Malpensa, il modello ViaMilano conquista gli inglesi

Una delegazione dell'aeroporto londinese di Gatwick si è recata in missione a Milano Malpensa per incontrare il team Sea e vedere da vicino come funziona l'innovativo servizio di flight connection offerto gratuitamente ai viaggiatori che così possono effettuare transiti assistiti integrati con diversi servizi dallo scalo milanese verso altre destinazioni estere. Oltre 250mila i viaggiatori che hanno già utilizzato ViaMilano

Il servizio ViaMilano, lanciato in esclusiva da Sea nel 2012 cresce e diventa un modello anche per altri scali europei. Martedì una delegazione dell'aeroporto londinese di Gatwick si è recata in missione a Milano Malpensa per incontrare il team Sea e vedere da vicino come funziona l'innovativo servizio di flight connection offerto gratuitamente ai viaggiatori che così possono effettuare transiti assistiti integrati con diversi servizi dallo scalo milanese verso altre destinazioni estere. Un servizio che ha l'obbiettivo di ampliare il numero dei collegamenti disponibili dallo scalo di Malpensa combinando voli di compagnie aeree diverse.

Ad essere apprezzato è stato non solo il sistema web che consente prenotazioni, scelta di voli, compagnie e orari in piena libertà dai viaggiatori che partono dai vari aeroporti italiani per Malpensa e da qui decollano per la destinazione finale, ma anche dal funzionamento dell'assistenza durante il transito.

Gatwick è il secondo aeroporto del Regno Unito, con 200 destinazioni in 90 paesi registra un traffico di 34 milioni di passeggeri all’anno per collegamenti point-to-point di breve o lungo raggio. Lo scalo si trova a circa 40 chilometri a sud di Londra ed è la principale base di easyJet mentre quella continentale è Milano Malpensa e proprio di recente l'ad della compagnia aerea, Carolyn McCall aveva auspicato che anche Gatwick adottasse il modello ViaMilano, al quale guardano con interesse per replicarne il successo anche in altri aeroporti.

Il servizio ViaMilano ha sviluppato un modello di transito per lo scalo di Milano Malpensa che, pur non avendo un vettore di riferimento, è in grado così di offrire ai passeggeri provenienti da altri aeroporti italiani o europei comode connessioni per centinaia di destinazioni in Italia e nel resto del mondo. Un sistema unico che combina voli low-cost con voli di compagnie aeree tradizionali e che ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel settore dei viaggi. Ed è questa rivoluzione la chiave del del gradimento di ViaMilano che offre ai passeggeri una maggiore scelta di destinazioni, un’assistenza specifica, tante facilitazioni gratuite durante il transito e un risparmio di tempo e di denaro. Risultato: aumenta il gradimento ed è sempre più usato, tanto che la crescita nel primo trimestre 2013 è stata del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente con un totale dall'introduzione del servizio di oltre 250.000 passeggeri.