Amnesty International: "Miliziani palestinesi criminali di guerra"

Duro rapporto dell'ong: "Durante gli scontri Hamas e le altre sigle combattenti lanciarono attacchi indiscriminati e fuori da ogni legge internazionale"

Un militante delle Brigate al-Quds palestinesi

I miliziani palestinesi sarebbero responsabili di crimini di guerra, accusa Amnesty International.

Nell'ultimo report, pubblicato ieri, l'agenzia non governativa per i diritti umani con sede a Londra prende in esame gli attacchi lanciati da Hamas contro Israele con mortai e razzi. Attacchi "letali e illegali" secondo le leggi di guerra; attacchi che hanno provocato vittime civili su entrambi i fronti, tra gli israeliani come tra i palestinesi. Secondo il report, i miliziani palestinesi avrebbero mostrato un "evidente disprezzo" per le vite dei civili durante il conflitto di quest'estate tra Israele e i palestinesi della Striscia di Gaza, protrattosi dall'8 luglio al 26 agosto.

I dati riportati da Amnesty - che Hamas accusa di inaccuratezze e falsità - avrebbero causato la morte di sei civili in Israele e di 13 palestinesi. Nel corso dei cinquanta giorni del conflitto, secondo le Nazioni Unite, sono morti 2189 palestinesi, di cui poco meno di 1500 civili e 73 israeliani, di cui sei erano civili.

Nelle sei settimane di scontri, da Gaza sono stati sparati 4800 razzi e 1700 colpi di mortaio: le aree abitate da civili israeliani, si calcola, sarebbero state colpite da circa 224 proiettili. Secondo l'accusa di Amnesty, i razzi esplosi da Hamas e dalle altre formazioni combattenti non dispongono di un sistema che ne guidi la traiettoria verso obiettivi specifici. Possono colpire fino a un raggio di 160 chilometri, rendendo virtualmente vulnerabile la gran parte dei cittadini israeliani.

Nonostante la stessa Amnesty International abbia denunciato le presunte ripetute violazioni delle leggi internazionali di guerra da parte di Israele, "per devastante che sia l'impatto degli attacchi israeliani ai civili palestinesi, le violazioni delle leggi di guerra da una parte non possono mai giustificare altre violazioni dall'altra parte". Inoltre l'ong punta il dito contro la pratica di Hamas di immagazzinare i razzi all'interno di infrastrutture civili, incluse scuole delle Nazioni Unite: un'altra, clamorosa, violazione di ogni norma internazionale.

Commenti

moshe

Gio, 26/03/2015 - 11:25

Tra amici ..... guarda caso, il PD vuole riconoscere lo stato palestinese ! Che partito ... che governo ...

Ritratto di Chichi

Chichi

Gio, 26/03/2015 - 11:56

Ma nel parlamento italiano le sinistre votano mozioni per riconoscerli come stato e accusano Israele di terrorismo. Chissà cosa ne pensa l’abbronzato premio nobel per la pace futura, Obama.

kayak65

Gio, 26/03/2015 - 12:39

chichi. c'e' una parola semplice per definire questi elementi e mi riferisco ai caproni rossi italiani Il "pacifista armato" Obama, aggiungendoci anche il papa del pugno: complici !

Kamen

Gio, 26/03/2015 - 12:48

E dove lo mettiamo il pentastellato Di Battista che oltre a voler riconoscere lo stato palestinese preconizza il dialogo con l'Isis?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 26/03/2015 - 12:51

Non era necessario aspettare la rendicontazione di Amnesty per avere la consapevolezza dei loro attacchi criminosi, solo i sinistroidi comunisti italiani giustificano l'operato dei palestinesi e vogliono riconoscere lo stato palestinese. Per questi idioti è sempre stato importante andare contro lo stato israeliano, alla faccia del comportamento ipocrita che adottano ogni hanno nel giorno del ricordo.

abocca55

Gio, 26/03/2015 - 13:00

Amnesty sono tutti del bildelberg e degli illuminati. La cosa giusta è due Paesi liberi. Dopo di che, chi sbaglierà pagherà. In Palestina ci deve essere un Popolo riconosciuto dal Mondo intero.

abocca55

Gio, 26/03/2015 - 13:02

Io sono di centro/destra, ma il riconoscimento dello Stato palestinese è sacrosanto. Poi, chi sbaglierà pagherà.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 26/03/2015 - 13:03

Toh! Ci vuole Amnesty International per scoprire che i palestiensi sono dei terroristi? Non se n'era accorto nessuno, tanto meno quelli di sinistra che nel terrorismo ci hanno sempre sguazato, addirittura sono protni a riconoscerli! Solita figura di mxxxa delle sinistre, oltre che creare profondi danni alle relazioni internazionali dell'Italia.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 26/03/2015 - 13:07

Ma guarda un po', quella che sarebbe più corretto si chiamasse Anmesy International si accorge solo ora che lanciare missili sulla popolazione civile è comportamento da criminali di guerra. Ma non è successo solo durante la scorsa estate, sono anni che da Gaza vengono lanciati migliaia di razzi e missili, come dal sud del LIbano sulla Galilea ad opera di Hozbollah. Vorrei vedere io se Londra fosse da anni obiettivo di analoghi lanci come si comporterebbe la RAF.

Tuthankamon

Gio, 26/03/2015 - 14:07

Che Amnesty international riconosca una cosa del genere, questo si che e' epocale! Hanno messo la testa a posto dopo l'ubriacatura ideologica??

lisanna

Gio, 26/03/2015 - 14:30

meglio tardi che mai!Anche Amnesy se ne è accorta dopo anni che Israele lo diceva, che Hamas ha le basi tra i civili. Nonostante ciò, l'Europa lo ha depennato dalle lista dei terroristi e continuiamo a finanziarli con milioni di Euro.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 26/03/2015 - 14:32

E ora chi lo va a dire a baffino dalema e a madama sboldrina??

FRANZJOSEFF

Gio, 26/03/2015 - 14:37

SE LO DICONO LORO

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 26/03/2015 - 16:34

Ed ora a tutti sinist**nzi chi glielo dice? E poi, il comunistello spocchioso Massimo D'Alema, che sfacciatamente se ne andava a passeggio con i terroristi hezbollah, che farà, DICIAMO, continuerà a spingere per la nascita di uno Stato Terrorista Palestines doc come il suo vino???

VittorioMar

Gio, 26/03/2015 - 16:34

..solo i miliziani palestinesi?E quelli dell'ISIS a quado un mandato di cattura internazionale per crimini contro l'Umanità e genopcidio?

galberio

Gio, 26/03/2015 - 17:24

"Miliziani palestinesi criminali di guerra" ok, uccidere é reato- sempre. Ma amnesty international cosa dice degli israeliani che per RAPPRESAGLIA uccidono nella proporzione 120/1? Non é questo crimine contro l'umanitá? "Durante gli scontri Hamas e le altre sigle combattenti lanciarono attacchi indiscriminati e fuori da ogni legge internazionale" ok. E gli attacchi israeliani in quale legge rientrano? Mi pare che i diritti dell'uomo per amnesty esistono solo per un parte. Va a vedere che questa é "amnesty israelian".

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 26/03/2015 - 17:29

Meglio tardi che mai, ma i nostri compagni sicuramente non lo sanno o non lo codividono