza indennità!

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 22/09/2012 - 23:36

Vergognosa Polverini, con i tagli adottati pensa di aver risolto le ruberie sin qui fatte. Dove stava?

guidode.zolt

Sab, 22/09/2012 - 23:58

Ma Esterino Montino e' mica quello che compra vini in enoteca per regalarli ai bambini...?, secondo la sua versione, naturalmente...

luber47

Dom, 23/09/2012 - 00:21

Ma Esterino Montino, del PD, non è quello che spende soldi all'enoteca per regalare vino ai bambini privi di reddito ? Secondo quanto riferito alcuni giorni fa da Veneziani sembra proprio lui. L'importante è avere il dito puntato verso gli altri, come fa il suo capofila Bersani che parla come se Penati (della sua segreteria politica) non lo avesse mai conosciuto. A proposito ma che fine ha fatto il percorso giudiziario del Penati. Non ne parla più nessuno, nè il Fatto, nè Repubblica, nè Corriere. Ah, la memoria ! I giudici invece hanno altro a cui pensare: devono mettere in catene Sallusti per un articolo del 2007 !!! Penoso.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 23/09/2012 - 00:58

Come mai i PD sono così solleciti a chiedere le dimissioni della giunta della Regione Lazio e non dicono nulla su ciò che succede al loro compagnuccio Penati. I due pesi e le due misure dei trinariciuti sono sempre usati come clave contro l'opposizione.

bravo44

Dom, 23/09/2012 - 01:24

Se anche nelle altre regioni dove sono al governo quelli di centrosinistra si dimettessero quelli del centrodestra ne vedremmo delle belle.Purtoppo non sarà così perchè quelli di centrodestra son troppo attacatti alla poltrona e ai soldi per potere fare una cosa simile.

vittoriomazzucato

Dom, 23/09/2012 - 07:44

Sono Luca. Vogliono andare al voto per portare via la Regione al PDL. GRAZIE.

Pazz84

Dom, 23/09/2012 - 09:03

Mi sembra giusto... se non si dimettono da soli è il caso che siano i cittadini a convincerli E' ora che capiscano che gente che spreca i soldi dei cittadini, sopratutto in questo periodo di crisi, non ne vuole nessuno

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 23/09/2012 - 09:12

Vergogna !!!! Il PD, come sempre, dimostra di non avere mai capito la democrazia. Dopo il nobile discorso della Polverini e il suo intervento deciso e forte i sinistri fanno questa ignobile iniziativa contro il Lazio, contro il buon governo della Polverini, contro la sua azione storica di trasparenza. Chi ha nelle sue file Penati e Marrazzo deve solo VERGOGNARSI. I sondaggi li stanno punendo alla grande, abbiamo messo la freccia, li stiamo stracciando, le gente ha capito dove sta la propaganda e dove sta il buon governo.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 23/09/2012 - 09:12

proprio il pd parla , fate veramente schifo , quanto ha rubato marrazzo ? e quanto rubano allegramente i vostri rappresentanti nei vari comuni ? non fate i puri che non lo siete , scendete dallo scranno e andate a casa con la pensione di 700 euro al mese .

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Dom, 23/09/2012 - 09:19

ottimo, con espressa riuncia al soldo! E' l'unico modo per togliersi di, diciamo torno, questi inidentificabili (bandiera rossa?).

swiller

Dom, 23/09/2012 - 09:20

Si raccogliamo le firme per mandarli tutti in galera i politici ma tutti di qualsiasi partito.

Valerio64

Dom, 23/09/2012 - 10:13

Pronti un paio di autobus con pila di anziani prelevati dal festival rosso, con biro funzionanti in mano per tour delle firme solidali: cena gratis alla sera al raggiungimento della soglia...

luigiB3

Dom, 23/09/2012 - 10:40

Illuso, tutti a casa d'accordo, ma in quale casa..?? La CIRCONDARIALE..?? O al mare o in montagna..?? Saluti

Ritratto di GABRIELE FOGLIETTA

GABRIELE FOGLIETTA

Dom, 23/09/2012 - 10:49

Caro illuso, anche se la mia speranza è uguale alla tua, c'è un particolare che il puro Montino non dice. La raccolta di firme per lo scioglimento del consiglio regionale non potrà avere successo. Non hanno i numeri, anche se l'UDC dovesse lasciare la maggioranza non ci riuscirebbero, a meno di qualche hara-kiri. Come vedi la demagogia è sovrana. Per ricredermi dovrebbe accadere che Montino ed i firmatari della mozione diano le loro dimissioni irrevocabili rinunciando a stipendio, benefit e quant'altro. Non dovrebbero fare come Marrazzo e Penati che rinunciarono alle cariche mantenendo gli stipendi.

