Allarme del Pentagono: "Nel 2029 i cinesi avranno 70 sottomarini d'attacco, noi 41"

"Il nostro budget non consente una produzione su larga scala. La realtà fiscale non tiene conto della strategia militare”

“La Marina degli Stati Uniti ha urgente bisogno di nuovi sottomarini d'attacco per far fronte alle sfide globali. Le unità presenti sono insufficienti per svolgere pattugliamenti in tutto il mondo”.

E’ quanto ha dichiarato il vice ammiraglio Joseph Mulloy, vice comandante delle operazioni navali alla commissione Forze Armate ed alla sottocommissione responsabile della proiezione navale della Marina Usa.

"Le minacce sottomarine continuano ad aumentare. Oggi abbiamo in servizio 52 sottomarini, ma entro il 2029 il loro numero scenderà a 41. I cinesi, per quell’anno, avranno in servizio almeno 70 sottomarini. Nessun paese ha raggiunto il livello qualitativo dei nostri battelli, ma i russi hanno messo in produzione molte piattaforme di fascia alta”.

Le preoccupazioni di Mulloy sono state confermate anche dal Dipartimento per la ricerca, lo sviluppo e l'acquisizione della Marina.

“Purtroppo abbiamo bisogno di sottomarini, inizieremo a perdere la superiorità in mare già dalla fine del 2020 con la radiazione delle unità Los Angeles più obsolete. Paghiamo le errate decisioni adottate dopo la fine della guerra fredda, quando riuscivamo a mettere in cantiere soltanto un sottomarino l’anno. Adesso, nonostante il processo di ricostruzione della nostra flotta sottomarina sia ufficialmente ripreso, ci vorrà tempo e denaro e non li abbiamo entrambi. Abbiamo, invece, un budget da rispettare che non ci consente una produzione su larga scala. La realtà fiscale non tiene conto della strategia militare”.

La marina riconosce i problemi e sta cercando di ridurre il costo del sostituto del missile Trident per incrementare la produzione dei sottomarini d’attacco classe Virginia (dopo la chiusura della costosissima classe Seawolf limitata a tre battelli), così da mitigare l’impatto associato con l’inizio del ritiro dei battelli classe Los Angelese a partire dal 2021. Dodici battelli della classe Virginia sono operativi, mentre altri sedici sono stati pianificati ed in attesa di finanziamento. La Marina, che ha già avviato lo studio per un nuovo sottomarino lanciamissili balistici in sostituzione della classe Ohio, conta di racimolare fondi per ulteriori quattro sottomarini Virginia. Gli Ohio, unica classe americana a svolgere pattugliamento con armamento nucleare, cominceranno ad andare in pensione al ritmo di uno all’anno, a partire dal 2029 quando, cioè, raggiungeranno la fine della loro vita operativa di 42 anni.

Annunci

Commenti

01Claude45

Dom, 28/02/2016 - 17:11

Le unità presenti sono insufficienti per svolgere pattugliamenti in tutto il mondo. MA CHI VE L'HA CHIESTO?

Anonimo (non verificato)

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 28/02/2016 - 18:45

HANNO VOTATO L'IDIOTA NEGRO? IL BUONISTA NERO? ORA SI APPRESTANO, PER LA MODA DI VOTARE LE DONNE E NON LE CAPACITA', LA TRADITA E COMPLESSATA VECCHIA? VOTATELI E SCENDERETE AL VALORE MENO DELL'INDIA O DELLA DECREPITA MARINA ITALIANA. VOTATE I PSEUDO DEMOCRATICI. MANGIATE INGRASSATE SEMPRE PIU' IDIOTI E BUFFONI COME I VOSTRI PRESIDENTE DI SINISTRA CHE SCENDONO ATLETICAMENTE CON BUFFONATE DI GESTI INUTILI E PERICOLOSI PRESIDENTI CESSI COME CARTER. AGLI USA BRUCIA I CALCI IN CULO DA PARTE DELL'IRAN NEL MESE DI GENNAIO 2015

tuttoilmondo

Dom, 28/02/2016 - 20:40

Quante cassate! Ma vi pare che un dato così importante, come quello sul numero dei sottomarini, venga divulgato al vulgo? Magari la yankee ne ha 300 di sottomarini. L'unica cosa certa è che più tempo passa e più la USA male se la passa. Potenze economiche, con decine di migliaia di ingegneri che studiano giorno e notte armi nuove, per avere il vantaggio dell'effetto sorpresa, sono ormai l'incubo dell'America. Se persino la Corea del Nord, con un po' di fortuna può recapitare un confetto avvelenato negli States... sono cavoli amari. Ma i cavoli amari, purtroppo, ce li dovremo mangiare tutti quanti. E non c'è niente da fare: Cina e India, e pure la Corea sudano e sbuffano per dotarsi di armi per distruggere il mondo. Che gran casino!

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

bjelka68

Dom, 28/02/2016 - 20:55

Yankees state a casa vostra, fate solo danni quando " portate" la democrazia

aredo

Dom, 28/02/2016 - 21:31

Se la Cina ne avrà 70 per allora Putin sarà arrivato a quota 200 o oltre...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 29/02/2016 - 00:10

Questi articoli mi sembrano delle sparate insensate. Chi si mette a divulgare segreti militari, tra i più custoditi al mondo, come se si trattasse di volgarissimi pettegolezzi alla mercé di tutti?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 29/02/2016 - 10:17

NE SARANNO FELICI I CONTRIBUENTI AMERICANI, OBAMA PREMIO NOBEL PER LA PACE, AVATAR DEL NUOVO ORDINE MONDIALE CON SEDE VISIBILE PRESSO L'ONU E DISTACCAMENTO EUROPEO A BRUXELLES PRESSO UNIONE EUROPEA.

rogerx

Lun, 29/02/2016 - 10:29

A questo punto poco importa chi ne possiede di più, in caso di guerra totale ( ed è ciò che si rischia) bastano pochi confetti x azzerarci tutti, vincitori e vinti.

i-taglianibravagente

Lun, 29/02/2016 - 12:27

da non dormirci la notte