Assad contro Hollande: "Vuole cacciarmi? Si vergogni"

Il presidente siriano ha attaccato la Francia per i suoi rapporti ambigui con i Paesi che sostengono il terrorismo e per la sua dipendenza dalla politica statunitense

Duro attacco del presidente siriano Bashar al-Assad a François Hollande, a pochi giorni dalla strage di Parigi. Il presidente francese - sostiene il leader del regime di Damasco - si deve vergognare quando sostiene che "Assad è parte del problema, non la soluzione" alla crisi siriana, perché delegittima il primo principio democratico che prevede che sia il popolo ad avere il diritto di decidere da chi farsi guidare.

"Hollande è stato indicato dal popolo siriano per parlare a suo nome? Un cittadino francese accetterebbe che qualsiasi altro politico nel mondo sostenesse che il presidente Hollande non debba essere il presidente francese? Non sarebbe un'umiliazione per il popolo francese? Noi la vediamo allo stesso modo. È un'umiliazione per il popolo siriano quando dice una cosa del genere", ha dichiarato Assad in un'intervista alla rivista francese Valeurs Actuelles.

"È una vergogna per qualcuno che rappresenta il popolo francese fare e dire qualcosa che è contro i principi della Repubblica francese", ha rincarato la dose Assad, evidenziando come il Paese europeo "è sempre stato orgoglioso delle sue tradizioni e dei principi della rivoluzione francese".

Quindi, ha aggiunto il presidente siriano, "Hollande si deve vergognare, provando a umiliare un popolo come quello siriano, che ha una civiltà e una storia lunga migliaia di anni".

"Penso che Hollande - ha detto nell'intervista - non influenzerà i fatti in Siria, perché i fatti non saranno influenzati da certe dichiarazioni".

A una domanda sulla possibilità di una collaborazione tra Damasco e Parigi nella lotta al terrorismo, Assad ha risposto: "Non perderemo il nostro tempo a cooperare con un Paese, un governo o un'istituzione che supporta il terrorismo. Bisogna innanzitutto cambiare la propria politica, usare un unico standard e non tanti standard diversi. E bisogna essere parte di un'alleanza con Paesi impegnati solo a combattere il terrorismo e non con Paesi che al tempo stesso sostengono il terrorismo e lo combattono. È una contraddizione".

Il presidente siriano non ha perso l'occasione per lanciare un attacco alla Francia e ai suoi rapporti con l'Arabia Saudita: "Se hai un problema con la democrazia nello Stato siriano - si è chiesto Assad - come puoi avere buone relazioni e amicizia con i peggiori Stati al mondo, con i paesi più sottosviluppati, che sono l'Arabia Saudita e il Qatar? Con questa contraddizione si perde credibilità".

Per Assad, il problema è che "oggi la politica francese non è indipendente da quella statunitense. Spero che ci sarà un cambiamento politico in Francia, che innanzitutto la riporti ad avere un atteggiamento indipendente, realistico e amichevole rispetto al Medio Oriente e alla Siria. E che la porti a stare alla larga dal metodo e dal doppio standard dell'America".

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 19/11/2015 - 12:31

Non mi sembra che abbia torto.

Massimo25

Gio, 19/11/2015 - 12:45

Assad non lo ho mai visto un sanguinario come forse lo era il padre Hafiz e passando dalla Siria non ho mai neanche sentito il popolo contro di lui..chiaro ché difficile essere certi,,ma é una sensazione.Quello che ha detto sulla governance della Francia e assolutamente pulito,vero e chiaro concordo in toto.Ma ce ne sono molti altri come la Francia purtroppo

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 19/11/2015 - 12:51

parla bene ASSAD! mica come OMAR EL MARKETTAR che preferisce imporre la SUA religione in casa d'altri!!! :-)

meverix

Gio, 19/11/2015 - 12:54

Se eliminano Assad, consegnano la Siria al califfato.

pbartolini

Gio, 19/11/2015 - 12:55

ASSAD ha perfettamente RAGIONE: Rappel: solo chi e' senza peccato scagli la prima pietra. sicuramente non HOLLANDE et OBAMA.

pbartolini

Gio, 19/11/2015 - 12:56

aggiungo: chi é causa del proprio male pianga se stesso.

glasnost

Gio, 19/11/2015 - 12:56

Ha ragione e basta con questa politica occidentale di paesi che pretendono di insegnare ad altri paesi come comportarsi (per fini di solito indicibili). Vale per la Francia, ma anche e principalmente per gli USA. Peraltro i risultati di questi soprusi si vedono chiaramente dall'IRAQ ai paesi del nordafrica.