little hawks

Dom, 23/09/2012 - 11:04

A cosa servono le regioni? Un consigliere, di qualunque partito, prende più del presidente degli USA, poi il popolo bue fa la fame! Nessuno può dire che non sapeva, sia chi e' all'opposizione che in giunta. La casta e' inutile, ci dissangua, prende senza dare un indirizzò politico utile al futuro dei nostri figli, dissemina per ogni dove dirigenti incompetenti, ladri, pesi inutili ed ormai insostenibili. L'operaio in cassa integrazione può benissimo fare a meno di pagare con le proprie tasse questo stuolo innumerevole di onorevoli, consiglieri, dirigenti dei miei stivali, presidenti di municipalizzate, direttori di ASL e di ogni centro inquinato dalla politica. Purtroppo per sistemare le cose o si riparte dal merito o ci vuole una rivoluzione ed un sano periodo di dittatura, questa democrazia si e' evoluta in oligarchia dilapidatrice di risorse.

puntopresa10

Dom, 23/09/2012 - 11:09

che forti questi del pd,hanno governato per anni e adesso fanno le vergini,non oso immaginare il giorno che nelle regioni rosse emilia e toscana cambieranno i vertici cosa verrà fuori.

uprincipa

Dom, 23/09/2012 - 11:43

perSilvio46 : "dopo il nobile discorso della Polverini"??? Ma ndò abbiti, diremmo a Roma...impossibile che lei non sapesse...dopotutto alle feste c'è pure stata...quindi dimissioni altro che nobili discorsi...e poi quale buon governo? Prova ad andare ad una qualsiasi ASL romana e vedi come la situazione è peggiorata...ma per favore !!! Parlate per cognizione di causa e non per sparare cavolate

Marzia Italiana

Dom, 23/09/2012 - 12:00

La Polverini ha deciso di rimanere perché tanti cittadini le hanno chiesto di andare avanti!? Davvero commovente! Certo che questa gente non conosce vergogna! E ' questo il problema in Italia non c'è più il concetto di "etica" . Tutto si giustifica con un "tanto lo fanno tutti!" , e si va avanti senza scrupoli e senza rimorsi, respingendo ll'unica etichetta che veramente si addice loro, quella di ladri. Perché sono semplicemente ladri, per giunta spavaldi, oltre che inetti. Quel che e' peggio e' che anche lo stato e' compiacente ed indulgente perché anche lo stato deve giustificare le sue malefatte, quindi ci si copre a vicenda. Non si puo' giustificare per nessun motivo quella " paccata" di soldi che lo stato regala ai partiti; e' immotivata ed ha solo l'indesiderato effetto di far venire tentazioni a tutti coloro che ci possono metter su le mani. Tanta gente ha chiesto alla Polverini di andare avanti (se e' vero!) ma tanta gente le ha anche chiesto le dimissioni. Ma come non ascoltatno mai quello che dicono i cittadini, ora la Polverini si sente investita da questa missione perché e' quello che vuole la gente ? Mi sa che questi politici sono pure ottusi e opportunisti, sentono solo quello che vogliono sentire, quello che fa comodo a loro!

Willy Mz

Dom, 23/09/2012 - 12:11

ma andate a casa tutti, non ce n'è uno che si salva! quando si posano i deretani sulle poltrone dorate inizia sempre il magna magna. quelli poi del pd sono quelli che hanno rubato più di tutti ed ora vengono a fare i sermoni.

Willy Mz

Dom, 23/09/2012 - 12:15

dimenticavo: anche se rutelli fa la sceneggiata di rendere cinque milioni non è che lui sia fuori dai giochi. come tutti quelli del pd.

eramob

Dom, 23/09/2012 - 12:17

...gran parte dei commentatori invece di indignarsi per quello che è venuto a galla tirano in ballo gli errori della sinistra sorvolando sulla gravità di questa storiaccia...buonsenso vorrebbe che prima si condannino i responsabili di questi misfatti poi si possono tirare in ballo anche i misfatti degli altri..anche perché cosi facendo si dimostra ancor di più la faziosità......a meno che questi commentatori non hanno interessi "particolari!!!!!!!

1N0

Dom, 23/09/2012 - 13:15

Ultima dal PdL - Lazio Dopo che la Polverini ha scoperto che i suoi accoliti rubavano, ha mostrato le palle cadendo dalle nuvole e minacciando le dimissioni, ora ce le mostri anche a noi andandosene a vaffancasa. Saluti

Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 23/09/2012 - 14:03

Non se ne salva uno

Ritratto di robert1978

robert1978

Dom, 23/09/2012 - 14:14

PIERSILVIO46# l'ideologismo bisogna cominciare a metterlo da parte,non andare avanti sempre con i para occhi,nella regione Lazio come nella regione lombardia, ma anche chi ha nelle fila Penati o Marrazzo senza dimenticare Lusi deve pagare il conto lasciando l'incarico,ed aggiungo che chi sbaglia in politica non deve avere più la possibilità di candidarsi, neppure per la lettura della tombola del suo paese. forse così i nostri politici cominceranno un cammino prepositivo per la comunità, consapevoli che chi sbaglia paga il conto, senza possibilità che il proprio elettorato dimentichi per ragioni ideologiche.

