Messina, sfida tra poveri Il Siena prende un punto

Vanni Zagnoli

Primo tempo di rara pochezza, che fa rimpiangere gli assenti, soprattutto Parisi e D'Agostino. Il Messina si affida molto alle fasce, senza però trovare spazi. Al 22' bel taglio di Donati su Rafael, l'assist per Di Napoli è troppo lungo e il Siena si salva. Poi Aronica rischia l'autogol su cross dalla destra di Alberto e Di Napoli non trova la porta su punizione da posizione privilegiata. Prima dell'intervallo i tifosi del Messina si spazientiscono, dopo un colpo di testa di Bogdani che manda la palla alta. È la squadra di Mutti ad avere maggior necessità di vincere, con tre punti in meno del Siena in classifica, ma si sveglia solo nella ripresa. Floccari si divora l'unica occasione vera, calciando su Fortin da distanza ravvicinata.
Il secondo tempo comincia con un pallonetto mal riuscito di Di Napoli e con un tiro cross dal fondo, a sinistra, di Donati, che sbatte sulla traversa. Bogdani deve uscire per una contrattura e per il Siena è una perdita notevole, considerato che aveva segnato 4 gol nelle precedenti due partite. Le azioni si susseguono, con ritmo frenetico. Al 12' arriva un'occasione da urlo, per Di Napoli che solissimo dalla trequarti arriva di fronte a Fortin e calcia debolmente, il portiere del Siena respinge con il ginocchio e poi controlla il rimpallo.