Paura sul volo Air France

L'aereo diretto a Parigi ha fatto un atterraggio di emergenza in Kenya. L'ordigno trovato in toilette. Ma la polizia: "L'ordigno è finto"

Un aereo dell'Air France, partito da Mauritius e diretto a Parigi, ha compiuto un atterraggio di emergenza nell'aeroporto di Mombasa, in Kenya, a seguito di un allarme bomba scattato per la presenza di un oggetto sospetto a bordo. Durante l'atterraggio, l'evacuazione e la perquisizione del velivolo, lo scalo keniota è rimasto chiuso al traffico aereo. "L'oggetto, ritenuto essere un ordigno esplosivo, è stato trovato", si legge in un tweet dei responsabili della sicurezza aerea del Kenya, riportano i media kenioti che rendono noto che l'oggetto sospetto è stato trovato in una delle toilette dell'aereo da un passeggero". L'Air France ha confermato che l'aereo - con a bordo 459 passeggeri e 14 membri dell'equipaggio - è atterrato nella notte nell'aeroporto keniota. "L'Air France sta lavorando in stretta cooperazione con le autorità che stanno indagando per identificare la fonte della minaccia e la sua esatta natura", ha reso noto la compagnia aerea in un comunicato.

Alcuni passeggeri sono stati interrogati dalla polizia. Lo ha detto il ministro dell'Interno kenyano Joseph Nkaissery in una conferenza stampa. Secondo le autorità portuali, che hanno postato un comunicato sulla loro pagina Facebook, ci sono due sospetti.

La bomba che era stata piazzata nella toilette aveva un timer che era stato attivato. Lo rendono noto fonti dell'unità anti-terrorismo della polizia del Kenya che, affiancati da inquirenti francesi, stanno interrogando i passeggeri sospetti ed analizzando l'ordigno esplosivo ritrovato nell'aereo. Le stesse fonti hanno precisato che al momento non è stato stabilito in quale punto della rotta dell'aereo l'ordigno si sarebbe dovuto innescare. Inoltre è stato specificato che tra i passeggeri - secondo alcune fonti 5, secondo altre 4 - su cui si concentra l'attenzione degli inquirenti, vi sono due musulmani che si sono imbarcarti a Mauritius diretti a Parigi.

Dalle ultime indiscrezioni e secondo quello che riportano I-Tèlè e radio France Info, quella trovata a bordo del volo di Air France Mauritius-Parigi atterrato d'urgenza a Mombasa sarebbe una "bomba finta".

Commenti

Efesto

Dom, 20/12/2015 - 10:05

Sarebbe il caso che tutti i servizi di sicurezza di tutti i paesi occidentali si indirizzassero ad evitare diffusione mediatica di notizie allarmanti e che facessero letteralmente sparire dalla circolazione terroristi, fiancheggiatori, e quanti affini o propensi al terrorismo. Questi allarmi alimentano ed enfatizzano i comportamenti distruttivi di persone psichicamente compresse, ignoranti, invidiose, e volgari che compongono il pianeta isis ed affini.

Hammurabi

Dom, 20/12/2015 - 12:59

Ma come è arrivata la bomba a bordo? I controlli negli aeroporti stanno diventando una buffonata.

Ritratto di siredicorinto

Anonimo (non verificato)

agosvac

Dom, 20/12/2015 - 13:11

La cosa strana è che la bomba non sia esplosa. Forse il terrorista, presente nell'aereo, ha deciso che era meglio vivere che morire!!!!! Oppure, chi lo sa? magari avrebbe voluto fare scoppiare la bomba ma non c'è riuscito.

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 20/12/2015 - 13:13

1, 10, 100, 1.000. 10.000, ... un milione di Vladimir

maricap

Dom, 20/12/2015 - 13:32

@Efesto. Sempre detto anch'io, ma per far questo bisognerebbe prima mettere a tacere chi i terroristi li protegge. Basta ricordare l'odissea del comandante dei servizi segreti italiani, quello che cooperò con i servizi segreti americani nel caso Abu Omar. Lo Stato poneva il Segreto di Stato, ma i magistrati rossi procedevano ugualmente. Dieci anni di inaudite violenze su Pollari, che aveva solo fatto il suo dovere, per proteggere la sua nazione dai terroristi. Comunisti, gente de merd, fiancheggiatori dei terroristi.

