All'aeroporto di New Orleans un attacco a colpi di machete

Sotto attacca gli uomini della sicurezza. L'aggressore ha più di sessant'anni

Ha scavalcato la fila di chi attendeva il controllo di sicurezza prima dell'imbarco e qui è iniziata la follia. Richard White, un 63enne americano, si è avventato contro i funzionari dell'aeroporto di New Orleans che cercavano di bloccarlo, affrontandoli machete alla mano.

Ha colpito un poliziotto con lo spray, un secondo l'ha ferito con l'arma da taglio. Poi si è dato alla fuoco, inseguito da un terzo funzionario che ha esploso diversi colpi di arma da fuoco, colpendolo ripetutamente alle gambe. Una "scena caotica", descritta da quanti si trovano allo scalo Louis Armstrong, confermata sui social network dai profili ufficiali dell'aeroporto.

"Il sito è stato messo in sicurezza", hanno assicurato le autorità. Il corpo del 63enne, ha scritto su twitter una giornalista del Boston Globe che si trovava sul posto, "era a terra in una pozza di sangue".

Commenti

maricap

Sab, 21/03/2015 - 16:39

...e cosa si aspetta ad incriminare chi ha sparato al fuggitivo, almeno per eccesso colposo di legittima difesa. Se il fatto fosse successo qui da noi, la solerte magistratura, avvalendosi di dotte leggi, messe in essere dai soliti sapienti, avrebbe già provveduto. E poi si dice che le cose vanno male ahahahaha.