La Lazio non si ferma più. Reja: «Lottatori straordinari»

I biancocelesti superano il Palermo grazie alla rete di Dias e si portano a 4 punti di vantaggio sull'Inter, seconda. E domenica c'è il derby con la Roma

Può sognare Eddy Reja, quattro punti sull'Inter prima inseguitrice e sette successi in nove partite. La vittoria, molto sofferta, a Palermo conferma l'ottimo momento della Lazio. «Abbiamo 22 punti, stiamo ottenendo buoni risultati - dice Reja - Nel secondo tempo abbiamo sofferto parecchio, dimostrando comunque di tenere. Vediamo come proseguiremo. La squadra è molto convinta e si aiutano tutti. È chiaro che non si può giocare sempre benissimo, oggi abbiamo sacrificato Ledesma in un ruolo di copertura per non fare partire troppo spesso Pastore».
«Noi - aggiunge - siamo bravi anche a difenderci, tutti lottano. Lo fanno in modo straordinario, raddoppiano le energie e le forze. Mauri e Zarate rientrano sempre. Ci potevano essere più ripartenze ma il campo, davvero pessimo, non ce ce lo ha permesso». I maligni, o gli «invidiosi» come li chiama Reja, non credono che il primato dei capitolini sia meritato. «Non penso che il primo posto in classifica, come dice qualcuno, sia dovuto solo alla fortuna - spiega -. Se abbiamo respinto un tiro quasi sulla linea vuol dire che i miei giocatori lottano su ogni pallone. Non è solo questione di buona sorte. Prepariamo le gare alla stessa maniera, nel senso che ci approcciamo nel migliore dei modi a tutte. Non avevo mai vinto a Palermo e questo era il momento ideale».
Archiviata la vittoria con il Palermo è tempo di pensare al derby: «L'approccio alla gara con la Roma è sempre particolare - spiega -. È un evento emozionante, c'è grande attesa ma non solo nello spogliatoio. In tutta la città si respira aria di derby. Tra i giocatori c'e grande voglia di fare bene. L'anno scorso abbiamo perso sbagliando un rigore quindi ci sarà anche voglia di rifarsi. Speriamo che succeda il contrario di quello che è accaduto l'ultima volta».
Le partite di oggi:
Bari-Udinese 0-2
Brescia-Napoli 0-1
Cagliari-Bologna 2-0
Cesena-Sampdoria 0-1
Parma-Chievo 0-0
Catania-Fiorentina (ore 20,30)
Palermo-Lazio 0-1 (giocata alle 12,30)
Genoa-Inter 0-1 (giocata venerdì)
Milan-Juventus 1-2 (giocata sabato)
Roma-Lecce 2-0 (giocata sabato).
Classifica:
22 (9) Lazio.
18 (9) Inter.
17 (9) Milan.
15 (9) Juventus.
15 (9) Napoli.
14 (9) Chievo.
14 (9) Sampdoria.
13 (9) Udinese.
12 (9) Roma.
11 (9) Palermo.
11 (9) Genoa.
11 (9) Lecce.
10 (9) Cagliari.
9 (8) Catania.
9 (9) Brescia.
8 (9) Cesena.
8 (8) Fiorentina.
8 (9) Parma.
8 (9) Bologna.
8 (9) Bari.