La Martinica, un giardino galleggiante tra Oceano Atlantico e Mar dei Caraibi

Ha una temperatura media di 25 gradi tutto l’anno rinfrescata dalla brezza degli Alisei. La Martinica o Madinina, l'isola dei fiori, come la chiamano i suoi abitanti, è un microcosmo di dolcezza verde che galleggia nelle Piccole Antille tra il Mar dei Caraibi a ovest e l'Oceano Atlantico a est. In solo 70 km di lunghezza e 30 di larghezza racchiude una incredibile biodiversità. A nord prevalgono le foreste, i fiumi e le cascate con una vegetazione rigogliosa. La «route de la Trace», che va da Fort-de-France, la capitale, a Le Prêcheur, è un vero e proprio percorso botanico che si snoda fino alla foresta della montagne Pelée. Con i suoi 1397 metri di altezza, questo vulcano attivo offre una vista mozzafiato sull'Oceano Atlantico e sul Mar dei Caraibi e consente di cogliere l'isola da un capo all'altro. È attraversato da decine di torrenti e alle sue pendici si estende una magnifica foresta vergine di giganteschi alberi della gomma e i bambù.
Il Parco naturale regionale ricopre gran parte dell'isola e i percorsi di randonnée da percorrere a piedi o in mountain-bike sono numerosi. La Martinica è anche coltivazioni di banane, distese di canna da zucchero e tranquilli villaggi di pescatori come Tartane o Grand Rivière, dove i bambini fanno surf su tronchi d'albero chiamati «flots». E poi lagune, mangrovie e spiagge selvagge che a nord hanno i riflessi dell'argento e a sud diventano bianche come la neve ombreggiate da palme di cocco. Tra le più famose quelle dell'Anse Couleuvre a nord, del Diamant e dell'Anse Trabaud e delle Salines a sud. Tante le opportunità per vivere il mare: sull'Atlantico i surfisti trovano il vento per sfidare le onde, mentre sul Mar dei Caraibi l’acqua invita a bagni rilassanti e a gite in yole ronde, la barca a vela locale. Splendide poi le immersioni in siti ricchi di pesci multicolori e coralli. L'atmosfera franco-caraibica si esprime nell'ospitalità degli abitanti e nella loro gioia di vivere che si accende durante il carnevale, evento che coinvolge grandi e piccoli in quattro giorni di musica e balli. Da vedere seduti attorno a un buon piatto di pesce innaffiato con moderazione dal «ti-punch» tradizionale. Per andarci basta la carta di identità e la moneta corrente è l'euro. Il tour operator Seven Days (tel. 011/3271476 www.seven-days.com) propone dall'11/1 al 30/3 sette notti in mezza pensione presso l'Hotel Carayou, voli di linea via Parigi, da 1488 euro (tasse aeroportuali, adeguamento carburante e assicurazione esclusi). Info: www.franceguide.com; www.martinica-turismo.it.