Civili come scudi umani. Così si arriva alla strage

Hamas si mescola ai cittadini impedendo di colpire gli arsenali. La gaffe di Kerry: "Altro che operazione di precisione"

Gerusalemme - Di nuovo e ancora di nuovo, quando Israele è costretta a combattere, la Bbc, la Cnn, Al Jazeera si affrettano a denunciare orribili stragi perpetrate contro cittadini innocenti dai pessimi soldati israeliani, per poi dovere, nel tempo, ammettere che invece si è trattato di una durissima battaglia su un terreno fitto di combattenti mescolati a cittadini nelle cui case sono state stipate le armi, le rampe di lancio, nelle cui cantine si trovano le imboccature delle gallerie che sono l'autostrada degli attentati terroristi. Proprio come a Jenin nel West Bank nell'aprile 2002 (dal posto testimoniammo la battaglia) dopo lo scontro i palestinesi con l'aiuto dell'ONU gridarono a una strage di 500 persone, per poi arrivare alla conclusione che erano stati uccisi 52 palestinesi e 23 soldati israeliani. Si era nel pieno della Seconda Intifada, quando gli autobus e i caffè saltavano per aria, Ariel Sharon lanciò «Scudo di Difesa» e fermò i terroristi suicidi.

Ieri a Sajaya, un enorme quartiere di Gaza, circa 80mila abitanti, si è verificata una situazione analoga in una battaglia per liberare Israele dall'assedio dei missili. Durante la notte, dopo avere ripetutamente chiesto alla popolazione di sgomberare la zona (e molti se ne sono andati), l'esercito israeliano ha attaccato. Gli obiettivi sono molto precisi: si devono trovare i depositi di armi, distruggere le rampe di lancio dei missili e i missili stessi, verificare se sono nascosti nelle case, nelle cantine, nelle scuole, negli ospedali. Sajaya è una delle principali fortezze di Hamas, con almeno dieci imbocchi di grandi gallerie, nascondigli di armi, manifatture di missili, centri organizzativi del terrorismo. I soldati sono dentro Gaza anche, e forse soprattutto, per scovare gli imbocchi delle gallerie (centinaia) che servono da rifugio e da passaggio per l' organizzazione integralista islamica che dall'interno di Gaza prepara attentati e rapimenti. Anche ieri ne è stata trovata una enorme sotto il kibbutz di Netiv Assarà.

Anche nelle ultime ore i terroristi in Israele spuntano dalla terra presso il confine, seppure già una trentina di gallerie siano state eliminate. Se ieri il tentativo di prendere il kibbutz Ein ha Shlosha dalle gallerie fosse riuscito, ci sarebbero ora centinaia di morti e forse, questo valutano gli esperti, un rapimento di massa di bambini. Ieri a Sajaya è successo di nuovo quello che accade nelle guerre asimmetriche, dove i terroristi si mescolano con i cittadini, le case sono minate e saltano per aria se solo ci si entra, la gente diventa scudo umano. Dopo la battaglia si danno ora numeri fra i 60 e i 100 morti palestinesi, purtroppo sembra siano numerosi, lo si vede nelle immagini TV, anche donne e bambini feriti. Ma Israele non ha compiuto una strage, come ieri tutto il mondo arabo ha ripetuto: ha combattuto una durissima battaglia di sopravvivenza, in una casbah di viuzze minate e agguati. Oltre ai cinque morti militari e ai 55 feriti (tutti soldati) di venerdì, con vari agguati Hamas riusciva a uccidere, nella notte fra sabato e domenica, 13 soldati dell'unità dei Golani, la più popolare d'Israele, e a ferirne 22 fra cui 8 molto gravi. Sette soldati sono stati colpiti dentro il loro mezzo corazzato, gli altri presso una galleria, altri dentro una casa e in altre situazioni.

Il comandante sul campo reagisce alle accuse di avere ucciso civili innocenti spiegando che i soldati hanno fatto di tutto per evitare di colpire persone non implicate nella battaglia, mentre Hamas fa di tutto per colpire i cittadini, e usa i suoi come scudo. Mentre le televisioni nel mondo trasmettevano invocazioni e immagini terribili denunciando una strage «come quella di Sabra e Chatila» la tv di Hamas si vantava di aver ucciso i soldati israeliani. Ma va notato che a Sajaya si è visto un esercito di guerriglieri disordinati mescolati cinicamente alla gente, fonti locali raccontano che alcuni correvano carichi di armi fra i civili. La richiesta che Hamas accetti il cessate il fuoco si sente, secondo fonti, fra la sua gente. John Kerry come Ban Ki Moon che è già in zona, è in arrivo. Alla tv ha dichiarato che Israele, dato che bombardano le sue città, ha il diritto e il dovere di fermarli. Peccato che nel suo stile da ragazzone disinvolto, si sia lasciato andare a microfono aperto a un commento che diceva: «altro che operazione di precisione, l'escalation è significativa, dobbiamo andare lì stasera stessa». Poi però ha precisato di nuovo che Israele ha diritto a difendersi. Anche Laurent Fabius, qui nei giorni scorsi, ha detto lo stesso, come Angela Merkel, e gli inglesi sono d'accordo. Aspettiamo che il nostro governo prenda posizione: non basta dire «cessate il fuoco». Ciò che è in giuoco è la guerra contro il terrorismo, e ci riguarda tutti.

