Moda, i prendisole per la spiaggia e la piscina

I prendisole diventano un abito essenziale d'estate, sia in città, sia per recarsi al mare o in piscina e apparire sempre al meglio: ecco come sceglierlo

Il prendisole è per una donna come una linea di demarcazione in estate: serve a passare dalla città alla spiaggia o recarsi in piscina. Spesso elevato a indumento fresco e al tempo stesso chic ma informale, può essere qualcosa da indossare sopra il costume da bagno. Ma in base a quali criteri va scelto?

Innanzitutto, il colore del prendisole deve essere sempre e comunque chiaro, tenue. Questo è facilmente comprensibile: mentre i colori scuri attirano il calore del sole, il bianco in primis - e in misura minore i colori chiari - lo respingono. Per questa ragione, il prendisole è utilizzatissimo anche per le passeggiate in città.

I prendisole possono essere lunghi o corti: la scelta è in questo caso dettata da un gusto personale, proprio come la larghezza delle spalline. C'è chi si vuole coprire di più e chi di meno, ma a volte coprirsi troppo, quando fa caldo, può essere controproducente. Se si ha molto seno è meglio rifuggire dei prendisole con taglio impero, perché amplificano la percezione della misura del petto.

Infine, il materiale: oggi esistono dei tessuti sintetici che sono anche molto leggeri, ma non c'è niente di meglio del cotone 100%, perché è traspirante al massimo e sempre delicato per tutte le pelli.