Chiesta incriminazione di Puigdemont per "ribellione" e "sedizione". Ma lui si rifugia a Bruxelles

Juan Manuel Maza ha accusato i responsabili della Generalitat di aver "prodotto una crisi istituzionale", per questo dovranno risponderne in tribunale

Barcellona continua a sfidare Madrid. L'ex ministro catalano per il Territorio, Josep Rull, stamane si è presentato nel suo ufficio. Rull ha abbandonato la sede della Consejeria poco dopo, sostenendo però che oggi continuerà a "lavorare" e proseguirà la sua agenda "normalmente", nonostante venerdì il premier Mariano Rajoy abbia destituito il Governo nella sua totalità.

Intorno alle 10, un'ora dopo che aveva pubblicato una sua foto su Twitter in cui sedeva sorridente alla sua scrivania, Rull è infatti uscito dalla sede del suo ufficio. Ai giornalisti assiepati all'esterno, l'ex ministro ha spiegato di essersi presentato "nell'ufficio per fare il lavoro che ci ha assegnato il popolo catalano". "Continuerò normalmente nella mia agenda lungo la giornata odierna. Andiamo avanti", ha aggiunto all'uscita dalla porta principale della sede del Territorio (era invece entrato da una porta secondaria).

Stessa mossa di sfida anche da parte dell'ex preseidente catalano Carles Puigdemont, anche se i contorni della vicenda sono meno chiari in quanto nessuno l'avrebbe visto entrare nel Palau della Generalitat, ma su Instagram Puigdemont ha postato una foto in cui si vede il cielo proprio dal palazzo gotico della sede.

Bon dia

Un post condiviso da Carles Puigdemont (@carlespuigdemont) in data:

Anche l'ex presidente della Camera del Parlamento catalano è andata in ufficio. In un video postato su Twitter si vede infatti Carme Forcadell arrivare a bordo di un'auto.

Ma il braccio di ferro si fa sempre più duro. La Procura Generale spagnola in queste ore ha denunciato per il delitto di ribellione gli artefici della dichiarazione di indipendenza approvata dal Parlamento di Barcellona, un'azione penale che colpirà dunque i membri del governo e la dirigenza del Parlamento che ha consentito il voto.

Il delitto di ribellione, previsto dagli articoli 472 e seguenti del Codice penale spagnolo, prevede pene fra i 15 e i 25 anni di reclusione per coloro che "incoraggiando i ribelli, abbiano promosso o sostenuto la ribellione" e per "i capi principali di questa".

La pena più alta, 30 anni di carcere, si può comminare ai capi di una insurrezione armata che abbia provocato devastazioni o violenza. Il delitto di ribellione è previsto per quelli che si sollevano in modo "pubblico e violento" perseguendo una serie di obiettivi come la violazione, la sospensione o la modifica della Costituzione o la dichiarazione di indipendenza di una parte del territorio nazionale.

Fu il reato per il quale furono puniti gli autori del colpo di Stato del 1981. La Procura denuncia il presidente della Generalitat, Carles Puigdemont; la presidente del Parlamento, Carme Forcadell, i membri del governo e i membri della Mesa che hanno permesso di votare la dichiarazione di indipendenza.

Puigdemont e i ministri a Bruxelles

L'ex presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, si trova a Bruxelles. Lo hanno reso noto fonti del governo spagnolo. Il viaggio è stato confermato appena un'ora dopo l'annuncio del procuratore generale dello Stato, Jose Manuel Maza, che presenterà una richiesta di incriminazione dinanzi l'Audiencia Nacional per i reati di sedizione, ribellione e malversazione, contro di lui e il resto del governo e contro la Mesa del Parlament, la capigruppo che permise di mettere ai voti la dichiarazione di indipendenza, dinanzi al Tribunal Supremo.

Ufficialmente è in Belgio per una riunione con i partiti fiamminghi, ma il viaggio assomiglia a una fuga, vista la denuncia ricevuta oggi dalla procura generale spagnola. Con lui tutti i membri del governo catalano destituito.

Puigdemont e i suoi ex colleghi di governo dovrebbero intervenire pubblicamente nel corso del pomeriggio. Secondo fonti del ministero dell'Interno di Madrid citate da LaVanguardia, l'esecutivo di Mariano Rajoy non è preoccupato per il viaggio di Puigdemont a Bruxelles, in quanto ciò che lo interessava era che l'ex 'President' non fosse al Palau de la Generalitat.

