Lenovo controcorrente: trimestre record grazie alla crescita in Europa

Il gruppo Lenovo ha comunicato i risultati relativi al terzo trimestre il suo migliore di sempre. La società cinese che nel 2005 ha acquistato il settore pc di Imb ha continuato ad ampliare il proprio mercato in tutte le aree geografiche con guadagni e vendite record

Il gruppo Lenovo ha comunicato i risultati relativi al terzo trimestre il suo migliore di sempre. La società cinese che nel 2005 ha acquistato il settore pc di Ibm ha continuato ad ampliare il proprio mercato in tutte le aree geografiche con guadagni e vendite record.

«Per quanto riguarda l'Italia - ha detto l'ad Mirko Poggi- - siamo certi di aver dato un contributo più che positivo al fatturato record registrato da Lenovo nell'area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) per questo trimestre, con una perfomance in controtendenza rispetto al resto del mercato.

Secondo i dati preliminari di Idc, infatti, siamo ormai tra i primi 5 produttori di pc in Italia ma l'unico in crescita, con un +143% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precendente, in un settore mediamente in calo del 17%. Il risultato si spiega con il successo che abbiamo riportato nel mercato «business» dove adesso siamo in terza posizione nel segmento con la nostra linea «Think» (ThinkPad, ThinkCentre, ThinkStation, ThinkServer) dall'altro, con i primi successi riscossi sul segmento consumer con la linea Idea che comprende anche tablet». Quanto al terzo trimestre Lenovo ha riportato utili pari a 246 milioni di dollari con un fatturato trimestrale record pari a 9,4 miliardi dollari. Le vendite sono ammontate a 14 milioni di computer con una quota di mercato pari al 15,9%. Nel mercato Emea ora la società è in seconda posizione dietro a Hp e davanti ad Acer con una quota di mercato dell'11% (con una crescita in unità di +25.5%), e con un fatturato trimestrale di 2,3 miliardi di dollari, pari al 25% del fatturato globale della società.