Austria, profugo accoltella una donna che stava leggendo la Bibbia

In Alta Austria un richiedente asilo 22enne ha attaccato una donna cinquantenne perché "si sentiva offeso" dal fatto che lei leggesse la Sacra Scrittura

Un altro episodio di cristianofobia, questa volta in Austria. Un richiedente asilo afghano di 22 anni ha accoltellato una donna austriaca in un centro di accoglienza dopo che questa aveva tentato di leggere un passo della Bibbia.

Nei giorni successivi al Natale, racconta il giornale Krone, nel paese di Timel am Voecklamarkt nell'Alta Austria, una donna cinquantenne era stata invitata nella struttura da alcuni richiedenti asilo di fede cristiana, per leggere e commentare insieme alcuni passi della Sacra Scrittura. L'iniziativa della donna, però, ha scatenato la furia del profugo, che si è scagliato contro la lettrice con un coltello per il burro.

Secondo fonti di stampa l'uomo avrebbe mirato alla gola. Fortunatamente il tentativo è andato a vuoto grazie al pesante cappotto invernale indossato dalla donna al momento dell'attacco.

Fermato dalla polizia, l'aggressore ha spiegato di essersi sentito "offeso" dalla lettura della Bibbia e di soffrire di "problemi personali". Quindi è stato arrestato e incarcerato nella prigione di Wels in attesa di conoscere i capi d'accusa di cui sarà chiamato a rispondere.

Commenti
Ritratto di ezekiel

ezekiel

Lun, 02/01/2017 - 12:42

Come ha osato la donna cristiana nata e cresciuta in un paese cristiano leggere la Bibbia davanti a un richiedente asilo afgano.

lilli58

Lun, 02/01/2017 - 12:50

e adesso cosa faranno a questo gioiello di risorsa?

steorru

Lun, 02/01/2017 - 13:02

Non capisco, chi viene in un paese cristiano, deve mettere in conto che ci siano dei cristiani, per i cristiani è normale leggere le sacre scritture. Non penso che un campo profughi sia una zona extraterritoriale, una propagine remota di esclusiva pertinenza della fede islamica.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 02/01/2017 - 13:25

@steorru, esatto, hai perfettamente ragione. Purtroppo il tipo evidentemente non soffre di "problemi personali", come dice, ma di problemi mentali. Dev'essere un talebano della peggior specie, abituato all'integralismo e al fanatismo religioso islamico. Per loro, in Afghanistan, esiste solo il Corano, e l'islam è l'unica religione. Ma qui non siamo nel medioevo, e da noi il pluralismo, il confronto, e la libertà di pensiero dovrebbero essere la regola. Se non ce la fa, se ne torni in Afghanistan.

scarface

Lun, 02/01/2017 - 13:30

@lilli58: lo rimanderanno al paese dal quale è venuto (relativamente all'Austria): l'Italia. Qui troverà sicuro conforto ed una presidenta che altro non aspetta che riabbracciare e coccolare la sua cara risorsa (economica).

Una-mattina-mi-...

Lun, 02/01/2017 - 13:37

PROSSIMAMENTE QUALCHE IDIOTA PROPORRA' IL ROGO DELLE BIBBIE

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 02/01/2017 - 13:46

E ci obbligano a togliere il crocifisso. Incredibile. Ma il peggio è che le teste rosse danno del razzista a noi, se non dovessimo toglierlo, ma mai nulla a loro, anche se accoltellano. Inoltre gli stendono i tappeti (rossi, per forza) e li mantengono di tutto punto, chiaramente con i nostri soldi. Andassero a lavorare.

Marzio00

Lun, 02/01/2017 - 13:59

Non c'è da stupirsi: per un integralista islamico (nel senso di colui che si attiene in modo fedele al Corano) la donna è un essere inferiore e in questo caso specifico pure insegnante e infedele, in quanto cristiana. Ha fatto e detto ciò che per un Afghano è naturale

Ritratto di italiota

italiota

Lun, 02/01/2017 - 14:02

ha ragione, è una RISORSA !!!

