Australia, donna in gita con la famiglia divorata da coccodrillo

Una donna aborigena, in vacanza con la famiglia nel nord del Paese, è stata attaccata e divorata da un coccodrillo mentre stava pescando in un fiume

Una terribile tragedia si è consumata nel nord dell'Australia. Durante una breve vacanza trascorsa in riva ad un fiume, una donna è stata attaccata da un coccodrillo, trascinata in acqua e divorata. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, la vittima sarebbe una guardia forestale aborigena in gita con la sua famiglia per trascorrere qualche ora di relax nella natura.

La donna era andata a pescare nell'Arnhem Land, in una zona dove l'acqua arriva fino alla vita. Ad un certo punto, come ha spiegato il coordinatore dei soccorritori, la famiglia ha sentito uno strano e forte rumore di spruzzi, simile a quello prodotto da un pesante corpo che si tuffa in acqua. Preoccupati dall’inaspettato trambusto, gli ignari parenti si sono precipitati lungo la riva del fiume ritrovando solo alcuni oggetti. Della congiunta, invece, non c’erano più tracce.

A quel punto, è scattato l’allarme e sono immediatamente partite le ricerche. Purtroppo, nel corso della perlustrazione del territorio è stato rinvenuto il corpo dilaniato della scomparsa che si trovava a poco meno di un chilometro dal punto dal quale i parenti avevano udito gli strani rumori. Non lontano vi era anche il coccodrillo, considerato il responsabile dell’attacco. Per consentire il recupero del martoriato cadavere è stato necessario uccidere l’animale.

In Australia vivono sia coccodrilli di acqua dolce che di acqua salata che possono arrivare a misurare fino sette metri di lunghezza. Il numero di questi esemplari è cresciuto da quando, nel 1971, sono stati dichiarati specie protetta. Gli incidenti provocati degli enormi rettili in tutto il Paese non sono così rari.

Uno studio condotto dal National Critical Care and Trauma Response Centre ha dimostrato che negli ultimi anni le morti causate dagli attacchi di questi animali sono aumentate, con 14 persone uccise da coccodrilli tra il 2005 e il 2014.

Commenti

cgf

Sab, 13/10/2018 - 11:56

Regola numero uno in Australia: MAI andare in acqua, soprattutto nei fiumi del nord dell'Australia. Non è infrequente che i coccodrilli banchettino con pescatori ignari ed ignoranti, se sulla terra ferma hai buone possibilità di scappare, in acqua sei cibo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 13/10/2018 - 17:46

perchè in quelli della Florida si?

Divoll

Dom, 14/10/2018 - 18:41

Che senso aveva uccidere il povero animale, come se fosse un criminale e non semplicemente una bestia nella cui natura e' attaccare e mangiare qualunque essere si trovi a portata di mascelle? E che senso ha "recuperare i resti", una volta che siano stati masticati e semidigeriti? Ma, soprattutto, come si fa a mettersi a pescare immersi fino alla vita in acque pericolose, specialmente quando si e' un ranger? Direi che la colpa ricade unicamente sull'incauta "pescatrice".