Commenti

ben39

Lun, 21/07/2014 - 09:37

Consiglio di leggere e studiare le profezie sacre e profane: il periodo di sette anni della Grande Tribolazione è prossimo e purtroppo Israele sarà al centro delle tragedie che dovranno avvenire prima del ritorno del Messia dopo Amargheddon. I segni evidenti ci sono già: il Grande Califato istituito recentemente in Irak si allargherà presto al resto del medioriente e non solo, in quanto costoro (guidati dal Mahdi islamico) si sono promessi di raggiungere la Spagna entro il 2020; la nuova guerra fredda tra Russia ( Gog Magog biblico) e America; il conflitto in Ucraina e l'attentato all'aereo passeggeri Malese; Siria; e infine Israele con le vicende che conosciamo... L'Anticristo si manifesterà dopo la restaurazione del Tempio di Gerusalemme 2 anni prima di Arnagheddon.

Presbitero

Lun, 21/07/2014 - 09:41

E' una guerra provocata dall'assassinio di tre ragazzi israeliti col sottofondo strategico dei soliti bambini palestinesi ammazzati dai cattivi soldati israeliani , mentre i loro padri lanciano missili contro i cittadini d'Israele...a vedere i servizi dei compiacenti giornalisti , tutti tagati "comunisti" , si vedono solo bambini...che vengono prodotti dalle molte mogli di ogni palestinese ben nutrito se non addiritura grassottello che tromba giorno e notte sfamato da Hamas e Abu Mazen che gestiscono miliardi di dollari proprio per mantenere ben numeroso l'esercito dei figli il vero arsenale umano dell'odio e del terrore...e ora si vorrebbe interrompere la punizione di Israele? , mi auguro che non succeda...e che Israele dia definitivamente una lezione indimenticabile perche' possa servire a quel popolo terrorista come suggerimento che e' meglio vivere con la pace e non con la guerra...

Ritratto di Roberto di Bruno

Roberto di Bruno

Lun, 21/07/2014 - 10:09

Un giornale serio o che vuol rimanere tale deve fornire notizie quanto più possibile obiettive e controllate, non prestarsi alla propaganda sionista di una che per di più ci prende tutti per scemi immaginando che non conosciamo la storia di Israele.

alberto_his

Lun, 21/07/2014 - 10:14

Solite palle dell'hasbara. La storiella degli scudi umani è messa in giro dai politici israeliani e dall'IDF per giustificare i massacri di civili. E' una mattanza, una strage. Dove potranno andare i civili se l'intera striscia è ormai un'arena, se gli attacchi arrivano da terra, dall'aria e dal mare? Israele ha diritto di difendersi, ma chi difende gli altri da Israele? Ai Palestinesi non è concesso il diritto di difesa per sopravvivere nella propria terra? La comunità internazionale si dimostra ancora una volta complice della carneficina. Aggiungiamo alla lunga lista gente come Brunetta che giudica "volgare" una domanda a proposito dei bambini uccisi in Palestina. Così la pulizia etnica continua.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Lun, 21/07/2014 - 10:32

Sig.ra nirenstein sta cercando di difendere l'indifendibile! mi chiedo se le Sacre Scritture abbiano ragione, gli ebrei causa dell'armageddon! A voi è permesso di fare tutto quello che volete, avete avuto la shoah e quindi deve esservi scusato tutto! stragi di donne, bambini, vecchi etc etc, avete acquistato 50-60 anni fa quel territorio/stato/nazione millenario chiamato Palestina, avete cacciato, massacrato, stuprato, distrutto tutto quello che si poteva distruggere, e vi meravigliate che chi vuole difendere la propria terra cerca di combattervi!!! Ma non c'è limite alla decenza! siete per la Palestina quello che sono stati e sono i piemontesi (anche loro con origini ebraiche, guarda un po!) per tutti i Meridionali dello stato italiano. Non so se siete voi identici ai piemontesi o viceversa, ma una cosa vi accomuna. Siete assetati di SANGUE! Ed è questo vostro fare e non chi cerca di difendersi che porterà ad una catastrofe mai vista! Inizio a credere nella Bibbia! Deve pur esserci un motivo se perfino Nostro Signore vi ha condannato ad errare in eterno!!

