Arrestato a Mosca l'oppositore russo Alexei Navalny

Da tempo accusa il Cremlino di corruzione. Bloccato durante una manifestazione

Alexei Navalny dopo la scarcerazione nel 2013

Fermato su via Tverskaya a Mosca, portato via da un cellulare della polizia, mentre centinaia di manifestanti cercavano di impedirlo. È questa la scena raccontata dalle agenzie di stampa, secondo cui Alexei Navalny, oppositore russo e fino a febbraio certo sfidante di Putin alle prossime presidenziali, è stato arrestato oggi nella capitale.

A Mosca era in corso una manifestazione in cui Navalny, che gode di una grande fama nel Paese, aveva chiesto di protestare contro la corruzione di cui da tempo accusa le istituzioni russe, incluso il primo ministro Dmitri Medvedev, che sostiene abbia costruito un impero con mezzi illeciti, sfruttando una rete di società no-profit.

Le manifestazioni convocate per oggi chiedevano le dimissioni di Medvedev e, si legge in un documento presentato nei giorni scorsi, "il sostegno delle richieste di indagine per i casi di corruzione di alti funzionari russi". In molte delle oltre 80 città in cui gli oppositori avevano chiesto di poter scendere in piazza - sostiene il sito di Navalny - il permesso è stato negato.

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha definito la protesta di Mosca una "provocazione illegale". Nei giorni scorsi Navalny, in un'intervista, aveva dichiarato che - pure se lo avessero arrestato - valeva la pena di manifestare. L'arresto è arrivato.

Tecnicamente bloccato nella sua corsa alle presidenziali da accuse tornate a galla e da una condanna sospesa a 5 anni per appropriazione indebita, Navalny continua a oggi a farsi sentire. Anche se riuscisse a presentarsi alle prossime presidenziali, le sue chance di impensierire Putin sono estremamente basse.

Commenti

roberto zanella

Dom, 26/03/2017 - 14:36

scomettiamo che dietro si sta muovendo Soros ? Putin fa bene perchè la grande manovra continua , dopo l'Ucraina le cricche finanziarie occidentali vogliono ribaltare la Russia e questo si badi bene , impedisce anche a Putin di dare spazio ad altri , la Russia è sempre sotto attacco in modo sporco con ONG create apposta per poter dire che poi Putin è un dittatore o roba simile .

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 26/03/2017 - 15:20

Grazie Alexei Navalny, per rinnovarci una volta di piú che solo si lotta per la libertá con tutta l´anima.

alox

Dom, 26/03/2017 - 15:43

Navalny non ha speranza di battere Putin (Putin non ha ancora detto di partecipare alle elezioni e con un sogghigno ha detto che le elezioni sono una perdita di soldi e tempo...chi ha orecchie per intendere intenda) Ma volte capire che non si puo’ e non si deve fare opposizione in Russia!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 26/03/2017 - 15:43

Feccia a libro paga CIA. Da epurare subito.

alox

Dom, 26/03/2017 - 15:45

@CADAQUES mi associo a Suo commento.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 26/03/2017 - 15:55

Questa è la democrazia compiuta di Putin. Per questo salvini lo esalta, come ieri sera in una trasmissione Tv negando l'evidenza con il suo ghigno da ebete, per questo va da lui coma l'altra populista Le Pen

roniks69

Dom, 26/03/2017 - 16:00

ma quale fama?il suo movimento(sponsorizzato da diversi ONG americane e europei)non prenderebbe neanche l'1% nelle elezioni.oppozitore di che?lui come Grillo,tanto fumo,ma nessuna proposta seria....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 26/03/2017 - 16:18

Putin ha l'80% del consenso. Queste opposizioni non hanno alcuna speranza. Sono solo manovre dell'occidente per screditare la Russia a livello internazionale. Ci cascano solo i polli non riflessivi

alox

Dom, 26/03/2017 - 16:22

@AUsonio scappa, scappa che arriva la "finanza mondiale" e ti tira piedini...

Ritratto di Generazionemill€

Generazionemill€

Dom, 26/03/2017 - 16:35

Credo che, tutti i vari kompagni impegnati a sbrodolare giudizi nei loro commenti, debbano fare una ricerchina per meglio comprendere cosa è soros. stiamo a vedere che magari è pure direttamente responsabile della rovina delle loro famiglie?

