Lusso, nobiltà e stelle della musica A Montecarlo un'estate da cantare

Il biondo lucente su un viso perfetto, quello che solo dive e divine possono possedere in regalo dalla natura. Lei, Grace Kelly, dolce e algida insieme: era già principessa per bellezza e modi prima ancora di diventarlo davvero. Poi il matrimonio col Principe Ranieri, Hollywood e nobiltà, un connubio da cui è nato il mito, Montecarlo, il lusso inarrivabile, l'eleganza cui tutti vorrebbero tendere. Sono passati molti lustri da allora, ma l'immagine del Principato resta immutata, intatta, sinonimo di ricchezza e nobiltà, snobismo e raffinatezza. Sempre e comunque magica. Unica al mondo. Vivere Montecarlo significa essere al centro del jet set internazionale, in una località d'élite abituata a divorare primati. Un esempio? La maggior concentrazione di auto più belle al mondo è qui.
Per concedersi, almeno una volta nella vita, il piacere di vivere questa favola regale ma reale, basta scegliere una delle strutture d'élite che fanno capo alla Société des Bains de Mer. Tra le perle, gli hotel più esclusivi come L'Hermitage, l'Hotel de Paris, il Monte-Carlo Beach, il Monte-Carlo Bay. E poi il Casinò, il Café de Paris, Le Thermes Marins, lo Sporting Club, il Jimmi'z.
Il Monte-Carlo Bay Hotel & Resort (www.montecarlobay.com, tel. +377.98062525) è caratterizzato da un'atmosfera che incarna un nuovo stile alberghiero all'insegna della leggerezza, del piacere e del divertimento. Il complesso alberghiero, 334 camere, è immerso in 4 ettari di terreno prospiciente il mare con giardini e piscine, terme, casinò, sala spettacoli e night club, ristoranti. Las Brisas è quello estivo, dove tutti i giorni a pranzo il bravo chef Marcel Ravin firma una cucina genuina e fresca, un inno ai sapori, colori, profumi della bella stagione. E' un punto di riferimento amatissimo per monegaschi e turisti gourmand.
L'estate è molto frizzante qui nel Principato. Spettacoli di varietà e stelle di prima grandezza - di ieri e di oggi, conosciute internazionalmente - si susseguono in una cornice prestigiosa, lo Sporting Club, che organizza ogni anno lo Sporting Summer Festival, un successo che si rinnova nel tempo. Il cartellone 2012 prevede autentiche icone della musica moderna, nomi e gruppi leggendari, ma anche nuovi talenti. In più, una spruzzata di…sorprese come la presenza di Laurent Gerra o Hugh Laurie, il celebre «Doctor House».
Il sempreverde Johnny Hallyday si esibirà nel corso di tre serate. E poi - in ordine alfabetico - , ma tutti con una nomea planetaria e un repertorio colmo di successi, ecco Tony Bennet, George Benson, Julien Clerc, Alice Cooper, Duran Duran, Melody Gardot, Enrique Iglesias, Julio Iglesias, Jerry Lee Lewis, Pink Martini, Scorpions, e molti altri. Per le date esatte dei concerti contattare lo Sporting Club: www.sportingsummerfestival.com o +377.98063636.
In questo gioco di lusso e seduzione, di cui il Principato è maestro, non si può tralasciare l'estetica. E allora l'indirizzo più charmant non può essere che quello delle Thermes Marins Montecarlo (www.thermesmarinsmontecarlo.com, tel. +377.98066900), anch'esse facenti capo alla Société des Bains de Mer, e selezionate dalla rivista «Wow» «tra i 10 migliori centri termali alberghieri al mondo». Le Thermes offrono un'arma straordinaria per combattere l'adipe ostinato nei soliti punti critici e il rilassamento cutaneo: il trattamento Indiba Body. Ma non solo. Arredate con raffinatezza e illuminate da un prezioso marmo bianco, dispongono di 37 cabine per trattamenti o per idroterapia, piscina con solarium e sala fitness, spazio bellezza e altro ancora. Accogliente il ristorante dietetico L'Hirondelle.
E' possibile raggiungere direttamente le Thermes percorrendo un passaggio, interno ed esclusivo, che parte dal celebre Hotel Hermitage, principesco 5 stelle (www.hotelhermitagemontecarlo.com). Nato agli inizi del Novecento, lo storico albergo, a strapiombo sul mare e con una incomparabile vista sul Principato e sul suo porto, passerella inarrivabile per yacht e vele multialberi, è la massima espressione dell'eleganza monegasca e di quell'arte del saper vivere che ha improntato indelebilmente lo spirito della Belle Epoque. Più di un secolo dopo, questo magnifico, ineguagliabile «esprit» si ritrova intatto nella hall firmata da Gustave Eiffel, nei comodi saloni, nella seducente intimità di ogni camera e ambiente, in ogni minimo particolare degli arredi. Il piacere di un lusso discreto senza tempo che unisce il passato al presente. (Informazioni: www.rendezvousenfrance.com; www.visitmonaco.com).