Riunificazione

Lun, 21/07/2014 - 14:23

Ma come fa sta fiamma nirenstein a scivere ancora su questo giornale ? Questo quotidiano sta evidentemente perdendo quei pochi punti che gli sono rimasti.

ocaaaa

Lun, 21/07/2014 - 16:36

Anche io mi unisco ai lettori che ultimamente manifestano disagio e molto disturbo per l'elevato numero di balle e menzogne che questa disumana sionista scrive in ogni suo articolo. Va sopratutto segnalato che questa donna e' senza cuore davanti anche a scene di bambini e donne massacrati dai nazisti del suo Paese. Spero che il Giornale se ne renda conto anche per il suo bene. Grazie

rickard

Lun, 21/07/2014 - 16:59

Grande popolo gli ebrei. Intelligenti, coriacei, caparbi, geniali, ma...hanno un brutto difetto. Si considerano talmente superiori ai goym che per loro questi ultimi hanno sempre torto. Come disse un loro capo, per giunta premio nobel per la pace: "Noi stiamo ai goym come i goym stanno agli insetti". Con queste premesse, è piuttosto dificile trovare la pace tra insetti e popolo eletto.

Presbitero

Lun, 21/07/2014 - 17:35

E' avvilente leggere questi commenti densi di odio antisemita , come che per commentare i crimini dei palestinesi debba essere vietato a un correligionario israelita , voglio usare termini graziosi per non irritare questi "sporchi bastardi" che non riescono a nascondere il loro odio per...l'ebreo , invito la Sra. Fiamma a non tenerne conto...anche noi cristiani abbiamo avuto la nostra diaspora , vuoi dai romani del fausto impero , vuoi dai mussolmani...vede Signora , quando al razzismo dell'antisemita si aggiunge anche l'arricchimento della fede politica del comunista si ottengono mentalita' di una mostruosita' senza inibizioni...perche' e' lo stesso odio del palestinese rivolto al medesimo "nemico" da condannare senza se e senza ma. Comunista e palestinese hanno probabilmente lo stesso DNA per l'incapacita' nel non sapersi gestire che attraverso il subordinarsi , o al Partito o allo Stato o ad Hamas e Abu Mazen amministratori di miliardi di dollari utilizzati per lo piu' per sfamare baldanzosi palestinesi/terroristi che usano le mogli trombandole giorno e notte nelle case incubatrici...all'uguale di come si fa da noi con le galline per creare pulcini/bambini...ogni casa palestinese e' un piccolo arsenale vivente di bambini prossimi al massimo onore e sacrificio contro i cattivi soldati israeliani...le chiedo scusa Sra. Fiamma per le brutalita' rivoltele solo per essere ebrea e giustamente di parte...noi invece abbiamo a iosa "cessi" umani (purtroppo italiani) che solidarizzano con chi trucida cristiani e guarda caso sono sempre dello stesso ceppo islamico...che siano siriani o nigeriani o somali....o filippini. Brutta gente Sra. Fiamma questi italiani che hanno sostituito la croce con la falce e il martello...traditori delle proprie tradizioni e del proprio passato , indegni di...esistere!!. Io cristiano battezzato anche se non praticante non mi identifico con quelle espressioni e quell'odio , sono per Israele ed amo la sua civilissima gente , amo la sua storia e non le loro ingiuste emarginazioni e amo e condivido in loro l'assenza dell'odio...nonostante le loro sofferenze...ma a volte mi domando ,hanno mai conosciuto queste bestie antisemite un ebreo? , non sanno di godere e dovere molto al genio ebraico?...ho un amico poliomelitico che non fece l'antipolio...un siero messo gratuitamente a disposizione dell'umanita' da due...ebrei , sapessero coloro che le riversano tanto odio quanto dobbiamo alla scienza , all'arte , alla bonta' degli ebrei...quasi quasi quanto loro debbono ai buoni cristiani , quasi...quasi....la saluto , shalom Sra. Fiamma , che il mio Dio , Cristo la protegga!!.

