Mondiali di nuoto: "C'è un israeliano in vasca" E l'atleta iraniano decide di non gareggiare

Scopre di dover gareggiare con un nuotatore israeliano e rinuncia a presentarsi a bordo vasca. L'episodio, accaduto oggi ai mondiali di nuoto di Shangai, vede protagonista Mohammad Alirezaei, atleta non nuovo a questi exploit<br />

Shangai - Scopre di essere nella stessa batteria con un atleta israeliano e rinuncia alla gara. E' accaduto oggi a Shangai, dove sono in corso i mondiali di nuoto, durante una delle batterie dei 100 rana. Mohammad Alirezaei, nuotatore dell'Iran, ha rinunciato a gareggiare dopo avere constatato la presenza in vasca di Gal Nevo, nuotatore israeliano.

Il precedente Un analogo episodio aveva coinvolto il rappresentante dell'Iran in due precendenti occasioni, ai mondiali di Roma 2009 e durante le olimpiadi di Pechino, nel 2008. In entrambe le occasioni la presenza in batteria di un nuotatore israeliano aveva portato l'atleta iraniano a ritirarsi dalla batteria. Nelle occasioni precedenti la federazione nuoto iraniana aveva cercato di far passare inosservata la cosa, adducendo come scusa un'indisposizione del nuotatore.

Disappunto della delegazione israeliana La delegazione israeliana ha espresso il suo disappunto per l'accaduto, puntualizzando che non è la prima volta che si presenta un'occasione del genere. "La competizione dovrebbe riguardare lo sport" - ha dichiarato il capo delegazione Kramer - "e non i contrasti politici tra i due paesi. E' necessario che i due ambiti rimangano separati". Dal canto suo la delegazione iraniana non ha ancora rilasciato dichiarazioni su quanto avvenuto.