Lino1234

Dom, 23/09/2012 - 14:43

Una ulteriore prova, data a chi è in grado di comprendere, della democraticità del PD (Partito "Democratico" ?): per i vari Penati, Marrazzo, ecc. ecc. si deve attendere la sentenza definitiva di colpevolezza prima di procedere alle condanne; per la Polverini, Berlusconi, ecc. ecc., è sufficiente l'accusa per procedere alla condanna. Finchè sono i tanti trinariciuti che postano su questo giornale la cosa è quasi tollerabile; ma quando a farlo sono i capi in testa significa semplicemente che il comunismo, in tutti quanti loro, è vivo più che mai. Una ulteriore prova, data a chi è in grado di comprendere, della democraticità del PD (Partito "Democratico" ?): per i vari Penati, Marrazzo, ecc. ecc. si deve attendere la sentenza definitiva di colpevolezza prima di procedere alle condanne; per la Polverini, Berlusconi, ecc. ecc., è sufficiente l'accusa per procedere alla condanna. Finchè sono i tanti trinariciuti che postano su questo giornale la cosa è quasi tollerabile; ma quando a farlo sono i capi in testa sigfnifica semplicemente che il comunismo, in tutti quanti loro, è vivo più che mai e che la DEMOCRAZIA, tanto sbandierata, non sanno nemmeno dove sta di casa. Saluti. Lino

teobav

Dom, 23/09/2012 - 15:09

Mi spiace, sono elettore del Centro Destra da sempre e sono stato pure eletto nelle fila locali del PDL ma certi comportamenti sono inaccettabili. La Polverini DEVE dimettersi! al di là di quello che fanno o han fatto altri.,,

gurgone giuseppe

Dom, 23/09/2012 - 15:36

Fermo restando le responsabilità e le colpe della Polverini, del pachiderma Fiorito, che già dall'spetto si cspisce che è un maneggione,e di tutti gli altri, si assiste ancora una volta agli sgusciamenti del "partito anguilla", cioè il PD. Costoro si comportano come se non c'entrassero mai nulla, sempre innocenti e astutamente denuncianti magagne che attribuiscono solo agli altri. PD ex PDS, EX PCI+ DC, sono sessantanni che magnate, smettetela di fare la parodia degli onesti!

Massìno

Dom, 23/09/2012 - 15:49

Posso scrivere che siete fantastici ? Quando trovano uno del PD che ruba giustamente piovono critiche e insulti su di lui e sul suo partito. Quando beccano uno del PDL che ruba che fate: insulti e critiche sul PD. Bravi, bravi chiudete gli occhi, si vede che per voi conta chi vi deruba.

Marzia Italiana

Dom, 23/09/2012 - 18:28

Non mi avete pubblicato questo commento. Ci riprovo. Secondo me quelli del PD si vogliono dimettere prima che si scoprano i loro altarini!  Visto che adesso sono sotto il mirino , preferiscono darsela a gambe prima che si scopra del lercio anche su di loro. Scusate la mia malignità , ma questi "signori" non si schiodano dalle loro poltrone neppure col forcipe neanche quando sono stati colti con le mani nella marmellata e ora mi vogliono far credere che si dimettono solo per una botta di coscienza e d'indignazione?! 

Marzia Italiana

Dom, 23/09/2012 - 20:35

Gurgone Giuseppe, ho avuto anch'io lo stesso pensiero su Fiorito, non avevo osato scriverlo per paura di essere censurata, ma, si , tutto il magna magna glielo si legge addosso! Massimo - quando uno del PD ruba, ce la pigliamo con quello che ruba e con quelli che gli hanno dato agio di rubare, soprattutto i super pagati e altolocati dirigenti/governatori ecc... che dovrebbero controllare che ciò non accada. Loro sono responsabili non il partito in generale. Idem, quando a rubare e' qualcuno del PDL Purtroppo, ci sono sia a destra che a sinistra quelli che fanno di tutta l'erba un fascio, ma costoro dimostrano solo di essere gretti, di avere i paraocchi e di non essere obbiettivi. Purtroppo, questi ultimi fanno tanto rumore aizzano e creano odi di parte. Le persone intelligenti devono saper discernere....