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 26/03/2017 - 17:03

si a Putin

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Dom, 26/03/2017 - 17:10

In russia non si muove niente senza mazzette..e mentte putin e i suoi amichetti rubano il popolo diventa sempre piu povero..

Dordolio

Dom, 26/03/2017 - 17:49

Come? Come? Condannato a 5 anni per appropriazione indebita? Ma Soros e la sua cricca delle varie organizzazioni USA per il trionfo della democrazia (ricchissime e che rappresentano solo se stesse) non hanno niente di meglio da gettare in piazza? Sono presi veramente male, diamine!

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 26/03/2017 - 17:52

----------Generazionemill€----ma secondo te --un tipo come putin che è stato direttore della Federal'naja služba bezopasnosti (FSB)----ha bisogno dell'alibi di soros per giustificare le sue azioni?--o le avrebbe fatte a prescindere ?----l'errore che voi fate spesso è di vedere le cose o bianche o nere---mentre siamo sempre a navigare tra gradazioni di grigio----se soros è un diavolo putin non è certo un angioletto---è il meno peggio che passa il convento in quest'epoca storica---ma stai pur certo che anche putin utilizza metodi poco ortodossi per ottenere quello che vuole---in russia anche alcuni giornali di destra cominciano a parlare di una involuzione anti-liberale avvenuta nel paese durante il governo di Putin che dura ormai da un'eternità----swag dasvidania tovarish

Alex1970

Dom, 26/03/2017 - 17:54

@riflessiva: con quel paragone mi offende gli ebeti

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 26/03/2017 - 23:01

se fossi Navalny mi preoccuperei. i tempi sono maturi per l' "assassinio di un illustre oppositore di Putin da parte del dittatore del Cremlino"..... magari sulla Piazza Rossa, la domenica a mezzogiorno con alcuni giornalisti occidentali che passano lì per caso

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 26/03/2017 - 23:50

Quanti sinistri fanno i galleti e danno aggettivi schifosi a tutti. Cos'è, hanno allagato le fognature, che siete rispuntati?

DemyM

Lun, 27/03/2017 - 00:52

X riflessiva (??). La manifestazione non era stata autorizzata, punto!! Putin ha ha interesse ad "eliminare" un moscerino, basta il famoso DDT cge lei yusa nel suo linguaggio sguaiato e privo di senso. In ogni caso non e stato arrestato ma, solamnete, portato presso l'ufficio di polizia per delucidazioni. Si informi prima di sparare con un bazooka scarico. Un po di decenza no?

DemyM

Lun, 27/03/2017 - 00:57

Era stat organizata una manifestazione Nazionale contro la corruzione che, giustamente, non e stata approvata per motivi legali e tecnici. Devi avvisare prima, cosa che accade anche nella "democratica" Italia. Nessun arresto, nessuna violenza (per fortuna) ma solo controlli di routine come previsto dalle leggi vigenti. Di cosa parla, a vanvera, riflessiva,alox e kompagnucci di vecchia data?

DemyM

Lun, 27/03/2017 - 01:14

Articolo furviante. Ci sono state manifestazioni in oltre cento (100) citta, perche parlare "solo" di questo dissidente? E gli altri scesi in piazza? Forse l'articolista ha sentito, ha saputo ma, sicuramente non ha visto nulla. Un po di coerenza no?

Luigi Farinelli

Lun, 27/03/2017 - 01:51

x Roberto zanella: In effetti la probabilità che ci siano di mezzo le "fondazioni filantropiche" di Soros, finanziatore di "patrioti" e "primavere" è molto alta. Ma per alcuni commentatori di sinistra pur di attaccare Putin e Trump (eletti democraticamente) vanno bene le sanzioni alla Russia o resuscitare il TTIP anche se l'analogo NAFTA stoppato da Trump aveva ridotto alla fame milioni di contadini messicani. Sono talmente ideologicizzati che non muoverebbero un dito se le multinazionali USA tipo Monsanto (con dietro Rockefeller e Bill Gate) coprissero l'Italia con monoculture di sementi ibride (magari del tipo "terminator") pesticidi, ONG tutti rigorosamente brevettati da multinazionali USA interessate al solo business, distruggendo l'agricoltura indigena. Importante per loro è abbattere Putin e Trump seguendo le élite euro-atlantiche, la Merkel, Soros, Obama, i Clinton & C. e magari sentendosi pure "servitori del popolo"!

mila

Lun, 27/03/2017 - 05:07

@ alox -Giusto, "le elezioni sono un perdita di tempo". E' per questo che noi in Italia I capi di governo da un bel po' non li scegliamo con le elezioni, ma seguendo gli ordini che arrivano da Bruxelles o da Washington.