Ritratto di woman

woman

Lun, 02/01/2017 - 14:07

Mi sembra che ancora molti non abbiano capito che questi non sono agnellini bisognosi di affettuosa accoglienza: sono conquistatori islamici che con le buone e (molto) con le cattive vogliono sottometterci alla loro religione. I comunisti li coccolano, perché a loro piacciono i regimi spietatamente dittatoriali che tengono il popolo sotto il tacco.

cangurino

Lun, 02/01/2017 - 14:23

invito il Giornale ad usare vocaboli più ... politicamente corretti. Definirei il giovane una risorsa. Anzi, no, in ossequio alla boldrina, il termine appropriato dovrebbe essere "il risorso".

paci.augusto

Lun, 02/01/2017 - 14:24

Mandate l'articolo all'ottusa Boldrini e a tutti i dementi rossi che ritengono questi farabutti ' valori che ci pagano le pensioni' ( sic????!!!)!! Ed anche a tutti i disonesti, bugiardi, in particolare quei barboni arabi che il PD ha mandato in Parlamento e che hanno sempre sproloquiato sull'Islam, come religione di dialogo e di pace!!!

killkoms

Lun, 02/01/2017 - 14:26

macom quale titolo un tale,che prova ad uccidere una persona per una inezia,pretende di chiedere asilo?

moshe

Lun, 02/01/2017 - 14:29

la feccia tanto amica dei komunisti e del papocchio, ha colpito ancora!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 02/01/2017 - 14:47

Continuare a pensare che non si debba tirare in ballo l'islam e che questi siano casi isolati di persone disagiate o con problemi mentali è da ingenui, da cattocomunisti, da bergogliani, boldriniani, da imam fai da te, da immigrati che applicano al meglio la dissimulazione; o da idioti. Punto.

lavieenrose

Lun, 02/01/2017 - 15:05

mamma mia: io ho un nipotino di quattro anni e sono terrorizzato per il futuro che lo aspetta.

Vigar

Lun, 02/01/2017 - 15:16

Non è mica una guerra di religione! Vero bergoglio-mattarella?

mariod6

Lun, 02/01/2017 - 15:16

Caro Giano, Lei ha perfettamente ragione ma credo che a pensarla così siamo solo noi due.

audace

Lun, 02/01/2017 - 15:33

Che sfortuna. Fosse successo in Italia, il giudice lo avrebbe rimesso, subito, in libertà e, avrebbe chiesto alla donna di fare pubbliche scuse all'afghano.

Trinky

Lun, 02/01/2017 - 15:49

ah queste risorse quante ne combinano.........vabbè, tanto sono giustificati!

Lapecheronza

Lun, 02/01/2017 - 15:59

Auspico che i giudici austriaci siano capaci nell'impedire a quel "signore" portatore di valori pacifici, che interpretando l'integrazione a modo suo si è sentito offeso e di concludere quello che gli è stato impedito dal fato. Dopo che il verde Van Der Bellen ha vinto le elezioni, spero che i giudici austriaci non abbiano perso la ragione come accade altrove lasciando i cittadini alla mercé di determinati forsennati.

ziobeppe1951

Lun, 02/01/2017 - 16:08

mariod6....15.16...mettimi nella lista, sono SEMPRE d'accordo con Giano

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 02/01/2017 - 16:11

Bella la traduzione dal Daily Mail o dal Sun ....

paolonardi

Lun, 02/01/2017 - 16:17

@giano e @mariod6; ci sono anch'io e qualche milioni di italiani tranne quelli di fede comunista tipo Boldrini, di stretta ossevanza bergoglionona e buona parte dei grillini. Purtroppo noi non siamo aggressivi come loro e crediamo nel buon senso che urta contro il muro di stupida cecita' alzato dai buonisti che, pero', non vogliono queste risorse nel loro buen ritiro a Capalbio.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 02/01/2017 - 16:33

Io sono il quarto SEMPRE d'accordo con Giano.

lambi65

Lun, 02/01/2017 - 16:34

@ KillKoms, pretende l'asilo perchè lui "moderato" è perseguitato dai Talebani radicali!

Lapecheronza

Lun, 02/01/2017 - 16:41

@Paolonardi – una persona che vota un partito è sostenitore dell’ideologia a cui questo partito è ispirato. Il comunismo che lo chiami PD, PCI, Margerita o Ulivo rimane sempre ispirato alle ideologie di cui le macerie dell’ex URSS sono del tutto evidenti. Del resto, che si chiami estrema destra, casa Pound o AfD la sinistra li riconduce sempre a partiti di ispirazione fascista o nazista. Come per chi era interventista per la guerra non ha mai vissuto la dura realtà del fronte, così il comunista italico è un illuso non avendo mai vissuto la dura realtà del regime dove il socialismo ha dominato per quasi un secolo.

paco51

Lun, 02/01/2017 - 16:51

suvvia è al signora che si è gettata sul coltello usato per sbucciare la mela! Ci vorrà ancora molto perchè il meccanismo si muova.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 02/01/2017 - 16:58

Come si permette la donna Cristiana di leggere la Bibbia....in presenza di una grande preziosa risorsa...

