"Abdeslam collaborerà alle indagini"

Una nuova inversione di rotta. I legali del jihadista annunciano che è disposto ad aiutare i francesi

Sembrava che non avrebbe più parlato. Invece Salah Abdeslam, l'uomo delle stragi di Parigi, catturato a Bruxelles, ha cambiato idea e fatto sapere, tramite i suoi avvocati, di essere pronto a collaborare con le autorità francesi a patto di essere estradato.

La richiesta che Salah fosse portato in Francia era stata avanzata da Parigi e nel pomeriggio di oggi si deciderà come procedere con il suo caso. Dal giorno della cattura nel quartiere di Molenbeek è detenuto nella prigione di Bruges, dove aspetta di conoscere il suo futuro.

Nel corso di tre interrogatori Salah ha già iniziato a collaborare, per poi fare un passo indietro dopo gli attentati di Bruxelles. La procura nei giorni successivi era finita sotto accusa da parte di chi sosteneva gli inquirenti avrebbero dovuto chiedere al jihadista di possibili imminenti attacchi nella capitale belga.

Commenti

giottin

Gio, 31/03/2016 - 13:19

Ecco bravi, continuate ad incensarlo, tanto lui collabora nel raccontarvi ciò che gli pare, quando gli pare e se gli pare: mettetelo in tensione e ogni 2 minuti fategli fare uno scatto, solo allora collaborerà!

agosvac

Gio, 31/03/2016 - 13:47

Chissà perché questa collaborazione di Salah mi somiglia tanto ai nostri collaboratori di giustizia anti mafia che dicono solo quello che i magistrati si vogliono sentire dire!!! Senza considerare che spesso mettono nei guai chi è contro di loro. Io in queste collaborazioni non ci ho mai creduto né ci crederò mai.Solo i magistrati italiani ci possono credere, ma, in fondo, visto che dicono solo quello che vogliono loro, è come credere in sé stessi. Infatti quando dicono cose che loro non vogliono sentirsi dire, non ci credono. In pratica non è "una ricerca della verità" ma solo la conferma della "loro verità"!!!

Libero1

Gio, 31/03/2016 - 14:09

Con il terrorista salah che dice di voler collaborare con i giudici francesi sembra rivedere il mafioso buscetta che dopo aver ammesso di aver ucciso oltre 50 persone tra questi buttato un bambino nell'acido decide di collaborare con i giudici per non finire il resto della sua vita in galera.

Silvio B Parodi

Gio, 31/03/2016 - 14:59

ma ci credete ancora????quello e piu' furbo dei poliziotti belgi e francesi