Materiali e tecnologie per la città del futuro

Tutti i settori che compongono il mondo delle costruzioni risentono dell'impatto della crisi, ma Made expo è riuscita a salvaguardare le proprie dimensioni anche nell'edizione 2012.
«Questo è stato possibile - spiega Andrea Negri, presidente di Made Eventi srl, organizzatore della rassegna - grazie all'aumento dei comparti che quest'anno saranno presenti e alla fattiva collaborazione con le associazioni di categoria».
Un segno reale che, nonostante tutto, il mondo dei prodotti e delle soluzioni per l'edilizia non smette di produrre innovazioni e di volerle comunicare: «Sono rimasto molto colpito - esemplifica Negri - nell'osservare nuove metodologie per la posa a secco di pavimenti, che consentono sostituzioni di superfici rapide, economiche e garantite in situazioni come i negozi o i centri commerciali dove l'immagine deve essere frequentemente rinnovata».
Made expo ritorna dal 17 al 20 ottobre 2012 nei padiglioni di Fiera Milano Rho. E riparte dal successo della scorsa edizione, che ha registrato oltre 253mila presenze di operatori e professionisti da ogni parte del mondo, con un incremento del 4,7 per cento.
Particolarmente significativi i dati sugli operatori stranieri, che con 31.905 presenze hanno fatto segnare una crescita record pari al 34 per cento.
La manifestazione è organizzata in una federazione di Saloni tematici. Filo conduttore dell'edizione 2012 sono la sostenibilità ambientale e l'efficienza energetica, che troveranno spazio tra i padiglioni della fiera sia con proposte di tecnologie e materiali eco-compatibili e per le energie rinnovabili, sia nei numerosi convegni e appuntamenti in calendario.
Alle soluzioni green è dedicato l'evento AAA, Agricoltura Alimentazione Architettura un cantiere verde dove progetti innovativi coniugano sviluppo urbano e rispetto per l'ambiente.
Bioedilizia e soluzioni per l'abitare sostenibile sono al centro anche della mostra Green Home Design «Abitare il presente», che punta a ripetere il successo ottenuto nell'edizione precedente da Social Home Design. Questa volta verranno realizzati quattro modelli in scala 1:1 per far toccare con mano i vantaggi che le nuove sfide della sostenibilità offrono a chi vuole affrontare la frontiera dell'architettura green, capace di utilizzare le migliori innovazioni per dare vita a edifici belli da vedere e da vivere. In questa cornice saranno mostrate tre case e un asilo prefabbricati e realizzati dal vivo con sistemi e materiali completamente ecosostenibili.
Made expo insieme al sito specializzato Edilportale presentano inoltre Smart Village, un evento dedicato interamente alla città del futuro e alle soluzioni tecniche che contribuiscono attivamente alla realizzazione di edifici ecosostenibili e efficienti dal punto di vista energetico.
L'iniziativa Borghi e Centri Storici è dedicata alla valorizzazione e alla crescita del territorio italiano con progetti di riqualificazione dei piccoli centri urbani, vero patrimonio da recuperare e riscoprire. Riconfermato anche l'appuntamento con il Forum della Tecnica delle Costruzioni, un momento di confronto e dialogo sulle tematiche più tecniche del mondo delle costruzioni e dell'ingegneria strutturale.
Alle tematiche dell'ecosostenibilità si ispira anche la nuova edizione del concorso InstantHouse, che premia i migliori progetti dei giovani delle facoltà di architettura, ingegneria e industrial design di tutto il mondo e che quest'anno è dedicato al «Temporary Housing», una nuova modalità abitativa sempre più diffusa nel territorio metropolitano. Scopo del concorso è quello di dare vita a soluzioni abitative per una nuova tipologia di utenti, i city-users.
In crescita Components & Contract, ovvero il salone dei componenti, materiali e tecnologie per il design, il contract e la decorazione di interni. Tra le novità da segnalare anche Condominio App, un'area espositiva rivolta al mondo del condominio e degli amministratori.
La rassegna è inoltre partner ufficiale della IV edizione del «Premio Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana», organizzato dalla Triennale di Milano in collaborazione con il ministero per i Beni e le Attività culturali: durante la manifestazione fieristica, il vincitore del premio terrà una «lectio magistralis».
Spazio per il business, ma anche un momento di dialogo e di incontro. Così Made expo vuole aiutare gli operatori di tutta la filiera costruzioni a trovare nuove vie verso l'edilizia del futuro.