Mascara: quali sono gli applicatori e come curano le ciglia

Per ciascun tipo di ciglia ed effetto desiderato, esiste una varietà di mascara: ecco come orientarsi nella scelta e acquistare quello più a sé

Non tutti i mascara sono uguali, solo le vere esperte di make-up sanno che esistono diversi modelli ciascuno adatta a un tipo di ciglia: ecco le principali varietà tra le quali scegliere.

Se si desidera dare volume e avere ciglia piene ed enfatizzate come quelle delle protagoniste dei manga giapponesi, gli esperti suggeriscono di optare per un mascara con apposito applicatore volumizzante che assicura un’applicazione completa e omogenea sin dalle basi.

Se invece l’obiettivo è allungare le ciglia, in questo caso è meglio optare per i mascara allunganti che, grazie all’applicatore sottile, distribuiscono la texture in modo uniforme dalla base sino alle estremità. Le setole catturano le ciglia per un istantaneo effetto allungante.

In alternativa alle due varietà già citate, esistono i mascara incurvanti con scovolo anatomico che segue il movimento delle ciglia. Grazie alla sua caratteristica forma arcuata, le setole garantiscono un’incurvatura massima. A ogni applicazione, le ciglia appariranno subito più flessibili e morbide oltre che irrimediabilmente sexy.

Se invece con un unico prodotto si vuole definire le ciglia e dare volume, la scelta più indicata sono senz’altro i mascara top coat, che, applicati a fine make-up, migliorano il risultato volumizzante e definente del mascara tradizionale. L’applicatore dei toap coat ha una forma conica che separa i peli e favorisce una migliore applicazione del trucco, raggiungendo anche le ciglia più corte agli angoli degli occhi.

Se infine avete delle ciglia deboli ancora poco abituate all’eye make-up, il consiglio è di acquistare un mascara rinforzante caratterizzato da un applicatore a pettine, che con i suoi dentini districa le ciglia senza appesantirle con quantità eccessive di texture. Insomma il trucco c’è, ma non si vede.