L'asilo politico in Belgio

A fronte della situazione sempre più tesa con Madrid, Puigdemont intenderebbe chiedere l'asilo politico in Belgio. Insieme a lui, anche altri esponenti del governo decaduto di Barcellona. Lo sostengono media spagnoli. Per la tv belga VRT, Puigdemont a Bruxelles "incontrerà avvocati e rappresentanti politici".

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 30/10/2017 - 13:08

Come in tutte le peggiori dittature. Complimenti vivissimi ai governanti spagnoli ed al loro finto re. Sono solo avidi ed inadeguati. Si faranno male molto male da soli.

martinsvensk

Lun, 30/10/2017 - 13:36

I nostri libertadores italici, perfetti eredi della tradizione anarcoide "masanelliana" che tanto ha fatto male e lo fa tuttora all'Italia, perché contraria ad ogni statualità e convinta che democrazia significhi anarchia sicuramente grideranno allo scandalo per i poveri indipendentisti perseguitati. Peccato che il loro popolo rappresenti solo una minoranza dei catalani e la Spagna sia una democrazia tollerante e libera molto di più di tanti paesi europei, compresi i maestrini di democrazia del Nordeuropa.

Ritratto di adl

adl

Lun, 30/10/2017 - 13:41

Perchè Puigdemont non chiede asilo politico al VATICANO ????!!!!!

Egli

Lun, 30/10/2017 - 13:44

Rull fa finta di lavorare. Puigdemont pare che sia a Bruxelles.

Marcello.Oltolina

Lun, 30/10/2017 - 13:49

Le richieste dei Catalani mi sembrano ragionevoli e democratiche mentre l'opposizione della Spagna è da dittatura.

Divoll

Lun, 30/10/2017 - 13:55

Democrazia in atto... Del resto, la Spagna e' ancora, anacronisticamente, una monarchia.

dakia

Lun, 30/10/2017 - 14:20

Come volete ma un ministro non può alzarsi d'improvviso e chiedere al popolo l'ammutinamento, questi sono oltre che accordi, principi di etica verso lo stato centrale. sarebbe detto comportamento la tale Democrazia.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 14:20

Non è proprio così; il presupposto del reato di RIBELLLIONE presuppone un atto violento, cosa che nella fattispecie non è avvenuta. Gli unici atti violenti accaduti finora sono avvenuti da parte degli spagnoli contro catalani e loro istituzioni: 1) violenza della polizia spagnola su cittadini inermi che volevano solo votare; 2) assalto di gruppi unionisti spagnogli contro la sede di CATALUNYA RADIO; 3) assalto avvenuto proprio ieri da parte degli stessi gruppi unionisti contro il PALAU DE LA GENERALITAT DE CATALUNYA (la sede del Governo catalano); per il momento, il reato di RIBELLIONE da ascrivere ai catalani è solo nei pensieri di Mariano Rajoy perché la legge spagnola, in questa circostanza, non la prevede.

GioZ

Lun, 30/10/2017 - 14:23

Forti con i deboli, deboli con i forti. Questa è la Spagna.

M.Romero

Lun, 30/10/2017 - 14:24

@Marcello.Oltolina Ma non diciamo stupitaggini, le richieste ed il relativo referendum in lombardia e veneteo erano ragionevoli e democratici, visto che sono rientrati nell'alveo delle regole costituzionali, la pagliacciata fatta da una minoranza di catalani proprio no.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 14:24

Dal CODICE PENALE SPAGNOLO - Titolo XXI, Delitti contro la Costituzione - Capitolo 1, RIBELLIONE; Articolo 472: Sono colpevoli del delitto di ribellione coloro che insorgano VIOLENTEMENTE e pubblicamente per una delle finalità seguenti: [omissis]. Pertanto, vista l'insussistenza della premessa (violenza) il reato di RIBELLIONE in questo caso non è ascrivibile a nessuno.

antipifferaio

Lun, 30/10/2017 - 14:31

L'Europa in questa fase sta mostrando il suo vero volto. Un po' come quando un mostro si toglie la maschera e fa vedere il suo vero volto. Andrà come andrà, ma di fatto la spaccatura tra Barcellona e Madrid è fatta e difficilmente si tornerà indietro. In ogni caso le forzature finiscono male, e peggio ancora se provengono da un'entità più che altro economica e per giunta straniera. La gente la percepisce come un'aggressione...e di fatto lo è in quanto ormai tutti sanno bene che i governi centrali hanno abdicato dando tutti i poteri alla BCE...ossia una banca privata!!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 30/10/2017 - 14:37

Speriamo sia la scintilla che incendi l'Europa e metta fine al genocidio delle popolazioni più belle del mondo! W l'Italia, W gli Italiani!

