Avvistati droni vicino alla pista: chiuso l'aeroporto di Londra-Gatwick

La misura eccezionale è scattata mercoledì alle 22. In Gran Bretagna è vietato far volare oggetti telecomandati vicino agli aeroporti

Ieri sera, due droni sono stati avvistati nelle vicinanze dell'aeroporto di Londra-Gatwick. Verso le 22 di ieri, lo scalo è stato chiuso. Ha riaperto alle 3 di notte, ma solamente per 45 minuti. Poi è stata ripristinata la chiusura totale e i voli in arrivo sono stati dirottati verso altre destinazioni, in Gran Bretagna e in Europa. E, per il momento, l'aeroporto resta chiusa.

Una nota, rilasciata oggi dall'aeroporto, spiega che"dopo le informazioni sulla presenza di due droni che stavano volando sulla pista dell’aeroporto di Gatwick verso le 22, la pista è stata chiusa dalle 22.03 di mercoledì 19 dicembre alle 03.01 di giovedì 20 dicembre. Purtroppo, un’altro avvistamento di droni nelle vicinanze dell’aeroporto ha costretto a chiudere la pista di nuovo alle 03.45". I droni sono stati ripresi cpoi telefonini da alcuni passeggeri.

Nel Regno Unito è illegale usare dispositivi di volo telecomandati nelle vicinanze degli aeroporti: chi non rispetta la legge e mette in pericolo la sicurezza dei voli può pagare con una pena fino a 5 anni di carcere.

Ai passeggeri che dovrebbero viaggiare oggi, la compagnia che gestisce lo scalo di Gatwick consiglia di controllare le informazioni realive al proprio volo, prima di recarsi a prendere l'aereo. Un portavoce del terminal si è scusato per quanto successo e ha dichiarato che l'aeroporto si è attivato per"fornire ai passeggeri alloggi negli hotel", o alternative di viaggio.

Commenti
Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 20/12/2018 - 13:17

semplice abbattere immediatamente tali droni,con la tecnologia attuale non sarà un problema..