1,5 milioni di immigrati sono in arrivo dai Balcani

Nei prossimi due anni 850mila persone attraverseranno il Mediterraneo. Ma la rotta balcanica è ancora più calda

Una valanga di pronostici su quello che sarà il futuro dell'emergenza immigrazione stanno invadendo le segreterie dei governi europei. Numeri allarmanti. Si parte da quello che è certo. Il 2015 e il 2015: due anni da incubo che hanno visto circa due milioni di persone muoversi dall'Africa e dal Medio Oriente all'Europa. Un fiume in piena che non è destinato a fermarsi. Perché, se i dati acquisiti dal pm della procura di Palermo Calogero Ferrara durante una recente trasferta in Libano sono veri, c'è da mettersi le mani nei capelli. Ci sarebbero circa un milione e mezzo di profughi in territorio libanese in attesa di potere raggiungere l’Europa.

Nel 2015 l’Unhcr prevede che circa 400mila persone in fuga attraverso il Mediterraneo faranno richiesta d’asilo in Europa. Nel 2016 si potrebbe arrivare a 450mila nuove richieste o più. Ma la rotta via mare non è quella che più preoccupa le autorità europee. I migranti tentano l'arrivo nel Vecchio Continente sbarcando in Grecia o via terra, attraverso il percorso dei Balcani. In minima parte, dunque, raggiungono la Libia per poi tentare la "traversata" del Canale di Sicilia. Seconjdo fonti dell'intelligence italiana, il fronte delle partenze si sarebbe allargato alla rotta balcanica anche a causa dagli arresti che, su disposizione della procura di Palermo guidata da Francesco Lo Voi, hanno portato a sgominare numerosi scafisti. Gli investigatori sono in possesso di circa 30 mila telefonate intercettate - svariate le lingue utilizzate, in prevalenza arabo ma anche numerosi dialetti tra cui urdu, mandinga, bafana e tigrino - in cui i responsabili dell’organizzazione transnazionale manifestano i timori per l’arresto non appena giunti nel territorio italiano. E soprattutto per le condanne. Un timore confermato ai magistrati anche dal primo scafista "pentito", l’eritreo Nuredin Wehabrebi Atta, da giugno sotto protezione, che sta raccontando ai pm tutto quello che sa sul network di trafficanti capeggiato da Ghermay Hermias, un etiope residente in Libia, e da Jhon Mharay, un sudanese localizzato a Kartoon, entrambi latitanti su cui pende un mandato di cattura internazionale.

"Il punto di svolta per la Procura di Palermo è rappresentato dalla tragedia del 3 ottobre 2013 quando a Lampedusa morirono 366 persone", ha detto il magistrato intervenendo questo pomeriggio al workshop internazionale Connect - Rafforzare la cooperazione orizzontale tra Italia, Portogallo e Romania nella lotta alla tratta di esseri umani, realizzato da Ciss Cooperazione internazionale Sud Sud con l’associazione portoghese Umar e la romena Arad. "Da Quel momento - ha aggiunto il pm - abbiamo cambiato l’approccio a questo tipo di crimine, è stato istituito un team di magistrati che si occupa in maniera specifica di questi reati, contestando anche l’associazione a delinquere, attraverso l’intervento della direzione distrettuale antimafia. Utilizzando il sistema della condivisione delle indagini e non considerandoli più singoli eventi. Abbiamo arrestato diverse decine di scafisti, ottenendo anche condanne dai 18 ai 30 anni di carcere". Un "metodo" che la procura di Palermo ha anche messo a disposizione delle autorità di polizia e giudiziarie degli altri paesi europei, già da diversi mesi quando ancora l’emergenza immigrazione era una questione esclusivamente italiana, attraverso i periodici incontri ad Eurojust, nel corso dei quali "è stato messo a disposizione una grande quantità di materiale probatorio per consentire l’avvio delle indagini anche da parte di altre procure non italiane".

Commenti
Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mar, 08/09/2015 - 23:25

Un buona scorta di RISORSE per la Merkel. Quando avranno devastano ben bene mezza Europa, forse capiranno. Speriamo non sia troppo tardi.