Boxster65

Lun, 30/10/2017 - 14:40

Ma che conigli Puigdemont and company. Se si fa la rivoluzione bisogna restare a casa propria. Quelli che scappano all'estero sono dei vili come Cesare Battisti (l'assassino brigatista rosso, intendo).

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 30/10/2017 - 14:41

Ah, già sono scappati questi valorosi difensori del popolo e della "libertà" della Catalogna?? Codardi, una risata vi seppellirà ...

mumble

Lun, 30/10/2017 - 14:52

Puigdemont potrebbe sempre togliere dal nome del partito la parola Catalogna, dire che la Spagna deve rimanere unita contro l'Europa, fare l'alleanza con i franchisti di Madrid e cacciare gli indipendentisti dal suo partito ... E poi dire che lui è coerente. Ops... A qualcuno è venuto in mente Salvini ? Tranquilli, queste pagliacciate succedono solo in Italia

ilpassatore

Lun, 30/10/2017 - 14:54

E adesso la catalogna se la possono fare bollita con olio e limone o, se preferiscono, passata in padella con aglio e olio. Tanto casino per poi scappare. - mah!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 30/10/2017 - 14:56

@Anna17. Il governo centrale non fa altro che applicare la costituzione. Quella che é stata votata ed approvata pure dalla Generalidad catalana. Io avrei lasciato fare il referendum tranquillamente: ci sarebbero state delle belle sorprese. Io conosco i catalani perché ho vissuto con loro. Sono attaccati alle palanche come i genovesi. Sanno che economicamente hanno solo da perdere. Infatti le catalanissime LaCaixa(ho un cc.in una loro filiale) e Sabadell giá hanno deciso di trasferirsi a Madrid. E dietro a esse c'é un lungo elenco di imprese pronte a trasferirsi. Quei politici si sono comportati come quelli dell' ''armiamoci e partite'' senza pensare alle conseguenze.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 30/10/2017 - 14:59

Cosa dovremmo dire noi italiani che siamo entrati in una dittatura senza accorgerci,il nostro re travicello ha fatto in modo di mascherarla sotto forma di democrazia,stiracchiando la costituzione a modo suo.Belle promesse da parte dei bellimbusti che promettevano rottamazioni o altri che promettevano respingimenti degli invasori senza fare nulla una volta conquistato lo scranno.Il tempo metterà le cose a posto,è una grande medicina.

martinsvensk

Lun, 30/10/2017 - 15:01

Si può essere più ridicoli e patetici di questi rivouzionari da operetta come el pPastelero, el Gordo e la madama Forcadell (Nomen omen)? Ma neanche nella Commedia dell'Arte c'erano simili grottesche figure. Ora la barca affonda e i topi radicali di sinistra come di consuetudine, scappano.

Ernestinho

Lun, 30/10/2017 - 15:02

La grande fuga. Ah, ah!

baronemanfredri...

Lun, 30/10/2017 - 15:04

DIVOLI MA CHE MIN.....IA SCRIVE ANACRONISTICAMENTE PERCHE' DOVE C'E' SCRITTO CHE UNA MONARCHIA DEVE SCOMPARIRE PERCHE' SIAMO NEL 2017? IO SUGGERISCO A LEI CHE DOVREBBE SCOMPARIRE UNA REPUBBLICHETTA CHIAMATA ITALIA. SU CIO' CHE DA ALMENO 20 DA MORTADELLA FINO A GENTILONI, LEI CONOSCE GENTILONI E LA SUA STORIA POLITICA FIN DAGLI INIZI '69 HANNO I PARGOLETTI DELLA SINISTRA RIDOTTO L'ITALIA AD UNA VERA CLOACA. SONO CERTE REPUBBLICHE CHIAMATE DELLE BANANE CHE DEVONO SCOMPARIRE, SPERO CHE LEI ABBIA CAPITO. IMPARI LA STORIA ATTUALE.

PaK8.8

Lun, 30/10/2017 - 15:05

Una volta, l'indipendenza si guadagnava coi moschetti, il sangue e le barricate. Adesso questi pagliacci pensano di conseguirla con una marcetta arcobaleno e un referendum illegale, poi piangono quando gli altri si rompono le p...

