Manchester-Milan: 3-2 Kakà 2 volte in gol ma super Rooney fa il bis

Un grande Milan beffato dal Manchester nel primo minuto del recupero al 91': Rooney va in gol in contropiede ed è 3 a 2 nella semifinale di Champions. Non è bastato un grande Kakà che prima ha rimontato il gol di Cristiano Ronaldo con &quot;l'aiuto&quot; di Dida e poi ha portato in vantaggio il Milan. <a href="/a.pic1?ID=173365"><strong>Galliani: &quot;A Milano possiamo ribaltare il risultato&quot;</strong></a>

Manchester - beffa all'Old strafford per il Milan battuto 3 a 2 dal Manchester dopo una grande partita. Rooney ha punito il Milan nel primo minuto di recupero, quando il pareggio sembrava ormai a portata di mano. E' stata una palla persa a centrocampo a innestare il micidiale contropiede con un eurotiro rasoterra in diagonale su cui Dida nulla ha potuto.

E pensare che nel primo tempo il Milan è riuscito a rimaontare e passare in vantaggio con una micidiale botta e doppia. Una doppietta di un Kakà superstar e la capacità dei rossoneri di non perdere mai la testa e la trama del gioco, ha consentito infatti di rimontare il gol di svantaggio segnato al 5' dopo un colpo di testa di Cristiano Ronaldo finito in porta con "l'aiuto" del portiere Dida.
Per il Diavolo sembrava davvero in salita, il match di andata. Il Manchester ha infatti iniziato subito a premere spinto dalla genialità e dalla forza di Ronaldo. Poi il è stato turbo-Kakà a rimettere le cose a posto, prima con una azione velocissima verticalizzata sulla sinistra dell'area e diagonale nell'angolo destro che ha fulminato Van der Sar al 21', quindi ancora il "samba palla al piede" di Kakà ha lasciato in bambola la difesa dei "red" andando di nuovo in gol al 38'.

Ma nel secondo tempo le emozioni e i colpi di scena non sono finiti: gli inglesi rimontano grazie a un gol di Rooney al 15'. Continui rovesciamenti di campo in una partita spettacolare che il manchester United vuol far sua in vista del match di ritorno a San Siro. azioni velocissime, con il Milan che cerca di non lasciar spazio agli avversari sempre pericolosi con il portoghese Ronaldo in agguato, anche quando sembra tirare il fiato. Il Milan resiste agli assalti trascinati da Ronaldo, Scholer e Roney. Fino alla beffa, a quel gol quasi inatteso.

A testa alta Il Milan esce comunque a testa alta da questa andata di semifinale. Non è stato inferiore al Manchester e conserva intatta la possibilità di conquistare la finalissima. Mercoledì 2 maggio si giocherà infatti il match di ritorno a San Siro e ai rossoneri di Ancelotti basterà vincere 1 a 0 per conquistare la finale di Champions. L'impresa non è facile, ma è a portata di mano del Diavolo.

La cronaca Al 4' Nesta salva in corner su palla per Rooney. Batte capitan Giggs dalla bandierina ed gol: Cristiano Ronaldo tocca di testa e Dida si fa carambolare addosso la palla che finisce in rete. Al 14' Dida salva in angolo su botta di Carrick. Ma i rossoneri manovrano con autorevolezza e al 22' Seedorf inventa un'azione che manda in tilt la sinistra della difesa inglese: Kakà è un fulmine e brucia Heinze infilando Van der Sar. Gli inglesi replicano come furie guidati dal trio Rooney, Giggs e Ronaldo ma il Milan raddoppia con Kakà: il brasiliano fa secchi tre difensori: è doppietta.
Bonera rileva Maldini in avvio di ripresa, che vede subito il Manchester pericolosissimo con una deviazione di Giggs a fil di palo. Il Milan risponde in contropiede: al 10' e al 12', Kakà va vicino al gol. Intanto il Milan perde Gattuso, fuori in barella per un brutto infortunio, sostituito da Brocchi. Sembra un buon momento per i rossoneri, ma il Manchester li gela al 15' con un' azione impostata da Carrick, proseguita da Scholes, e chiusa da Rooney, che batte Dida. Parità, e Red Devils avanti come furie. Gran parata di Dida su tiro di Fletcher al 19', pericolosissima punizione di Giggs al 25' e un'altra, parata, al 29'. Al 38' Ronaldo sfiora il gol ma Dida devia in angolo. La beffa arriva nel recupero grazie a Giggs che ruba palla a centrocampo, Rooney vola ed il terzo gol.

Ancelotti ottimista "Rimane molta amarezza, il 2-2 era il risultato giusto" perché "siamo stati un po' ingenui sull'ultima azione" che ha dato al Manchester il gol della vittoria. Carlo Ancelotti ai microfoni di Rai2 rimpiange la rete che ha dato a tempo quasi scaduto la vittoria ai 'Red Devils' ma non vede assolutamente compromesso il cammino del Milan verso la finale di Champions. "Sono il più dispiaciuto di tutti" per il risultato di stasera, afferma, "ma forse sono anche il più ottimista di tutti" per il ritorno a San Siro. "Stavamo molto peggio - ricorda - dopo la partita in casa col Bayern". All'Old Trafford, prosegue il tecnico rossonero "abbiamo giocato un'ora ad altissimo livello", ma "nell'ultima mezz'ora abbiamo rinunciato a giocare, anche per la pressione del Manchester". 

Rooney: a Milano sarà difficile "Abbiamo giocato a San Siro già due anni fa, lo so bene". Wayne Rooney, autore del gol vittoria del Manchester sul Milan, non si sbilancia in pronostici su chi andrà in finale Champions. "Il mio gol è molto importante - ha detto l'attaccante inglese - E' stata una partita dura, concedere al Milan due gol in casa nostra non è una buona cosa: il mio gol può essere decisivo".