Le loro emozioni nei disegni

Gli scarabocchi e i disegni non ci aiutano solo a scoprire l'anima dei nostri figli, ma anche a rendere produttive le loro risorse e le potenzialità intellettive, affettive e temperamentali

È una lettura che va fatta con attenzione poiché i bimbi e gli adolescenti non sempre riescono a esprimere i loro sogni, desideri, piccole gelosie, disagi riguardanti anche i loro cambiamenti fisiologici, poiché la maggior parte di loro pensa di non essere capita, tanto meno per quanto riguarda i problemi dello sviluppo sessuale.

Non è che il genitore sia sempre così distratto come pensano loro, ma il pudore e il timore di offendere i loro cari e di dare loro delle preoccupazioni può limitare la confidenza. E così facendo non ci permettono di esplorare il loro mondo ricco di empatia e di tanta voglia di crescere.

Imparare questo linguaggio inconscio e scoprire l'anima del bambino e dell'adolescente, è come ritornare a scoprire quello che a noi non è stato possibile, sia per la scarsa propensione di una volta per la psicologia, sia per paura ataviche, sia perché si pensa che gli scarabocchi e i disegni che essi fanno non abbiano in fondo una grande importanza. Anche se per interpretare disegno, scarabocchi e scrittura ci vuole una preparazione e soprattutto una notevole sensibilità per evitare errori grossolani, potremo comunque osservarne la bellezza.

A volte i nostri figli producono dei capolavori come dimostra questo gomitolo fatto dal piccolo artista Lorenzo di due anni raffrontato a quello del grande Lucio Fontana (guarda le immagini). Lasciare esprimere i sentimenti e le emozioni che essi provano dentro significa aiutarli a crescere senza timori lasciando aperta la porta della comunicazione con il mondo adulto.

L'opportunità che ilGiornale.it dà è utile perché non solo ci permette di conoscere la parte più nascosta dei nostri figli, ma ci aiuta anche a rendere produttive le loro risorse e le potenzialità intellettive, affettive e temperamentali.

Evi Crotti

Come scrivere a Evi Crotti