Ancora orrore in India, resiste all'ennesimo stupro: ragazzina bruciata viva

La 15enne violentata e ricattata per otto mesi. È stata bruciata viva col kerosene

L'India si macchia dell'ennesima violenza. Una ragazzina di soli 15 anni, violentata per otto mesi e ricattata dal suo aguzzino, è stata bruciata viva per aver voluto resistere ad un nuovo stupro. A riferire del brutale omicidio alla periferia est di Nuova Delhi è stato il quotidiano Hindustan Times facendo sapere che, dopo la denuncia dei genitori, sono state arrestate quattro persone.

Mesi fa un vicino aveva violentato la giovane nel villaggio di Banwarivas ed aveva cominciato a ricattarla con la minaccia di rendere pubblico il video della violenza. L’uomo ed alcuni suoi amici avevano continuato nelle violenze alla ragazzina che aveva anche dato loro 5.000 rupie (meno di 70 euro) per cercare di uscire dall’incubo. Ieri il tragico epilogo. "L'uomo - ha raccontato il vice commissario di polizia Arvind Kumar - ha convocato a casa sua la ragazza e, in presenza della moglie Archana, ha sollecitato un altro rapporto sessuale minacciando ancora una volta di diffondere il video, ma lei ha rifiutato".

Nella denuncia alla polizia, i genitori della vittima ha spiegato che "l'uomo ed i suoi complici hanno cosparso il corpo della giovane di kerosene ed hanno appiccato il fuoco". Trasportata in ospedale con ustioni sul 90% del corpo, i sanitari non hanno potuto fare nulla per salvarla e la polizia ha proceduto ad arrestare quattro persone accusandole di omicidio e complicità in omicidio.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 10/05/2015 - 12:36

Punti di vista ... solo che la ragione secondo alcuni dovrebbe stare dalla parte della violenza ... se questo è l'HOMO SAPIENS vedremo quando si evolverà in HOMO BESTIAS.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Dom, 10/05/2015 - 13:07

Ma che paese è mai questo!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 10/05/2015 - 13:50

Ahhhhh, che civiltà, inchiniamoci.....

precisino54

Dom, 10/05/2015 - 14:25

Quando leggo notizie di quanto avviene sulle rive del Gange non posso che riflettere sulle parole di un assiduo commentatore, tale Raul P, che a contorno della vicenda dei marò affermava che l'India è una grande democrazia ed un paese evoluto. Capperi che livelli di civiltà hanno raggiunto!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 10/05/2015 - 14:46

Non bastano soldi,monumenti e films con attori conosciuti.L'India sarà anche una potenza politico-economica ma a quale costo? Arretratezza,stato sociale e diritti negati ai più,come ai cosiddetti "intoccabili",rende l'India a 2 facce:bellissima per i ricchissimi,bruttissima per gli "intoccabili",nel mezzo tanta corruzione e diritti negati.

precisino54

Dom, 10/05/2015 - 15:29

3° invio; X bonoitalianoma – 12:36 direi piuttosto che trattasi di una variante poco evoluta che invece di diventare homo sapiens-sapiens, per uno strano caso si è trasformata in homo animalis-imbecillis.

zingozongo

Dom, 10/05/2015 - 16:01

in india ancora esistono le caste,i pria gli intoccabili, gente che smolla i morti nel fiume gange, le vacche sacre.. sono indietro di mille anni no comment

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Dom, 10/05/2015 - 20:41

India: paese dalle vette eccelse del sapere come la matematica, l'informatica ed altri settori (non molti!). In altri settori del vivere civile risulta più arretrato della più arretrata tribù del mondo. Si pensi che la popolazione è ancora divisa in caste: Unico caso al mondo!!!!