marcomasiero

Lun, 21/07/2014 - 17:48

allagare i tunnel e così i sorci escono

Simm

Lun, 21/07/2014 - 18:04

Per quanto ancora dovremo sopposrate uno stato alle porte dell'europa i cui principi fondamentali si basano sulla superiorità della razza e sul disprezzo degli altri? Questi israeliani ancora parlano dopo aver bombardato asili e ospedali. Che schifo.... Questi sionisti sono come i nazisti ma almeno i nazisti non facevano le vittime... Tutti gli ebrei per bene dovrebbero prendere le distanze dal sionismo e da questi nazisti macellai di bambini. Quando è troppo è troppo...con che coraggio e quale ipocrisia si continua dopo anni di barbarie a difendere i criminali sionisti?

fisis

Lun, 21/07/2014 - 18:58

Israele, come tutti gli stati democratici, non ha nessuna intenzione di colpire i civili. Purtroppo ciò è inevitabile in una guerra che si svolge in un territorio sovrappopolato, con una parte, Hamas, che invece non ha nessuna remora a colpire in maniera indiscriminata il popolo israeliano con le sue centinaia di razzi e che usa i civili, persino i bambini, come scudi umani. E' per questo che Israele deve combattere e le democrazie europee e occidentali lo devono sostenere, fino alla disfatta di Hamas e dei terroristi.

chicolatino

Lun, 21/07/2014 - 19:16

Tutti i soloni commentatori antisionisti sono evidentemente esperti di palestina e israele per esperienza DIRETTA, avendoci cioe' vissuto di persona vero??? Da come scrivono, ad uno che come me ha vissuto e lavorato 4 anni Israele ed avendo visto di persona piu' volte come invece vivono nei territori palestinesi, ormai mi viene da ridere nel vedere quanta somma ignoranza ci sia in questi SOMARONI che con arroganza e presunzione scrivono castronerie colossali..se non avete mai vissuto in Israele e visto i territori, beh scordatevi di poter capire e di potervi fare un'idea razionale..da un lato c'e' un paese dove il 70% della gente e' giovanissimo, pieno di vita, frizzante, che lavora e paga un sacco di tasse, fa 3 anni di servizio militare (le donnne 2 anni) con possibilita' di essere richiamati come riservisti, vuole solo godersi la vita e non gli frega nulla di religion...dall'altro c'e' un megaghetto di musulmani che non hanno voglia di lavorare, vivono alla giornata ed aspettano la mancetta prima di saddam, poi di gheddafi, ora dei catarioti, degli iraniani ed altri private...diversi di questi pooi lavorano per israele e superano quotidianamente il confine per lavorare per I malvagi sionisti...molti sono poi pure curati negli ospedali sionisti...

Palermitano

Lun, 21/07/2014 - 19:49

SIGNORA NIRESTEIN PRENDA ESEMPIO DAL GRANDE MONI OVADIA, EBREO ILLUMINATO, PACIFISTA, ANTICOLONIALISTA E ANTIMILITARISTA. LE CONSIGLIO DI ASCOLTARE LA SAGGEZZA DI MONI OVADIA E DI SEGUIRE IL CORAGGIO DI MONI OVADIA, CHE HA LE P.... PER DENUNCIARE I CRIMINI DI GUERRA E I CRIMINI CONTRO L'UMANITA' COMMESSI DA UNA PARTE DEGLI ISRAELIANI. LA LOBBY ISRAELIANA (DI CUI FANNO PARTE ANCHE MOLTI NON EBREI) E' CONTRASTATA INVECE DAGLI EBREI CHE HANNO PERSO I LORO CARI NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO CHE SONO NAUSEATI DAI METODI NAZISTI USATI CONTRO I PALESTINESI!

mutuo

Lun, 21/07/2014 - 21:48

Una decina o poco più di commenti e quasi tutti che esprimono odio puro contro gli ebrei. Sono tutti di comunisti questi commenti? No la maggioranza sono di vecchi fascistoidi antisemiti. Gli estremi opposti convergono su un unico obbiettivo, l'odio antisemita. Se non ci fosse lo stato di Israele, gli europei da tempo sarebbero tutti a " culo puzzò".

stiobhan

Lun, 10/11/2014 - 21:30

Signora Nirenstein li lasci stare... va di moda difendere palestinesi, così come a suo tempo faceva fico cantare 10 100 1000 nassirya... l'idiozia umana è quasi peggio della guerra, sono tutti bravi a sparare giudizi sulla base di ideologie e sentito dire, fanno solo pena...

stiobhan

Lun, 10/11/2014 - 21:41

tra l'altro per buona pace di tutti questi quattro fedayn pro Palestina voglio ricordare che la Palestina non esiste.... è stata un'invenzione romana che a seguito dell'ennesima rivolta giudaica, infatti i romani nel 135 dc, crearono una nuova provincia in luogo della Iudea crearono la Syria Palaestina... poi sicuramente ci sarà qualche sinistroide sinistrato che vorrà negare l'esistenza di Israele...