Ernestinho

Lun, 30/10/2017 - 15:06

Ogni Stato democratico è UNO ed INDIVISIBILE!

Macaquillo

Lun, 30/10/2017 - 15:07

Scusate, ma nel 2015 la Corte Costituzionale ha bocciato il referendum consultivo sull’indipendenza del Veneto. Se Zaia avesse continuato con il referendendum ed avesse dichiarato l'indipendenza del Veneto, cosa avrebbe dovuto fare lo Stato Italiano? Perchè considerate aberranti quello che fanno gli altri (Stato Spagnolo) quando se lo fecesse lo Stato Italiano sarebbe completamente giustificato e legitimo?

MASSIMOFIRENZE63

Lun, 30/10/2017 - 15:08

Puigdemnont prima combina il guaio, trascina le folle e le spinge a fare reati. Poi, una volta vista la mala parata se la da a gambe e lascia i suoi sostenitori nei casini con la giustizia.

Macaquillo

Lun, 30/10/2017 - 15:11

Divoll, la Spagna è una monarchia parlamentare come la Gran Bretagna, la Svezia, la Danimarca, L'Olanda, la Norvegia, e il Belgio, e i nostri monarchi non fanno golpi di stato come il vostro Napolitano.

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Lun, 30/10/2017 - 15:17

Il coniglio è scappato in Belgio. .. che patetico personaggio senza p a l l e ..

XMAS14031941

Lun, 30/10/2017 - 15:18

E questi individui dovrebbero guidare un popolo? CONIGLI COMUNISTI, fuggite davanti al vostro fallimento. CODARDI!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 30/10/2017 - 15:22

Mumble - .. mumble .. mumble .. mumble ..

mumble

Lun, 30/10/2017 - 15:23

Battute a parte trattasi di mossa studiata in maniera perfetta. Se il Belgio riconosce - come sembra dalle dichiarazioni di alcuni ministri - l'asilo politico a Puigdemont ed al governo catalano cosa vuol dire ? Che la Spagna vìola i diritti umani. Scacco matto.

umbertoleoni

Lun, 30/10/2017 - 15:27

Martinsvensk : sei stato assente ultimamente ; sicuramente eri in prima fila alla oceanica manifestazione degli unionisti a Barcellona vero? A gia'...ma tu come il 90 % dei catalani tuoi compagni di manifestazione COSA C'ENTRI CON I CATALANI VERI?

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 15:34

Dal CODICE PENALE SPAGNOLO - Titolo XXI, Delitti contro la Costituzione - Capitolo 1, RIBELLIONE; Articolo 472: Sono colpevoli del delitto di ribellione coloro che insorgano VIOLENTEMENTE e pubblicamente per una delle finalità seguenti: [omissis]. Pertanto, vista l'insussistenza della premessa (violenza) il reato di RIBELLIONE in questo caso non è ascrivibile a nessuno.

umbertoleoni

Lun, 30/10/2017 - 15:35

I sovietici mandavano i carri armati (i T35) a normalizzare le nazioni che volevano la libertà, gli spagnoli (CON IL FERMO SOSTEGNO DELL'ESTABLISHMENT UE) notificano I MANDATI DI ARRESTO E SPALANCANO LE PORTE DEL CARCERE. Queste sono le fulgide democrazia occidentali sorte sulle ceneri del nazifascismo! Gia: bisogna rispettare la legge: ESATTAMENTE QUELLO CHE SENTENZIAVANO I TRIBUNALI SPECIALI DI GIUSEPPE STALIN (E PALMIRO TOGLIATTI) PER TACITARE PREVIO FUCILAZIONE, GLI AVVERSARI (SPESSO PRESUNTI) POLITICI. BISOGNA RISPETTARE LEGGE E COSTITUZIONE E CHI SE NE FREGA DEL DIRITTO ALLA LIBERTÀ DELLA GENTE: LO DICE LA LEGGE!!!!

