«Missione Roma»: quando la musica fa bene all'ambiente

Grazie ad un'iniziativa dei canali National Geografic e LifeGate sarà possibile compensare con la creazione di un nuovo parco pubblico nella valle dell'Aniene le emissione di CO2 determinate dal Nat Geo Music Live, il concerto che si terrà il 22 aprile a piazza del Popolo

Quando la musica fa bene all'ambiente. «Missione Roma» è una delle iniziative dei canali National Geografic e LifeGate per compensare direttamente sul territorio italiano le emissioni di CO2 determinate dal Nat Geo Music Live, il concerto che si terrà il 22 aprile in piazza del Popolo in occasione dell'Earth day, la giornata mondiale della Terra. Sul palco salirà Ben Harper con la sua nuova band, Relentless7. A rappresentare la musica italiana ci saranno invece i Subsonica.
Grazie al progetto Impatto Zero di Lifegate il concerto non provocherà danni alla terra: sarà possibile infatti ridurre e compensare con la creazione di nuove foreste le emissioni di anidride carbonica generate dall'organizzazione dell'evento, che ammontano a circa 341mila chilogrammi. Per farlo verrà creata una nuova area verde nella risera della valle dell'Aniene. Nella capitale nascerà un vero e proprio parco pubblico con 20mila mq di piante e alberi (lecci, corbezzoli, ginestre e aceri), panchine, recinzioni, cestini e un impianto di irrigazione. L'attività di forestazione partirà in autunno e sarà attentamente monitorata non solo da enti specializzati ma anche dagli stessi cittadini, che potranno seguire le varie fasi del progetto su internet (www.natgeotv.com/natgeogreen - www.youimpact.it), dove troveranno gli aggiornamenti sullo stato dei lavori. L'iniziativa di National Geografic e LifeGate si inserisce nell'ambito del progetto Roma per Kyoto del Comune di Roma. Per la prima volta in Italia gli intenti del protocollo vengono concretizzati con la riduzione delle emissioni di anidride carbonica e la compensazione attraverso la creazione di nuove foreste.