La Norvegia molla il petrolio. A Oslo la prima "città sostenibile"

Oslo investe nelle rinnovabili. Arriva la prima città sostenibile al mondo

La Norvegia si è riservata il compito di creare la prima città sostenibile al mondo, nella quale l'energia prodotta sarà maggiore di quella consumata. Questa nuova realtà sorgerà attorno all'aeroporto di Oslo, verrà chiamata Oslo Airport City (OAC) e coprirà un'area di 400 ettari. Sarà la prima città europea ad abbandonare completamente il petrolio in favore delle energie rinnovabili che avranno un ruolo fondamentale nel progetto; serviranno infatti a produrre energia necessaria sia per la città che per il vicino aeroporto.

Il cittadino sarà al centro del programma norvegese, ogni luogo potrà essere raggiunto comodamente a piedi o in bicicletta e proprio a questo scopo è prevista la realizzazione di almeno 60 chilometri di piste ciclabili. Anche i mezzi di trasporto verranno rinnovati, saranno elettrici e privi di conducenti, così da vietare completamente l'accesso di auto in centro. L'intera area cittadina verrà arricchita da spazi verdi e laghi dove i residenti potranno svolgere i loro sport preferiti all'aria aperta. Inoltre, questa città proiettata al futuro, godrà di una illuminazione regolata in base alla intensità della luce naturale, in modo da evitare inutili sprechi.

La Norvegia, Paese che ha basato fino a oggi la sua ricchezza sul petrolio è quindi pronta a una scelta ecologista definitiva, spinta anche dal crollo del greggio che ha portato il ricco Stato scandivano a investire in scelte più vantaggiose.

Milano seguirà il modello norvegese: verranno infatti abbandonati gradualmente i veicoli Diesel a partire dal 2019, oltre a un riscaldamento privo di gasolio che porterà alla sostituzione totale delle vecchie caldaie dal 2023. Anche in questo caso Milano vuole confermarsi la città italiana maggiormante proiettata al futuro

Commenti

killkoms

Mar, 29/05/2018 - 14:49

ma intanto con l'"oro nero" ci campa!