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 30/10/2017 - 15:52

llull, pregasi dare una definizione di LEADER all'altezza di Puigdemont.... e possibilmente chiarire perche' prima di scappare non ha ritirato la bandiera dell'"oppressore" e ammainato la sua "estelada". Grazie!

martinsvensk

Lun, 30/10/2017 - 16:01

Umberto Leoni nella tua ottica razzista solo i catalani veri possono manifestare, chi vive e lavora in Catalogna e ci paga le tasse no la netta maggioranza deve solo manzonianamente servire e tacere. Certo dato il tuo odio per i meridionali questo non stupisce. Ti avverto però che anche tu, pur nato sulla Vetta d'Italia , sei un meridionale per tutto il Nord europa e inoltre non ero a Barcellona perché la Catalogna, proprio perché piena di gente come te, non mi piace. Qui smetto perché simili affermazioni non meritano non dico un pensiero ma neanche un atomo del mio tempo.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 16:03

Perché dite che Puigdemont è scappato? Non è mica andato in Brasile, si è recato a Brussells sede delle istituzioni europee e non certamente in visita di cortesia ma con finalità istituzionali. Conosco molti catalani e posso dire che sono notoriamente tirchi, così come anche i genovesi e scozzesi, ma codardi no. Mai conosciuto un catalano codardo.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 16:04

Perché dite che Puigdemont è scappato? Non è mica andato in Brasile, si è recato a Brussells sede delle istituzioni europee e non certamente in visita di cortesia ma con finalità istituzionali. Conosco molti catalani e posso dire che sono notoriamente tirchi, così come anche i genovesi e scozzesi, ma codardi no. Mai conosciuto un catalano codardo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 30/10/2017 - 16:05

@llull, caro avvocato penalista molto improvvisato, tieni presente che anche l'occupazione abusiva dei seggi elettorali, e la resistenza e l'oltraggio ai pubblici ufficiali (i poliziotti che volevano far sgomberare i seggi elettorali) sono reati penali che implicano un contenuto di violenza. Quindi, essendo Puigdemont e i suoi Ministri i principali responsabili delle elezioni (incostituzionali e illegali) che si sono tenute, ecco che anche il reato di ribellione è configurabile. Ma i predetti signori sono imputabili anche per altri reati, come l'attentato alla Costituzione e all'unità dello Stato, la malversazione (spese illegali per elezioni illegali), l'abuso di potere e (se dimostrata l'attività dopo la destituzione dagli incarichi) anche l'usurpazione di potere. Un fine avvocato penalista come te, certamente potrà dimostrarci che anche queste sono accuse infondate.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 16:11

E poi, vi invito ad osservare attentamente da quale parte si sta generando la violenza; 1) Cariche della polizia spagnola contro inermi cittadini che volevano votare; 2) assalto alla sede di Catalunya Radio di pochi giorni fa; 3) assalto (ieri) al Palau de la Generalitat de Catalunya.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/10/2017 - 16:19

Stessa pena che diedero al tenente Tejero a Valencia. Uguale. I più giovani forse non ricordano.

Pietro43

Lun, 30/10/2017 - 16:51

Uno si sveglia una mattina, proclama un nuovo ordinamento istituzionale, non chiama alle urne tutta la popolazione per chiederne il parere e pretende di fare la rivoluzione con la benedizione degli avversari. Mi sembra eccessivo anche per noi che spesso vogliamo fare la rivoluzione con la benedizione dei carabinieri. Vero compagni?...

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 30/10/2017 - 16:57

Lull, perche' un President che non sa dichiarare la Repubblica da solo e si appoggia alla votazione parlamentare con voto segreto e lascia el "Pais" in fretta e furia invece di affrontare le conseguenze dei suoi atti non e' un codardo e' molto peggio. E non saper rispondere ad una domanda e ovviarla con un'altra riflette il livello di uno come lei. E basta per favore di copia e incolla e di dare notizie non verificate.

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 17:00

@Leonida55: Tejero occupò il parlamento (Las Cortes) sparando, al grido di "Todos al suelo"; qui ci fu violenza, quindi nessuna eccezione al reato di "ribellione".

Mofly

Lun, 30/10/2017 - 17:03

Dopo avere organizzato un colpo di Stato verso il Statuto de Catalunya e la Costituzione della Spagna, istigare il confronto civile, ma "votando" a scrutinio segreto e fuggendo dopo perche non hanno il sostegno (senza soldi) de nessun paese minimamente normale ... sembri un circo surrealista.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 30/10/2017 - 17:07

lull, un'ultima cosa (spero) non usurpi la bandiera altrui. Potrebbe infastidire giustamente la sensibilita' di qualche indipendentista di tutto rispetto che si sa stare alle regole e all'ordine costituzionale e che con questo gruppo di anarchici non ha niente da spartire.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 30/10/2017 - 17:16

E questi sarebbero gli eroi della Catalogna libera? Non immaginavano che i provedimenti che la magistratura spagnola avrebbe preso sarebbero stati quelli? Avrebbero dovuto accettare il contraddittorio, prendersi le loro responsabilità dinanzi a tutti i catalani, invece se la sono data a gambe. Robe da non credere! (1° invio).

