Malore in metro e muore subito dopo la diretta su Rai Tre

Enzo Lippolis, luminare di archeologia, si è accasciato in metro dopo essere stato ospite di Massimo Gramellini su Rai Tre. Il cordoglio dell'Università

Un dramma inatteso, subito dopo la fine della diretta su Rai Tre di ieri sera. Si è accasciato in metro Enzo Lippolis, archeologo dell'Università la Sapienza di Roma. Aveva 63 anni il luminare che poco prima era stato ospite di Massimo Gramellini.

La tragedia dopo la diretta Rai Tre

"Enzo Lippolis, direttore del Dipartimento di Scienze dell'antichità, presidente del Collegio dei direttori di Dipartimento, illustre archeologo, è venuto a mancare improvvisamente ieri sera - si legge nel comunicato dell'Università La Sapienza di Roma - La scomparsa del professor Lippolis rappresenta una grave perdita per gli studi archeologici e antichistici. La comunità universitaria della Sapienza esprime profondo cordoglio, ricordando l'impegno del docente, la statura dello studioso e le doti umane dell'amico e collega".

Il cordoglio della Sapienza

Come racconta la stessa Università, Enzo Lippolis era titolare della cattedra di Archeologia classica dal 2001 e direttore del Dipartimento di Scienze dell’antichità dal 2012. "Univa l’intensa attività di docente a quella di archeologo - spiega il rettore Eugenio Gaudio - che lo aveva visto responsabile di numerose campagne di scavo in Italia e all’estero, a quella di fine studioso, con oltre 200 pubblicazioni a sua firma. Da questo impegno sempre di alto profilo si è venuto costituendo il patrimonio culturale e di esperienza umana e operativa che il professor Lippolis ci ha lasciato in eredità e per il quale mi sento di esprimere a nome mio e dell’intera della comunità universitaria della Sapienza un senso di profonda riconoscenza".