Algeria, manifesti elettorali con i volti delle candidate sbianchettati

Alcune candidate al parlamento algerino sono mostrate suyi manifesti con un ovale bianco al posto del volto. ma la commissione elettorale ha definito questa pratica "illegale"

Ci sono dei candidati cui non viene neanche riconosciuto il diritto di mostrare il proprio volto. Dai manifesti elettorali di alcune zone dell'Algeria, infatti, i partiti di ispirazione islamica hanno sbianchettato il viso delle proprie candidate. Come riporta La Stampa a pochi giorni dalle elezioni (alle urne il 4 maggio) la condizione delle donne torna ad essere un tema centrale, con la netta contrapposizione tra i laici e i movimenti d'ispirazione islamica. Addirittura una candidata (del Fronte nazionale per la Giustizia sociale) si è presentata in tv non di persona, ma con un "avatar", cioè un disegnino che la rappresentava. Quasi fosse un videogioco, ma stiamo parlando, invece, di elezioni vere e proprie.

Non è la prima volta che nei paesi islamici il volto delle donne viene oscurato in campagna elettorale. Era già accaduto in Egitto e a Gaza. Qui addirittura non era indicato neanche il nome delle candidate donne, ma solo l'indicazione "figlia di...", "sorella di...".

In Algeria sono previste delle quote "rosa": i partiti, infatti, hanno l'obbligo di presentare candidate donne tra il 20% e il 50% del totale. Nonostante le forti proteste, soprattutto da parte maschile, il meccanismo delle quote ha fatto eleggere, nel 2012, il 31% di donne nell'Assemblea nazionale.

Lunedi scorso le autorità elettorali algerine hanno definito queste pratiche di cancellazione dell'immagine delle candidate donne "pericolose e illegali, perché ogni cittadino ha il diritto di sapere per chi vota". I partiti coinvolti hanno avuto 48 ore di tempo per cambiare i manifesti, pena la cancellazione delle liste. Vedremo come andrà a finire.

Commenti

Angelo664

Mer, 19/04/2017 - 10:56

Sono avanti anni luce ! Importiamoli tutti, impariamo da loro. Anni ed anni di lotte femministe degli anni 60 cancellati in un sol colpo. Anzi .. direi che qui torniamo ancora più indietro, a quando le donne non potevano votare e nemmeno essere elette. Qualcuno si è mai chiesto perché dopo 5000 anni di storia più o meno conosciuta e documentata dell'umanità come la conosciamo noi ovvero dopo il passaggio primate-homo sapiens le donne non hanno mai contato nulla o quasi mentre solo nell'ultimo secolo si è dato un ruolo diverso anche a loro ? Gli Islamici non sono ancora usciti dal tunnel anzi .. la ci vogliono riportare tutti, a cominciare da quel satanasso di Erdogan in Turchia.

pardinant

Mer, 19/04/2017 - 11:02

Purtroppo questi popoli non sono ancora usciti dal medioevo e con tale mentalità non ci potrà essere un vero sviluppo economico con relativo benessere e libertà. Quale paese evoluto potrebbe essere tale senza il completo contributo delle donne? Quante donne hanno contribuito al benessere ed al miglioramento sociale e civile come ricercatrici, studiose se non vere leader a capo dello Stato? Quando lo capiranno i fedeli seguaci di religioni arcaiche?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 19/04/2017 - 11:22

E' il vero islam,bellezze!!! Tra poco toccherete con mano anche nell'itaglia pdiota e comunistarda!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 19/04/2017 - 11:35

A loro va bene così!!!Che se ne stiano però nei loro paesi!!Che la stragrande maggioranza degli europei(oltre il 75% visto il voto ed il non voto sin qui espresso),non si renda conto di questo "disastro" accogliente,mi avvilisce,mi fa più male,del vedere questi invasati,che nel 2017,seguono ancora i dettami di questa "religione"!!!

Ernestinho

Mer, 19/04/2017 - 11:38

Alla faccia della "democrazia"!

polonio210

Mer, 19/04/2017 - 11:44

Se i partiti islamici algerini fossero coerenti con le leggi islamiche,che loro propugnano per il Paese,dovrebbero presentare i loro candidati,sia donne che uomini,non solo senza volto ma proprio senza nessuna immagine,infatti il corano vieta tassativamente la riproduzione di immagini umane,sia parziali che totali.

Yossi0

Mer, 19/04/2017 - 11:58

chissa' cosa ha capito dopo anni di studio l'imam che ha decretato questa pratica; toglieteli il libro e mandateli a zappare, hanno ridicolizzato la religione

marco.olt

Mer, 19/04/2017 - 12:15

Nessuna femminista si scandalizza?? Beh ci penseranno gli islamici a farle ripiombare nell'età della pietra

SAMING

Mer, 19/04/2017 - 12:20

Mah ! E questi babbuini vorrebbero islamizzare il mondo ? Il brutto è che l'Algeria è stata amministrata dalla Francia per più di un secolo ma costoro non hanno imparato proprio niente. Ed i babbei di Bruxelles, il Papa e la sinistra vogliono portarli in Europa sperando di integrarli. Mai più.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 19/04/2017 - 12:22

Sono rimasti al 2017 a.C.!!!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mer, 19/04/2017 - 12:27

L'avete letto l'articolo? Il 31% dei deputati al Parlamento algerino è fatto di donne. Qual'è la percentuale di donne nel Parlamento italiano?

Tarantasio

Mer, 19/04/2017 - 13:20

1- non verranno votate, vista la loro evidente sudditanza 2- se votate dovranno ubbidire come sono abituate 3- qualche credulone ingenuo pensa che il 31% di candidate significhi parità di diritti... salame per tutti

cir

Mer, 19/04/2017 - 13:29

elmukhar...nel parlamento italiano le donne sono il triplo di quanto servono. Ben poche sanno essere parlamentari . Tutto sommato aveva visto bene Caligola.

il corsaro nero

Mer, 19/04/2017 - 14:25

@Omar El Mukhtar: ma votano o fanno le belle statuine?

manfredog

Mer, 19/04/2017 - 15:25

..suvvia..è l'islam 'foderato'..!! mg.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 19/04/2017 - 15:44

Sono i valori che quell'individuo in bianco ci dice di accettare. Naturalmente da parte donna laura e le signore femministe, silenzio assordante. Sempre pronte a isterismi e sbrodolamenti di indignazione in questo caso stanno zitte.