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 30/10/2017 - 17:21

X mumble: forse, molto più semplicemente, è stata offerta una via di "fuga" buona per far salvare la faccia al'ultimo masaniello e compagni...

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 30/10/2017 - 17:27

Spero di sbagliarmi, ma della Catalogna qualcosa mi rode. Prima di tutto guardiamo la sua posizione geografica. Parecchi dei suoi abitanti hanno molta nostalgia della dominazione ottomana e proprio grazie a questa posizione, l’entrata in Europa dal ventre ormai molle, diciamo che fa l’effetto di un buco in una diga favorendo alla grande l’invasione islamica. Senza contare il lavaggio del cervello molto efficiente di stampo stalinista. Purtroppo la Spagna, proprio al traguardo di un dialogo post voto, ha buttato il buon senso alle ortiche e i catalani non hanno capito quali saranno i prossimi padroni. Eurabia avanza sotto i nostri occhi foderati dal politicamente corretto e dal buonismo di bianco vestito.

elpaso21

Lun, 30/10/2017 - 17:35

Che disastro :-(

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 30/10/2017 - 17:42

a me pare che Puigdemont sia stato l'unico con le palle, l'unico che si è esposto, al contrario i catalani mi son sembrate le solite pecorelle cacasotto, non lo hanno sorretto abbastanza anzi pare si siano già squagliate con il "BU!" spagnolo, TUTTO QUI? Puigdemont fa bene a squagliarsela, non mi pare che il cd popolo catalano abbia gli zibidei per fare vera opposizione, a parte le marcette pacifiste e colorate, cosa pensvano che lo stato centrale, togliesse il disturbo così su due piedi, DOVETE SUDARLA LA COSA!

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 17:54

Siamo alla guerra dell'informazione. Che Puigdemont sia andato in Belgio a chiedere asilo lo dice la TV spagnola (e tutti i pecoroni appresso). La TV belga dà invece un'informazione diversa. Ne sapremo di più nelle prossime ore.

rebella123

Lun, 30/10/2017 - 17:56

Gli unici che an usato la forza sono stati i franchisti di Madrid impedendo un referendem che si sa essere il massimo della democrazia e non soddisfatti gli eredi di Franco an pure manganellato persone inermi ma lo schifo maggiore di tutta questa faccenda si chiama UE che usa due pesi e due misure dalla parte del Kossovo e contro la catalogna e sopratutto zitti sui pestaggi della polizia franchista STRAPAGATI EURODEPUTATI FATE SCHIFO VERGOGNATEVI

cir

Lun, 30/10/2017 - 18:05

secessione !!!

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 30/10/2017 - 18:06

scassa lunedì 30 ottobre 2017 Frangetta Cid el Campeador grida : pueblo de Catalogna armiamoci e ......partite verso l’indipendenzia !!! No legalità ,No party ? ........coraggio fuggiam !!!!! Certo ,Catalani che vi sareste eletto un presidente coraggioso che ,,alla prima avvisaglia di pericolo vi molla e se la da a gambe . Che eroe !!!!!!scassa.

accanove

Lun, 30/10/2017 - 18:10

..in Belgio? esistono trattati di estradizione con tutta l'Europa, che ci va a fare li? Doveva puntare a qualche isola dei Caraibi o in Asia. Avevo scommesso mercoledì scorso che avrebbe puntato ad Antigua. Bel episodio di democrazia europea comunque... le dittature non sono molto lontane da noi.... vai in galera non se uccidi ma solo se rubi al fisco e dichiari una indipendenza farlocca.

Demy

Lun, 30/10/2017 - 18:18

Dopo aver agito contro la Costituzione il Grande capo scappa via nel migliore stile comunistoide di seconda mano.

Cheyenne

Lun, 30/10/2017 - 18:22

bel coraggio

antonmessina

Lun, 30/10/2017 - 18:23

CHE UOMO CON LE PALLE ! scappa..

