Attentato in chiesa in Indonesia: esplosione, poi le coltellate

Un uomo ha ferito se stesso e tre fedeli, tra cui il prete di una chiesa in Indonesia. Nel suo zaino materiale dell'Isis. La polizia indaga

Ha piazzato una bomba mentre si celebrava una funzione religiosa, finendo per ferire se stesso e altri tre fedeli, ma senza riuscire a portare a termine la strage che aveva in mente. È successo in Indonesia, dove un uomo è entrato con un ordigno in una chiesa a nord di Sumatra.

Padre Albert Pandiangan stava celebrando la messa quando l'assalitore, seduto tra i fedeli, è stato sorpreso dall'esplosione dell'ordigno, che si trovava ancora nello zaino dove lo aveva occultato.

"C'è stata una piccola esplosione come se si trattasse di fuochi d'artificio e poi l'uomo ha atirato fuori un coltello", ha raccontato un testimone alla stampa. L'attentatore a quel punto, ferito lievemente, ha raggiunto il sacerdote e si è avventato su di lui, ferendolo con una coltellata.

All'arrivo delle forze dell'ordine, che hanno evacuato l'area e bloccato l'aggressione, nello zaino è stato trovato del materiale con il logo del sedicente Stato islamico. "La polizia - ha detto la portavoce Rina Sari Ginting - sta interrogando il colpevole e cercherà nella sua casa per accertare l'eventuale presenza di materiale per fabbricare bombe".

Commenti

SAMING

Dom, 28/08/2016 - 10:24

Quando leggerò "ATTENTATO IN UNA MOSCHEA DURANTE LA PREGHIERA" avrò capito che abbiamo perso la nostra fede di amore verso il prossimo e di perdono per il nemico, ma avrò anche capito che abbiamo deciso di dire "BASTA" come disse e fece Gesù contro i rivenditori di cianfrusaglie e cambiovalute davanti al Tempio di Gerusalemme.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 28/08/2016 - 20:15

In un mondo pieno di miserabili e senza cultura trovare un psicolabile manovrabile è come attingere con un mestolo nel mare

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 28/08/2016 - 21:16

Era un nostro 'fratelo'. Lo ha detto Berghy, da quella finestrona in quel palazzo oltretevere. In lui, ha detto, vediamo Dio. Ue! Parla per te, non in mio nome. Mai bestemmia piú grande sentita in vita mia, e pure da un papa. Ma ci fa o ci é? Fatemi capire.