Tendenze accessori primavera estate 2020

Cappelli di ogni foggia, ma soprattutto il grande ritorno del plateau e delle borse geometriche

Mentre le foglie ingialliscono sugli alberi e le strade delle città cominciano prematuramente a riempirsi di lucine che preludono un Natale ancora lontano, stretti nel bavero del cappotto di cashmere, non possiamo che provare un po' di nostalgia per quelle giornate di caldo e d'estate in cui tutto sembra più leggero. Facile non è scrollarsi di dosso quella brina leggera che ti lasciano addosso e sul cuore certi giorni di novembre. Quei giorni in cui si avrebbe bisogno di un raggio di sole, un mazzo di fiori e una carezza per mandare via la malinconia. Quei giorni in cui, forse, per sentire l'estate più vicina basterebbe dare uno sguardo alle tendenze accessori primavera estate 2020. Per immaginare che forse la bella stagione non è poi così lontana.

Per questo abbiamo voluto raccogliere i trend più forti in merito a scarpe, borse e non solo. Così che possiate già essere preparati. Così che possiate immaginarvi con indosso un abito bianco, in mezzo ad un'assolota via di un qualche paese mediterraneo, in una qualche abbacinante giornata d'estate.

Scarpe
Benché sappiamo quanto paradossale possa essere parlare contemporaneamente di nuovi trend e di ritorni, la novità più rilevante sul fronte scarpe è proprio una vecchia conoscenza ripresentatasi da un passato nemmeno tropo remoto. Onnipresente nelle collezioni primavera estate 2020 e grande protagonista dei trend accessori sarà il plateau. Quello che abbiamo amato e venerato per i primi dieci anni del 2000. Quello che abbiamo ringraziato tutte le volte in cui ci ha regalato un po' di sollievo dal dolore provocato dai tacchi alti. Sempre quello che poi abbiamo preso a guardare prima con sospetto, e poi addirittura con disprezzo.
E oggi che è tornato e che vuole prendersi la sua rivincita, lo ritroviamo in versione rainbow in pelle metallica nella collezione di Aquazzura, che gioca mescolando materiali e stampe, che intaglia la pelle creando sofisticati ricami sulla pelle e che, soprattutto, si diverte utilizzando accessori super funny, chiamati ad arricchire creazioni dalla silhouette sensuale.
Lo presenta anche Sergio Rossi, pioniere della suola a punta quadrata che oggi spopola nelle collezioni di moltissimi shoes couturier e che si riconferma ancora adesso grande tendenza. Proiettato sempre avanti, il marchio si conferma precursore, concentrando la sua attenzione, in un periodo storico in cui sembrano tramontati, sui tacchi alti. Tacchi che diventano scultura evocatrice dello storico logo, e che conferiscono un carattere distintivo e coraggioso a pumps, sandali e mules dalle geometrie squadrate e decise.
Non mancano poi le scarpe basse, punta di diamante di Fratelli Rossetti che invita alla trasversalità, proponendo mocassini, stringate affusolate e l'immancabile modello Brera, in colori inediti e con dettagli particolari che giocano sulla complementarità del guardaroba uomo - donna. Per ciò che concerne i sandali, trionfano le linee pulite ed eleganti arricchite da accessori estremamente femminili. Emblema di questa tendenza sono i sandali di Giuseppe Zanotti, su cui fanno la loro trionfale comparsa grandi fiocchi in raso e fiori (elemento ricorrente dell’intera collezione), mini o maxi ma sempre frutto di un’artigianalità al 100% Made in Italy, come i lilium in pelle e le rose in suede.

Borse
Silhouette geometriche e linee strutturate. Pelle certamente, ma pure tanta rafia e paglia. Così come accade per le scarpe e più in generale per l'apparel, anche le borse della primavera estate 2020 guardano al passato, pescando dall'archivio e reinterpretando. Come ha fatto per esempio Valextra, che presenta la borsa Flute, rivisitazione dell'iconica Serie S, parte di una collaborazione con il designer Michael Anastassiades, che ne ha ripensato la silhouette, riducendo o rimuovendo alcuni suoi elementi caratteristici, donandole nuove proporzioni pure ed eleganti. Di grande tendenza saranno le micro-bag, che fanno a pezzi il concetto stesso di borsa, diventando ninnoli da sfoggiare il giorno e la sera, al polso o in vita.

Accessori
Focus sulla testa con il grande ritorno dei fiocchi XXL d'ispirazione eighties - in denim, glitterati o in satin dalle nuance pastello – che Laura Biagiotti aggancia alla coda o alla mezza coda delle sue modelle. Ma anche con i cappelli, il cui trend prevede, oltre a quelli classici in paglia a falda larghissima o cappelli baker boy (Max Mara), baschi in rafia e modelli a secchiello oversized, come abbiamo visto, nella variante in due toni, sulla passerella di Anteprima. Da segnalare, per chi davvero vuole osare e giocare d'audacia e ironia, la presenza di cappellini da baseball con tanto di velo d'ispirazione safari, sulla passerella del nuovo Frankie Morello di Damir Doma. Tra gli accessori, poi, che annotiamo tra i must have della prossima spring summer, ci sono poi i grandi ear-cuff incrostati da cristalli luminosi e impreziositi da piume fluttuanti, di Ermanno Scervino, che ribadisce ancora una volta la costante ricerca di una nuova e sensuale femminilità. Senza dimenticare calzettoni a vista e cravatte visti sulla passerella di Max Mara.