Ritratto di llull

llull

Lun, 30/10/2017 - 19:19

Ma chi CAVOLO vi ha detto che scappa? Se avesse voluto scappare avrebbe scelto il brasile, no?

grandeoceano

Lun, 30/10/2017 - 19:56

Se anche noi lombardi e veneti desideriamo una maggiore autonomia da Roma (tenersi in casa qualche spicciolo in più), dobbiamo essere pronti e decisi. I nostri maiali politico-mafiosi non si convincono solo con il voto popolare

polistrum

Lun, 30/10/2017 - 19:56

prima , titoloni e preoccupazioni in tutto il mondo riguardo a separazioni, muri di confine...probabili guerre....ecc ecc...alla fine si riduce tutto così? UN POPULISTA CHE SCAPPA IN BELGIO? scusate ma mi viene da ridere......ma chi li ha messi in prima pagina questi pagliacci separatisti ignoranti , vorrei proprio sapere chi da importanza a questi qualunquisti beceri che sanno solo aizzare un popolo contro l'altro, invece di unire, di unirci ......come siamo poveretti noi esseri umani

Egli

Lun, 30/10/2017 - 20:18

10, Avenue Franklin Roosevelt 1050 Bruxelles. Ambasciata del Venezuela in Belgio.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 30/10/2017 - 20:46

Capito il codardo che fa il Fr con il Cu degli altri? E complimenti alle pecorelle senz'arte ne' parte che commentano qui a favore dei beoti catalani.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 30/10/2017 - 21:06

martinsvensk - Guardi che non c'e` nessuna nozione di sinistra e destra in tutto questo, le sole nozioni sono il ridicolo, l'irresponsabilita` e l'illegalita`.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 30/10/2017 - 22:18

per la verita lo ripeto il capo catalano ha dimostrato LUI SOLO di farsi carico dei rischi, il popoletto catalano con la panza gonfia e benestante, si è divertito un pò poi si è squagliato, bisogna aver fame ed essere davvero vessati per fare la "rivoluzione" ricordatelo

VittorioMar

Lun, 30/10/2017 - 22:25

...NON E' COSI' !! DA GRANDE STRATEGA, HA EFFETTUATO UNA RITIRATA STRATEGICA PER CONFONDERE E DISORIENTARE IL NEMICO !!..ANCHE SE STESSO !!

alfa553

Lun, 30/10/2017 - 22:50

Questo e uno statista? un codardo della peggiore specie? e i catalani si fidano di questo burattino, e chi in questo forum parlano a vanvera di democrazia sarebbero capaci di morire per questo buffone di corte? ma dove avete il cervello, nelle mutande? andate in belgio .....

Turk182

Lun, 30/10/2017 - 22:56

Perché gli USA ecc. non intervengono in difesa di un popolo che vuole autodeterminarsi come hanno fatto con il Kosovo ?

diegom13

Lun, 30/10/2017 - 22:58

@macaquillo: se Zaia fosse andato avanti nonostante la pronuncia giudiziaria, nessuno avrebbe impedito ai Veneti di votare. Si sarebbero limitati a non riconoscere il risultato e semmai processare Zaia. In Spagna hanno mandato la polizia a spaccare ossa e porte per sequestrare schede e urne. L'indipendenza Puidgemont l'ha dichiarata dopo, quando Madrid l'ha praticamente costretto a farlo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/10/2017 - 23:17

@llull - per te e sol oper te non c'è violenza. Quello che ha fatto è un reato grave, oppure le costituzioni non valgono? Dici tu qualòi sono le leggi giuste e quali le condanne? Allora sei proprio un buffone. Il tuo amico è scappato, non dire il falso, chiedendo lui asilo politico in Belgio. Comunista gira frittate, siete specialisti in questo.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Lun, 30/10/2017 - 23:27

Credo che oramai sono circa 1800 le imprese catalane che hanno spostato la loro sede legale fuori da catalunya.Saranno tutti rinco ? E se domani decidessero di chiudere le loro imprese,pensate che tutti i catalani veri, cioe quelli che lavorano e che pensano al bene delle loro famiglie ,siano contenti di vivere in questa incertezza ? I danni che ha fatto alla Catalunya il grande statista Puigdemont ,e la sua banda di fancaxxisti e studenti indottrinati ,sono immensi.Neanche il "democratico" llull puo spiegarci il perche.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Lun, 30/10/2017 - 23:31

llull Conosco uno stato democratico dove tu vivresti veramente bene...il venezuela di chavez e maduro. Perche non ci vai ?

nunavut

Lun, 30/10/2017 - 23:36

@lull rilegga il commento di liberopensiero77 16.05 e si soffermi su i suoi distinguo;la ribellione alla costituzione senza violenza vale 25 anni di carcere,con violenza vale 30 anni(almeno quello che scrivono certi giornali che conoscono la costituzione spagnola).Poi ognuno ha i suoi ideali (e spero)la forza di confrontarsi con le conseguenze delle proprie azioni.