Ritratto di caos2011

caos2011

Mar, 08/09/2015 - 23:34

Le ultime aperture prospettate dall'UE produrranno un effetto da richiamo formidabile e inarrestabile! Nei prossimi anni si metteranno in moto decine di milioni di migranti con cambiamenti geopolitici completamente fuori controllo. Tutto ció porterà a tensioni sociali devastanti e alla disgregazione dell'UE...un vero e propio suicidio causato dalla politica estera fallimentare dei politicanti comunitari senza alcuna visione per il futuro.

venco

Mar, 08/09/2015 - 23:49

Vanno fermati con tutti i mezzi, si accolgano solo cristiani che sono i veri perseguitati delle guerre islamiche

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 09/09/2015 - 00:00

RIPROVO!!!! KAINE PROBLEME!! TUTTI NELLA CRANDE CERMANIA caro TRIER!!!lol lol Buenas noches dal Nicaragua FELIX

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 09/09/2015 - 00:22

Comunicato del generale Juin alle truppe marocchine che si preparavano, nel 1944, all'invasione della Linea Gustav nel Basso Lazio: "Questa volta non è solo la libertà delle vostre terre che vi offro se vincerete questa battaglia. Alle spalle del nemico vi sono donne, case, c’è un vino tra i migliori del mondo, c’è dell’oro. Tutto ciò sarà vostro se vincerete. Dovrete uccidere i tedeschi fino all’ultimo uomo e passare ad ogni costo. Quello che vi ho detto e promesso mantengo. Per cinquanta ore sarete i padroni assoluti di ciò che troverete al di là del nemico. Nessuno vi punirà per ciò che farete, nessuno vi chiederà conto di ciò che prenderete.."

Mobius

Mer, 09/09/2015 - 00:36

(SEGUITO) La domanda chiave è sempre quella: perchè in tanti (profughi di guerra a parte) vogliono venire in Europa? E anche la risposta è sempre quella: sono dei falliti o per scarsa coesione sociale, o per mancanza di iniziativa e inventiva, o per poca voglia di lavorare; o per tutto quanto insieme. E le ragioni del loro fallimento le porteranno qui da noi.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 09/09/2015 - 00:37

NON ESISTE. RESPINGERE A TUTTA FORZA!

wrights

Mer, 09/09/2015 - 07:59

La Turchia vuole sbarazzarsi dei quasi due milioni di siriani che ospita, tra cui molti curdi, invisi ad Erdogan, ricordiamoci che li è andati a bombardare anche in Siria, nonostante combattono l'ISIS. Probabilmente questo scambio di profughi, rientra nel patto stipulato con gli USA e la UE per concedere le basi aeree per bombardare in Siria e per la rinuncia a tutti i traffici che la Turchia ha con l'ISIS.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 09/09/2015 - 07:59

E' la fine! La nostra fine, la fine di tutto ciò che siamo: identità, cultura, tradizioni, valori, tutto spazzato via da quest'orda di barbari schifosi invasori... Sono immensamente triste per il destino dei nostri bambini.

Holmert

Mer, 09/09/2015 - 08:00

Si sta verificando una trasmigrazione epica,come quando si muovevano le tribù mongole ai tempi di Gengis Khan. Per molto meno gli USA hanno mosso guerra a Saddam Hussein e per molto meno all'Egitto ed insieme a Sarkò alla Libia. Ora che il medio oriente africano è nel caos più totale causa guerre intestine soprattutto condotte dai feroci guerriglieri dell'ISIS che tagliano teste e bruciano a fuoco vivo i prigionieri,stuprano ed uccidono cristiani, l'occidente l'UE e gli USA fanno finta di niente e raccolgono migliaia di persone che scappano da quei luoghi, causa ISIS. Che logica c'è in tutto questo? Un futuro che sovvertirà le nostre tradizioni e modo di essere. Altro che frateliii e soreleeee del cxzzo che se li porti. L'occidente si è imbolsito.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 09/09/2015 - 09:34

@Mobius - Perché è più comodo andare a vivere dove la 'pappa è già pronta' invece che doversela costruire. Dopotutto l'Europa è stata teatro di due guerre mondiali, che vuole che sia? Una bazzecola no? Il Giappone pure fu demolito dalla guerra e mica sono andati in giro a rompere le palle alla gente. No? Comunque non perda di vista quello che sta veramente succedendo. Si chieda da chi è voluto questo esodo - non solo dai sinistri (che sono parte coinvolta ma solo manovalanza). C'è dell'altro dietro.

primair

Mer, 09/09/2015 - 09:56

KUWAIT , ARABIA SAUDITA, OMAN , PAESI RICCHI !! RESPINGONO I RIFUGIATI!!

Effe48

Mer, 09/09/2015 - 10:02

Non so voi ma qui si vedono già a frotte, africani-neri nei giardini, per strada famiglie "velate" con minimo 3 bambini, nei mercati ormai solo islamici, negli ospedali pure.... ma cosa ci aspettiamo, che queste "risorse" risolvano i nostri problemi? E intanto gli sgovernanti bestieggiano!