Joe Larius

Dom, 20/12/2015 - 13:47

Attendo obiezioni ma noi le bombe sui cammelli non le abbiamo mai messe.

Ritratto di il navigante

il navigante

Dom, 20/12/2015 - 13:51

@"si legge in un tweet dei responsabili della sicurezza aerea del Kenya, riportano i media kenioti che rendono noto che l'oggetto sospetto è stato trovato in una delle toilette dell'aereo da un passeggero". E' un oggetto...sospetto ancora da identificare? è una bomba? sparare le notizie nel web senza prima controllare, si avvicina ...al terrorismo. Diamoci una calmata.

Tuvok

Dom, 20/12/2015 - 13:58

Evidentemente erano mussulmani MODERATI, hanno solo messo la bomba non l'hanno mica fatta esplodere. Adesso sta' a vedere che li arrestano....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 20/12/2015 - 13:59

Molto semplice non fateli più viaggiare in aereo,vadano a piedi.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 20/12/2015 - 14:01

Quanto sei bella Francia ! ... Tu non sei l´Italia ... Meno che meno quella di Renzi ... Tu sei immagine e corpo della libertá e del coraggio in difesa di ció che é bello e giusto ... É per questo che ce l´hanno contro di te ... Tu sai levarti contro tutti quelli che al di lá della ipocrita maschera prosperano sulla pelle del prossimo con la piena licenza della legalitá, solo sanno espandere il proprio egoismo su tutto quello che hanno attorno, sono dalla parte della deriva di vigliaccheria, meschinitá, ottusitá, prepotenza, e ignoranza, per il dominio di un insindacabile totalitarismo.

venco

Dom, 20/12/2015 - 14:24

Nel prossimo futuro bisognerà dividere i passeggeri fra islamici e non islamici, e farli viaggiare su aerei separati.

ben39

Dom, 20/12/2015 - 14:39

La strategia della tensione è la tattica dei terroristi da sempre, brigatisti o islamici non cambia.

Tuthankamon

Dom, 20/12/2015 - 15:28

Anche se fosse una bomba finta, il messaggio lanciato è FORTE E CHIARO! Come richiesto da Hollande servirebbe una struttura Guantanamo-style con "sparizione civile" degli interessati. E' l'unico modo di creare un deterrente a parte tornare a "sistemi medievali" ... come usano lor signori del califfo infame.

Efesto

Dom, 20/12/2015 - 16:16

@maricap La nostra costituzione ha una falla fondamentale. Il giudizio deve essere formulato secondo la legge e di fronte alla legge tutti sono eguali. Se la legge è sbagliata (cosa del tutto possibile) e di fronte alla legge fossimo diversi (vedi i terroristi per credo) il sistema non regge. Occorre riferirsi all'esempio di Socrate che dava alla coscienza (il daimon interno) il compito di discernere, con tutti i rischi possibili, ma nella media un obiettivo finale raggiunto. Lo stesso cristianesimo si basa , in fondo, su questo principio, niente regole ma coscienza. Unico imperativo: ama il prossimo tuo. In forma vera ed efficace vedendo per esso soluzioni efficaci. I nostri giudici invece sono dei burocrati.

BiBi39

Dom, 20/12/2015 - 17:26

Ma quanto tempo ci vuole in Kenya per capire se si tratta di una bomba con timer o di una cravatta ed un orologino da regalare per Natale ?

Esculoapio

Dom, 20/12/2015 - 17:51

chi puo' provare che la bomba fosse finta, forse mancava solo di essere comletata, se, come sembra, e' stata montata da persone diverse. io metterei una telecamera anche nei cessi...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 20/12/2015 - 18:52

Non imparerete mai! Sempre meglio astenersi dal commentare, se non si sa con certezza di cosa si parla - Non e` certo che fosse una bomba, ne' vera ne' finta, capito? Ricordate il caso del maestro francese "accoltellato" da un terrorista inesistente. Ricordo tale "Alfiuccio78", che anche davanti all'evidenza della notizia falsa, riusci` a scrivere:"Inventato o no, il caso del professore accoltellato dimostra che il problema dell'Isis in Francia è fuori controllo" etc etc... Si vede che certa gente non ha mai lavorato: non esiste lavoro che non richieda l'applicazione di una certa logica.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 20/12/2015 - 18:54

...son scesi tutti i passeggeri e da quel punto salì il vero attentatore vestito da agente di sicurezza che ha messo la vera bomba! hehehe