CarloLinneo

Lun, 27/03/2017 - 08:25

Dieci, cento, mille giornalisti come Sallusti. Solo allora la verità sarà completa, imparziale e vera.

Keplero17

Lun, 27/03/2017 - 09:08

Navalny è certamente finanziato dalle grandi famiglie che si muovono attraverso Soros, che in USA ha una associazione per far parte della quale bisogna sborsare 200.000 dollari all'anno. I soldi rastrellati vengono poi utilizzati per esportare la "democrazia capitalista", dopo che hanno sfondato politicamente arrivano poi i vari uber e compagnia a raccogliere i frutti maturi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 27/03/2017 - 12:40

Navalny , pagato da elementi usa per fare casino. Putin sempre avanti...

Pietro2009

Lun, 27/03/2017 - 16:34

Anna Stepanovna Politkovskaja - New York, 30 agosto 1958 – Mosca, 7 ottobre 2006) è stata una giornalista russa, famosa per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage dalla Cecenia e per la sua opposizione a Putin. Nei suoi articoli per Novaja Gazeta, quotidiano russo di ispirazione liberale, condannava apertamente l'Esercito e il Governo russo per il non rispetto dei diritti civili e dello stato di diritto, sia in Russia che in Cecenia.Il 7 ottobre 2006, Anna Politkovskaja viene assassinata nell'ascensore del suo palazzo, mentre stava rincasando...ORA SI E' LIBERI DI PENSARE CHE PUTIN SIA IL MEGLIO, IL MENO PEGGIO, IL SOLO POSSIBILE BENE PER LA RUSSIA E IL MONDO TUTTO MA CHE CON IL SUO PASSATO ABBIA BISOGNO DI SOROS E CHE SIA UN SINCERO DEMOCRATICO CAPACE DI SOPPORTARE CRITICHE E OPPOSIZIONE MI SEMBRA ECCESSIVO. VIVA Anna Stepanovna Politkovskaja. Buonasera a tutti

Maver

Lun, 27/03/2017 - 17:15

Ti pareva che l'oppositore in campo (prossimo sfidante alle elezioni presidenziali), accettava di andare al confronto sui programmi? Forse vi sono, ma diciamo che non è dato conoscerli: si passa direttamente all'accusa di corruzione, in linea col principio che il nemico non va battuto ma proprio cancellato dalla scena. Cinica manovra in gran voga (con monotona cadenza) funzionale a far passare il principio implicito che le scelte democratiche può essere avanzate solo dai soliti, poiché gli altri sono intrinsecamente corrotti.

alox

Lun, 27/03/2017 - 18:12

@mila se preferisci i metodi di Putin, vai pure in RUssia (attento a protestare!)...L'Italia e' in ca.ca primo per colpa degli Italiani se vedi "cospirazioni", "complotti" da Bruxelles o Washington o del fantomatico Soros, o quel che vuoi; ripeto fai le valige: L'UE, gli USA non ti fermano come l'ex URSS. Per me la Russia e' un Paese balordo e paragonare la Russia, attuale o del passato, con TUTTI i Paesi considerati Occidentali e' offensivo!

alox

Mar, 28/03/2017 - 15:39

Mi associo al commento di Pietro2009 la lista e’ lunga di oppositori a Putin..Garry Kaspoarov il famoso gicatore di scacchi e’ un’altro che dopo botte e minacce ha dovuto scappare per salvare la pelle...Il Suo libro “winter is coming” da’ una spiegazione di quel che ha portato Putin al potere,anche se non condivido le responsabilita’ Occidentali per la nascita di Putin, sebbene abbiamo vissuto 70 anni di realtiva Pace, e Democrazia (con tutti i defitti) non considero i Paesi Occidentali immuni alla nascita di Dittature (TRUMP?! vedremo).