cgf

Lun, 30/10/2017 - 23:42

Puigdemont coniglietto che scappa! il classico kompagno di armiamoci e partite

cgf

Lun, 30/10/2017 - 23:46

@llull Lun, 30/10/2017 - 17:54 NON ha seguito gli eventi, durante il week-end un ministro Belga ha offerto asilo Puigdemont e lui che fa? secondo lei a comprare cioccolata? por favor hazme placer [mi faccia il piacere]

Mofly

Mar, 31/10/2017 - 00:08

Guerra d'informazione, vero Lluil? Il tempo farà che quello che adesso sembra confuso e pazzesco diventa verità. Aspetto fratello che guarisci presto dalla bugia insana di "Independencia" che vi hanno venduto. Nit.

umbertoleoni

Mar, 31/10/2017 - 00:21

purtroppo i meridionali che insistono qui contro la liberta' della catalogna (sono solo loro che si dannano l'anima con "disinteressato"spirito di solidarietà' verso gli aguzzini spagnoli per mandare in galera i parlamentari catalani CON IL MASSIMO DELLA PENA) non hanno capito una mazza del problema di fondo relativo alla indipendenza catalana: a loro interessa soltanto il tragico pericolo rappresentato dall'effetto contagio, che la questione catalana rappresenta per il parassitismo e lo sbrago che caratterizza il mezzogiorno e le isole. Del resto qui si confrontano polentoni pro cataloga e terroni pro unione. E' tutto nella norma.

umbertoleoni

Mar, 31/10/2017 - 00:30

assolutamente squallida la posizione de il Giornale il quale, COME TUTTA L'INFORMAZIONE DI REGIME E DELL'ESTABLISHMENT POLITICO FINANZIARIO LOBBISTICO DELLA UE, si affanna a saltare fulmineamente sul carro dei (per ora) vincitori, dando per certa la notizia che il presidente catalano Puijdgemont "e' fuggito a Bruxelles ove intende chiedere asilo politico" MENTRE IN REALTA' NEMMENO SI SA UFFICIALMENTE DOVE SIA PERCHE' IN MERITO, NON HA RILASCIATO ANCORA NESSUNA DICHIARAZIONE ! Pero' intanto sparare sul pianista, pare la cosa piu' elettoralmente conveniente da fare nel paese di pulcinella...

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mar, 31/10/2017 - 01:10

La Spagna è finita. Basta un minimo di disobbedienza fiscale della Catalunya (che produce il 20% del PIL di tutta la Spagna), che Madrid va a gambe per aria.

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 31/10/2017 - 02:27

pravda99:Nomen omen.Regards

alkhuwarizmi

Mar, 31/10/2017 - 07:26

Tutti a Bruxelles. Un autentico atto di coraggio. Puigdemont (con il suo ciuffetto ben aggiustato sulla fronte) e tutti i membri del governo locale destituito, tutti coraggiosi rivoluzionari, di biscuit.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 31/10/2017 - 07:58

Puigdemont sei un buffone disfattista.La nazione si unisce non si divide.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 31/10/2017 - 08:01

speriamo che ritorni un caudillo come Franco sia in Spagna che in Italia, io c'ero in Spagna quando Franco era al governo, allora c'era un ordine e disciplina e si stava molto meglio.

umbertoleoni

Mar, 31/10/2017 - 14:10

Puntuale è arrivato la conferenza stampa di Pujdgemont CON LA QUALE SMENTISCE LE BUFALE INVENTATE DALL'INFORMAZIONE DI REGIME, CIRCA LA SUA "FUGA IN BELGIO" . I nostri amici meridionali che (UNICI QUI) si sono scagliati contro la sua "vigliaccheria" SONO SERVITI! Ma è tutto inutile: il terrore per il referendum catalano UNITO ALL'ESITO DEL REFERENDUM AL NORD, ha scombussolato completamente le loro menti, facendoli vivere nel terrore che la cuccagna con i soldi dei settentrionali STIA SERIAMENTE PER FINIRE. Ma non mi stanco di ricordare loro, CHE FINO A PRIMAVERA possono vivere tranquilli...

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 15:20

Per chi insiste che questo grande "Leader" se non e' scappato perche' pure i suoi compagni di partito non lo sapevano? Correre da un amico xenofobo come Francken e ricorrere ad un avvocato che ha difeso dei terroristi baschi non lo scagiona di CODARDIA all'ennesima potenza.