Libero si stacca da Wind e punta al mercato pubblicitario online

Wind ha completato lo spin off del portale Libero, il ramo d'azienda che comprende le attività del sito e dell'internet service provider ITnet. Tra gli obiettivi di questa nuova società, come ha spiegato il neoamministratore delegato Antonio Converti: «diventare il leader italiano nel mercato pubblicitario».
Questo, attraverso la costruzione di un network di siti in grado di raccogliere un'ampia audiance che consenta alla concessionaria Libero Adversting di accrescere l'attuale quota di mercato. «Il mercato pubblicitario internet -ha sottolineato Converti- vede in testa il Regno Unito con il 29% della raccolta, seguito dalla Germania con il 18% e la Francia il 16%. L'Italia rimane fanalino di coda con l'8% ma ci sono piccoli segnali di ottimismo che ci fanno sperare di poter raggiungere almeno la Francia in breve tempo».
Secondo obiettivo di Libero è quello di sviluppare il mercato dei servizi al consuamtore e alle aziende basati su tecnologie di «cloud computing», facendo leva sull'infrastrutturaa e sulle soluzioni ad hoc sui cinque data center di ITnet. Quanto al mercato estero «per ora focalizziamo la nostra attenzione in Italia. Dobbiamo prima farci i muscoli -ha concluso Converti- poi si vedrà».