Mipel, "borse urbane" ispirate ai tram di Milano e la scoperta di storytelling made in Italy

Eventi speciali come il contest #ATTACCATIALTRAM connotano questa edizione di Mipel in corso fino al 18 settembre in Fiera Milano, in concomitanza con Micam

Vivace, creativo, affollato di visitatori italiani e stranieri in un bel contesto espositivo ispirato al green e alla sostenibilità che riguarda da vicino anche il mondo della pelleteria, Mipel 116 il salone internazionale dedicato a borse, accessori moda, mondo della pelletteria in corso fino al 18 settembre nel Padiglione 10 di Fiera Milano a Rho in concomitanza con Micam, la grande manifestazione della calzatura. Collezioni e trend, design e materiali innovativi, tradizione e contemporaneità animano il Mipel, che propone anche eventi speciali tutti scoprire.

#ATTACCATIALTRAM, UN CONTEST ORIGINALE E DIVERTENTE
É un nuovo contest dedicato a tutti gli espositori di Mipel che ha il supporto di Regione Lombardia e il patrocinio del Comune di Milano. Il progetto prevede la realizzazione di un prodotto
limited edition ispirato al tram, l'iconico mezzo di trasporto milanese dall’anima sostenibile per il suo basso impatto ambientale ed esempio di mobilità urbana virtuosa.
I 15 brand finalisti espongono le proprie creazioni in un'area dedicata mentre l'evento Mipel in Città è la location per la premiazione dei tre vincitori che possono così esporre le loro creazioni per una settimana nel Concept Store San Pietro in Porta Venezia.
La giuria è composta da Franco Gabbrielli, presidente di Assopellettieri e creatore del marchio “Gabs”, Roberto Lambicchi dirigente Fiere della Regione Lombardia e da Virginia Varinelli, fashion influencer seguita da circa 450K followers.
I finalisti del contest sono: Aballi, Alberto Olivero, Artphere, Athison, Baiadera – I DIPINTI, Bruga Venezia, Ciak Roncato, Femea Milano, Jadise Scilia, Laboratorio Mariucci, Le Zirre Napoli Limited Edition, My Best Bag by Florence Bags srl, Ripani, Undici Dieci 11-10, Valentino Orlandi.

SIGNATURE PROJECT: THE ART OF STORYTELLING
Storie imprenditoriali, sostenibilità, tracciabilità, sono le parole chiave per le aziende che partecipano al progetto presentando in maniera particolare le loro creazioni: quel mondo che spesso ha radici antiche, che c'è dietro alla realizzazione di ogni prodotto sottolineandone le caratteristiche di sostenibilità intesa come racconto “behind the scene” tramandato da generazioni e attualizzato attraverso la modernità del design e tecniche innovative. Il racconto del prodotto diventa la firma “Signature” che caratterizza ciascun brand di pelletteria; storie differenti che mettono in evidenza la capacità creativa unica e apprezzata in tutto il mondo dei brand italiani.
Obiettivo del progetto è raccontare il mondo della pelletteria ai consumatori sempre più attenti alle storie e ai processi creativi e prododuttivi e un modo differente di dialogare con i buyers internazionali.
Partecipano al progetto: Athison, Boldrini Selleria, Claudia Firenze, Decouture, Innuè, Lara Bellini, Plinio Visona’, Terrida, Undici Dieci 11-10.