Rossana Rossi

Mer, 09/09/2015 - 10:11

Rassegnatevi a diventare musulmani. Nessuno ha interessi volontà e capacità per fermare questa totale invasione. Di questo falso buonismo incondizionato l'occidente inerme ne farà grosse spese.

Mobius

Mer, 09/09/2015 - 10:28

(Questa è la 1^ parte del mio commento delle 00:36, non pubblicata) Io avrei piacere che questa gente vivesse felice a casa propria, ma non mi va di integrarmi con loro. Cosa significa, "integrarsi"? Io sono un occidentale e come tale voglio vivere e interagire col mio prossimo, che sia prossimo davvero. Allora perchè non ci integriamo coi lapponi o gli esquimesi? Realisticamente, non credo che la cultura italiana tragga vantaggio dall'integrarsi con quella congolese o beduina; ciò non significa chiusura preconcetta, ma essere soddisfatti del proprio stile di vita e del proprio retroterra psicologico e intellettuale. Si può cercare il contatto con altre culture per curiosità, non necessariamente per assimilarle. (SEGUE)

Effe48

Mer, 09/09/2015 - 10:29

Quando l'asticella del CAOS si alzerà (del resto non manca molto!) e le forze dell'ordine si sentiranno impotenti (adesso è già così), tutte queste "RISORSE" si sentiranno in diritto di fare quello che gli pare, ed altri si aggiungeranno (siamo pieni di fancazzisti!), alla faccia degli ITALIANI e della civile convivenza in cui pensavamo di trovarci; a quel punto: ADDIO ITALIA!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 09/09/2015 - 10:58

Mobius: per l'integrazione con gli equimesi (della Groenlandia) chiedere ai danesei e per i Lapponi chiedere a svedesi e finlandesi.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 09/09/2015 - 10:59

L'Europa è stata teatro di due guerre mondiali? Certo! Ma anche il Medio Oriente e l'Africa settentrionale. Con la piccola differenza che anche da quelle parti si trattava di guerre europee.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 09/09/2015 - 11:08

Sono ancora pochi. Per una vera islamizzazione dell'Europa dovremo attendere quindici o vent'anni. Allora il processo sarà completo e la Sharia governerà quello che nell'antichità era stato "il vecchio mondo". Nemmeno il più spregiudicato Califfo avrebbe mai pensato che potesse succedere così presto, ma aveva sopravvalutato la viltà immonda dell'enorme gregge di pecore che è diventata, in questo millennio, la gente europea.

Kosimo

Mer, 09/09/2015 - 11:13

anzichè puntare contro gli Usa per aver provocato questa bomba demografica con la sua politica guerrafondaia tutto intorno alla frontiera europea poiché antisuperpotenzaeuropea, ve la prendete con i poveri migranti

buri

Mer, 09/09/2015 - 11:23

con un bagaglio di malattie da tempo scomparse in europa ed ovviamente il rischio terrorismo islamico

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 09/09/2015 - 11:52

ma sì, facciamo una bella guerriglia ed andiamo tutti in Europa come profughi. Così staranno dicendo quelli che vivono in pace ma in miseria. Ma quanto siamo fessi noi, dico io!

Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 09/09/2015 - 12:14

Vi ricordate le famose intromissioni dell ONU,UE ,USA,SOROS e compagnia nei BALCANI,KOSOVO ECCT di qualche decina di anni fa? ,ECCOVI serviti i risultati su un piatto d argento.(dottrina del caos dei neocon nordamericani,destabilizza ,dividi, comanda).

i-taglianibravagente

Mer, 09/09/2015 - 15:55

Siccome oggigiorno una guerra mondiale vorrebbe dire NUCLEARE cioe' catastrofe totale, i nostri DIABOLICI "leader" al potere si sono inventati altri modi per destabilizzare il mondo intero in perfetto stile ORDO AB CHAOS....e questa migrazione TELECOMANDATA e' una delle risposte a questa smania distruttiva.

Mobius

Mer, 09/09/2015 - 18:50

@Omar (10:58), lo vedi che quando c'è affinità ci si integra più facilmente?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 09/09/2015 - 19:41

@Omar El Mukhtar è la dimostrazione della serenità e della mancanza di rancore che caratterizzerà il futuro ed una splendida integrazione!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 09/09/2015 - 22:56

Secondo a questa prospettiva futura che incombe anche sul nostro paese ci sarà da preoccuparsi parecchio. Abbiamo una virago in parlamento che proporrà ai cittadini italiani l'abbandono del paese PER FARE POSTO ALLE RISORSE RAPPRESENTATE DAI PROSSIMI CLANDESTINI.