Almeno 32 vittime in un incendio su una piattaforma petrolifera

Nella notte le fiamme si sono alzate nell'impianto in Azerbaigian

Le fiamme si sono alzate nella notte, avvolgendo la piattaforma petrolifera di Guneshli, nel Mar Caspio gestita dalla compagnia di Stato dell'Azerbaigian. Erano sessantatre le persone presenti e di queste almeno trentadue sarebbero morte nell'incendio, altre sono state evacuate.

L'incendio ha coinvolto la piattaforma numero 10 - scrivono i media locali -, gestita dalla Socar (State oil company of Azerbaijan Republic), che produce qui sia gas che petrolio. Le fiamme sono state spente solo dopo alcune ore, a causa di un forte vento che rendeva difficoltose le operazioni delle squadre di emergenza.

Secondo Mirvari Gakhramanly, capo della Commissione indipendente per la tutela dei diritti dei lavoratori del settore petrolifero, le fiamme sono ora spente. Quarantadue persone sono state tratte in salvo.

Commenti

Raoul Pontalti

Sab, 05/12/2015 - 22:33

La vendetta, giustizia pardon, divina! I cronici inquinatori di suolo, acqua e aria (si visiti la parte setetntrionale della penisola di Abseron con le sue (ex)industrie chimiche) sono stati puniti. Siete degli incapaci! Smettetela! State distruggendo l'ambiente! State estinguendo l'ittiofauna del Caspio, tra cui lo storione, per un pugno di dollari.