INGVDI

Gio, 19/11/2015 - 13:03

Assad ha giustamente denunciato l'ambiguità della Francia nella lotta al terrorismo, lo stesso atteggiamento tenuto dell'Italia. Ricordiamo che la Francia ha protetto e coccolato criminali e terroristi di ogni genere (Komeini, Toni Negri, Battisti,...)

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Gio, 19/11/2015 - 13:11

Equazione chiara: Assad permette ogni religione in Siria, compresa la ebraica. Arabia saudita è il più retrogrado regime religioso del mondo. Tuttavia USA ha ottimi rapporti con Arabia Saudita! Come spiegare allora l'attività degli USA contro Siria? Cosa ha fatto Siria agli USA? Misteri che solo chi non vuole ragionare non capisce. Lo sanno tutti, chi, non islamico, è nemico della Siria. Alla Siria non gli si perdona de aver fatto guerra contro Israele e vogliono fargliela pagare. Se puta caso Assad decidesse di fare pace con Israele finirebbero i suoi problemi. Non si parlerebbe più di Assad.

Ritratto di Winkelried

Winkelried

Gio, 19/11/2015 - 13:24

Sante parole..presidente Assad. Il popolo comanda, non un qualunque leccapiedi degli USA. Viva il popolo siriano.

alox

Gio, 19/11/2015 - 13:27

@Omar: vai pure in Siria a fianco del tuo leader! Assad e' il primo responsabile dei terrorismo Internazionale come Assan Rouhani, protetti da Putin....hanno i giorni contati e lo vedremo presto!

Libertà75

Gio, 19/11/2015 - 13:39

Assad 3 - Hollande 0

venco

Gio, 19/11/2015 - 13:47

Sapere tutti che l'America ha creato l'isis per combattere Assad, che è il politico più liberale e democratico di tutta quell'area islamica.

Massimo25

Gio, 19/11/2015 - 13:49

Assad il primo responsable del terrorismo internazionale????Arabia Saudita,Qatar,USA Turchia no EH!!!

Luigi Farinelli

Gio, 19/11/2015 - 13:57

"Non voglio creare una seconda Libia in Siria" dice Renzi. Allora esca dal coro ipocrita Europa-USA: La "seconda Libia" si realizza se si continua ad indebolire Assad e a demonizzare Putin per seguire i demenziali orientamenti geo-politici della fallimentare politica di "Yes we can!", della sua mortifera "consigliera" Hillary Clinton e dell'Europa massonica a guinzaglio degli USA che insieme stanno portando i popoli USA ed europei verso un futuro oscuro. Riunendo tutti i dati e i fatti cominciano ad apparire plausibili i "complottisti" suggerenti che tutto ciò, con gli interessi veri dei popoli e delle nazioni europee e americane, ha molto poco a che vedere. La parola "democrazia" è ormai (in EU e USA) vilipesa da politici ipocriti al guinzaglio di interessi enormi, coi politici sempre pronti a chiudere la stalla per non perdere la faccia solo quando i buoi sono già scappati.

berserker2

Gio, 19/11/2015 - 14:02

Presidente Assad, non perdere nemmeno tempo a replicare al pingue satiro allupato, con i capelli tinti e l'amante prezzolata nell'armadio......

LuPiFrance

Gio, 19/11/2015 - 14:24

L'anno scorso a Bastia in occasione del match di football Bastia vs Psg di Parigi , i tifosi del Bastia hanno esposto uno striscione che recitava : Il Qatar finanzia il PSG ed i Terroristi. Apriti cielo, interpellanza parlamentari, stadio sospeso ecc.ecc. La realtà è che sempre più aziende francesi sono state acquistate da arabi o da cinesi.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Gio, 19/11/2015 - 14:40

Non so voi, ma io avrei chiesto ad Assad se lui e` stato eletto democraticamente dal popolo Siriano di cui parla, visto che Hollande lo e` stato. Detto cio`, ha ovviamente ragione a denunciare i doppi standard dei Paesi Occidentali, e nessuno dei loro governanti avrebbe una risposta onesta a cio`. Ed e` per questo che nessun giornalista pone mai la domanda.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 19/11/2015 - 14:46

Assad ha detto cose accettabili e probabilmente è proprio così. Gira che ti rigira comunque si arriva sempre all'antagonismo USA - Russia o meglio Obama - Putin. La Siria risulta sempre alleata della Russia perciò per USA e gli Stati servili come quelli europei più Turchia è da combattere e va destituito il loro capo, il fine riamane sempre quello di osteggiare la Russia di Putin. L'Arabia Saudita e tutti gli emirati alleati degli USA che si affacciano nel golfo persico più Turchia, nonostante le loro ambiguità di coltivare ed armare il terrorismo sono il bene da salvare. Qualcosa non quadra ed è arrivato il momento che i paesi europei decidano la propria sorte indipendentemente dal volere USA. Prima si sganciano da questa egemonia e prima si risolvono i problemi che ci toccano direttamente. Come prima cosa escludere a priori l'ingresso della Turchia in UE. Come seconda lasciare il potere ad Assad in Siria. Come terza occupare militarmente la Libia per rimettere ordine.

