Marchesi espone il suo credo

Dopo una giornata dedicata alle più importanti scuole mondiali di formazione di chef professionisti, oggi Alma Viva entra nello specifico gastronomico con la presentazione del Codice Marchesi. Non un libro di ricette, piuttosto una summa del pensiero del maestro della nuova cucina italiana: dodici capitoli con dodici parole chiave sugli stilemi essenziali del suo credo gastronomico maturato attraverso l’esperienza di questi ultimi decenni. Un evento che si svolge presso Alma alla Reggia di Colorno (Parma), www.alma.scuolacucina.it, per sottolinearne la simbiosi tra scuola di cucina ed evento in questione, entrambe nate per affermare in tutte le sue declinazioni l’affermazione della qualità della cucina italiana partendo dai suoi presupposti storico-culturali. «Un viaggio tra passato, presente e futuro - sottolinea il presidente Albino Ivardi Ganapini -, che possa trasferire agli chef solida preparazione tecnico-teorico-scientifica». Senza dimenticare il cimento. Si affronteranno infatti domani, ultimo giorno dell’evento, le migliori giovani promesse italiane per il migliore piatto a base di olio extravergine d’oliva. Un altro must del Made in Italy alimentare.