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 02/01/2017 - 17:02

Gente, non vi scandalizzate, in Europa è permessa la cristianofobia; non è permessa l'islamofobia. Forse in Austria lo condannano, in Italia non lo avrebbero messo neanche in galera.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 02/01/2017 - 17:06

@Lapecheronza, lei è fuori strada, il PD odierno a trazione renziana non ha nulla a che vedere col comunismo, tant'è che approva riforme liberali persino in materia di mercato del lavoro (v. art. 18). Se a sinistra dicono che il PD renziano fa politiche di destra, ci sarà pure una ragione ...

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 02/01/2017 - 17:07

Mario d6....ed io il sesto.....

Marcello.508

Lun, 02/01/2017 - 17:19

Giano - D'accordo.

lonesomewolf

Lun, 02/01/2017 - 17:25

caro Giano, concordo....da idioti criminali

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 02/01/2017 - 21:52

''IL LORO MODO DI VIVERE SARA' IL NOSTRO !'' BOLDRINI 2015

liberale32

Lun, 02/01/2017 - 21:53

la benzina costa poco in Austria......

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 02/01/2017 - 23:20

Queste sono bazzecole in confronto alla promessa che faranno la legge elettorale nuova giusto in tempo per andare a votare entro la primavera prossima.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 02/01/2017 - 23:31

Questi tamarri si mettono in mezzo alla strada a pecoroni rivolti alla mecca, urlano versetti del corano e va tutto bene. Neppure la Santa Bibbia ora possiamo piú leggere in casa nostra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 00:07

@liberopensiero - però i loro deputati derivano per la maggior parte dal vecchio PCI, che erano comunisti fino all'osso. Ora con qualche DC stile Bindi, che non dice gran chè. Il loro capo è stato l'ex presidente, che del comunismo se ne intende, è stato culo e camicia, fin dalle invasioni sovietiche. Vorresti negarlo? A detta tua "Se a sinistra dicono che il PD renziano fa politiche di destra" significherà che a sinistra saranno deficienti (ma questo non mi interessa), in quanto votano per uno che fa il contrario del loro pensiero? Per fare dispetto agli altri? Siete messi molto male allora.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 03/01/2017 - 00:10

(2) @mariod6, ziobeppe51, paolonardi, Raperonzolo Giallo, mbferno, Marcello508, lonesomewolf; grazie a tutti, è consolante vedere che non siamo soli. Anzi, credo che se la gente potesse esprimersi liberamente, senza paura di ritorsioni, scopriremmo che la maggioranza degli italiani (anche oltre quel 60% che ha bocciato il referendum) condivide proprio quelle idee che non si possono esprimere senza incorrere in accuse di xenofobia, razzismo, omofobia, islamofobia, populismo e fascismo. E che ne ha le tasche piene dell’ipocrisia del buonismo di facciata e di dover subire l’imposizione mediatica del pensiero unico di regime. Coraggio.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 03/01/2017 - 00:21

Ecco lo stralcio di un discorso di una, hai me, nota presoidenta : "....dobbiamo dare un esempio concreto della cultura dell'accoglienza, che sia integrale...una cultura dell'accoglienza deve mettere tutto al centro; l'accoglienza come nostro valore a 360 gradi e che sappia misurarsi con la sfida della globalizzazione di questa accoglienza, quella sfida che porta con sé, come è ovvio, anche maggiori opportunità di circolazione delle persone perché nell'era globale tutto si muove, si muovono i capitali, si muovono le merci, si muovono le notizie, si muovono gli esseri umani e non solo per turismo e i migranti oggi sono l'elemento umano, l'avanguardia di questa globalizzazione e ci offrono uno stile di vita che presto sarà uno stile di vita molto diffuso tra tutti noi, loro sono l'avanguardia di quello... dello stile di vita che presto sarà uno stile di vita per moltissimi di noi..."!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 09:38

@mario e ziobeppe - in quella lista ci sono anch'io, orgogliosamente.

Mobius

Mar, 03/01/2017 - 10:40

@Giano (00:10), ha centrato il problema: paura di ritorsioni. Oggi chiunque dica o faccia qualcosa di "politicamente scorretto" ha da temere che salti fuori da qualche parte un leguleio che lo trascini in tribunale, dove un giudice sinistroide sarà più che lieto di fargli la festa. Ci sarebbero molti presunti reati da depenalizzare, fra cui certe espressioni verbali e certe azioni come reagire anche con violenza ad aggressioni ingiustificate. Ma i nostri ineffabili legislatori e gli altrettanto ineffabili giudici hanno instaurato un clima giudiziario che non è tanto distante dal Terrore di giacobina memoria. Nei confronti delle persone perbene, non certo di chi delinque.