Maura S.

Gio, 19/11/2015 - 14:47

@ Alox = sono balle. io conosco la Siria e ho molti amici siriani che sono sempre stati dalla parte di Assad. tra l'altro avevo anche molti amici cristiani che non hanno mai avuto problemi per essere Cristiani, mentre gli altri paesi limitrofi .....

alfa553

Gio, 19/11/2015 - 14:55

Hollande e un mignon di cervello,sciocco come la sua faccia da piccolo meschino.......capisco che dice " se lo sono meritatati" e visto che e una semplice opinione,datemi torto ma..... vero e'. Ma cosa credono di essere tornati ai tempi del corso? si vergognino questi francesi che alla vista dei tedeschi hanno calato le brache e se non arrivavano gli anglofili ,ora si parlerebbe tedesco e no francese.

Libertà75

Gio, 19/11/2015 - 15:04

@a-tifoso, ma si figuri che centra la guerra con Israele... In realtà serve chiudere i rubinetti del petrolio a qualcuno al fine di far rialzare il prezzo. La Siria è lo stato meno collaborativo politicamente e quindi il più comodo da far saltare. Il punto è che agli USA restano meno di 12 mesi per riuscire nell'intento, a ottobre 2016 si rivota.

roberto zanella

Gio, 19/11/2015 - 15:12

completamente d'accordo con Assad . Lo avrebbero voulto far fuori come Gheddafi . Se qualcuno ha visto Virus , speciale di mercoledi sera , di Nicola Porro , avrà letto le parole di Gheddafi che non sono altro che profezie vere e proprie tanto che ha predetto tutto quello che sta avvenendo . Fermi tutti . Il mondo musulmano ha necessità di una guida dittatoriale perchè la democrazia che vorremmo instaurare noi occidentali per loro non è possibile perchè l'alternativa è trasformare ogni Paese medio orientale a guida religiosa . Come l'Iran , religione e Stato insieme , allora è meglio un dittatore politico che controlli per bene come Al Sisi in Egitto .

Ritratto di Gios'',,40.

Gios'',,40.

Gio, 19/11/2015 - 15:22

Assad é l'unico moderato rimasto su tutta l'Arabia. Questo solo hanno lasciato i cosi detti occidentali, sotto comando americano, ma che lo vogliono cacciare, anche per completare lopera. Sono daccordo con Assad, si devono vergognare tutti. Saluti

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 19/11/2015 - 19:02

Muortemmerd: sei proprio un asino evirato! Imporre la propria religione ad altri è assolutamente vietato dal Sacro Corano. "Nessuna costrizione in materia di religione". Ma tu sei troppo igbnorante per capirlo: ti bastano i preservativi (presunti sporchi) del cavaliere. E quella è tutta la tua religione.

alox

Gio, 19/11/2015 - 23:08

Massimo25, non confonderti!Non mettere troppa legna al fuoco! Il problema ISIS, Al-Qaeda, Hamas etc son I RADICALI ISLAMICI. Tutti i paesi Arabi, e quei paesi dove l'Islam e' la principale religione hanno questi TERRORISTI nella loro societa'! In Italia, in Francia, USA, Sud America ed Europa Occidentale paesi tradizionalmente Cristiani non ci sono!

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 06/02/2016 - 16:15

Francesi maestrini nel dare lezioni agli altri. Guai però a toccare i loro sporchi intrallazzi.

chebarba

Mar, 26/07/2016 - 13:20

hassad ha perfettamente ragione perchè l'alternativa isis, fratelli musulmani ecc ecc non mi pare praticabile ....

chebarba

Mar, 26/07/2016 - 13:22

hassad ha perfettamente ragione e i suoi oppositori non mi sembrano migliori, umani o dediti al diritto, anzi, visto il caso del bimbo decapitato, son tutti una razza anzi isis, fratelli musulmani e il terrorismo islamico in genere che ci funesta da 40 anni è peggio di tutto era meglio anche saddam e gheddafi, ma la francia nn lo vuol capire

cicocichetti

Mer, 09/11/2016 - 13:37

bisogna dare pane al pane e vino al vino. Assad ha perfettamente ragione riguardo la Francia, ed io aggiungerei anche l'Italia. Sappiamo bene i patti che sono stati fatti per proteggere l'Italia dagli attacchi trasformando il nostro paese in un corridoio per tutti i jihadisti d'europa