Barcellona vuole le scuse dell'Italia per i bombardamenti dell'aviazione fascista

La città di Barcellona si è costituita parte civile nel processo contro i piloti italiani dell'Aviazione Legionaria che bombardarono la Catalogna durante la guerra civile

'' Iniziare stanotte azione violenta su Barcellona con martellamento diluito nel tempo''. Furono queste le parole con cui la notte del 16 marzo 1938 Benito Mussolini ordinava al generale Vincenzo Velardi di procedere con i bombardamenti a tappetto sulla capitale della Catalogna. Era il secondo anno della guerra civile spagnola, e “La rosa di fuoco”, il nome con cui veniva chiamata la città a inizio novecento, era la roccaforte degli oppositori a Franco. Barcellona l'anarchica, quella del CNT (Confederacion Nacional de Trabajo), antiautoritaria e libertaria, dove l'autogestione popolare aveva dato prova di soddisfare i bisogni della società. Dal consumo, alla produzione, dai servizi alla difesa militare. A Barcellona erano accorsi volontari da tutto il mondo, si erano costituite le Brigate Internazionali, Orwell l'avrebbe omaggiata in un libro dal titolo di imperitura riconoscenza e romantico idealismo, Capa l'avrebbe resa eterna tramite dei silenziosi scatti in bianco e nero più assordanti di mille filmati. C'erano le barricate e le scritte che levavano al mondo l'urlo ''No pasaràn'', e un autentico sentimento di audacia libertaria connaturato in un' utopica speranza in un domani migliore abbracciava i catalani.

Nell'aprile del '37 però, più a nord, nei Paesi Baschi la Legione Condor nazista radeva al suolo la città di Guernica e un mese dopo, nel maggio del 1937 in Catalogna si verificavano gli ''eventi di maggio'', che videro gli stalinisti perseguire e uccidere anarchici, libertari e membri del Poum (Partido Obrero de Unificacion Marxista). Ma il peggio la guerra doveva ancora mostrarlo e iniziò proprio la notte del 16 marzo del 1938.

L'Italia mussoliniana, già al fianco di Franco, voleva dimostrare al mondo di aver un esercito temibile anche nei cieli e inoltre stava mettendo in pratica la tattica dei bombardamenti a tappeto che già aveva applicato in Etiopia.

I trimotori Savoia Marchetti si alzarono quindi di nuovo in volo e iniziarono a scaricare tonnellate di ordigni. In tre giorni la città catalana venne travolta da 44 tonnellate di bombe, ci furono più di mille morti e le incursioni degli aviatori italiani proseguirono sino alla resa del '39, accanendosi anche contro le colonne di civili che abbandonavano Barcellona e si dirigevano verso la frontiera francese.

Sono trascorsi 77 anni dai tragici episodi catalani, ma ferite del genere non si rimarginano con il semplice trascorrere del tempo, ed è così che questa settimana il comune di Barcellona ha deciso di costituirsi parte civile in due processi e uno riguarda proprio i bombardamenti italiani. Nel 2013 l'associazione Altritalia aveva infatti mosso denuncia contro 21 piloti dell'Aviazione Legionaria per i bombardamenti in Catalogna. Oggi Barcellona oltre che portare alla sbarra franchisti e piloti a loro alleati, vuole anche le scuse dal governo italiano per i crimini commessi dal suo esercito in una guerra che simboleggiò l'iniziò dell'orrore e la fine della lotta contro la dittatura, ma non dell'utopia che i catalani nei giorni della guerra hanno tramandato semplicemente con l'essere sé stessi. Un insegnamento arrivato, come un messaggio di esempi concreti lasciato in una bottiglia di speranza, nel mare delle epoche: lezione storica di estrema attualità per la fiducia in un futuro libero da oscurantismo dottrinale e cultura della morte.

Commenti

Maura S.

Ven, 20/11/2015 - 19:07

ma andatevi a nascondere, piuttosto pensate al presente che è più importante.

morodi

Ven, 20/11/2015 - 19:23

Mi stavo chiedendo: i russi potrebbero chiedere i danni di guerra ai francesi per l'invasione del loro paese da parte di Napoleone? E ancora: potremmo chiedere i danni di guerra per l'invasione dell'Italia da parte di Annibale? E gli Inglesi ci potrebbero far causa per l'invasione da parte dei Romani? O potremmo far causa agli americani per il bombardamento di San Lorenzo? Mah....

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 20/11/2015 - 19:26

La richiesta di scuse è anacronistica a meno di non rivolgerla agli eredi dell'ideologia fascista (che non risponderanno positivamente). Casomai potremmo esprimere loro solidarietà e comprensione, dato che noi italiani siamo stati colpiti più duramente di loro dai deliri di Mussolini.

sbrigati

Ven, 20/11/2015 - 19:42

Noi Italiani vogliamo i risarcimenti per l'occupazione spagnola della nostra penisola durata per secoli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 20/11/2015 - 19:43

Buffonate.... chissà che dovrebbero richiedere tedeschi, giapponesi iracheni, vietnamiti per i criminali bombardamenti dei cow boys

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 20/11/2015 - 19:52

E dalla Kulona ci sono già andati a batter kassa? Ma va là, torero!

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 20/11/2015 - 19:55

Ma che vadan a dar via il sederones... se non fossero intervenute Italia e Germania, la Spagna sarebbe diventata una repubblica sovietica e oggi starebbe peggio dell'Albania!

Aleramo

Ven, 20/11/2015 - 20:32

Questa non è giustizia, è una volontà di ulteriormente umiliare gli sconfitti della seconda guerra mondiale. Nella vulgata dei vincitori i repubblicani spagnoli erano verginelle innocenti, nella realtà erano violenti che uccidevano, torturavano e stupravano preti, monache e suore. Si racconta di monaci uccisi soffocandoli con un crocifisso cacciato loro in gola. Di che scuse stiamo parlando?

46gianni

Ven, 20/11/2015 - 20:39

cxxxxxe via spagna

Cheyenne

Ven, 20/11/2015 - 21:22

confermo il mio commento a proposito degli ortodossi israeliani. Il mondo è costituito al 90% da idioti. Vuoi vedere che pinocchio gli da qualche milione

nunavut

Ven, 20/11/2015 - 21:27

Perché non chiedono la stessa cosa alla Germnia questi cocones della Catalogna???

nunavut

Ven, 20/11/2015 - 21:30

Penso che vogliano solo un risarcimento danni per poter aumentare la realizzazione del loro sogno d'indipendenza dalla Spagna.

Publio Sestio Baculo

Sab, 21/11/2015 - 00:02

La richiesta degli spagnoli gronda tempismo ed intelligenza da tutti i pori.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 21/11/2015 - 00:08

forse anche il Marocco vuole essere risarcito dagli spagnoli..anche contro i piloti tedeschi? della Legione Condor?

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Sab, 21/11/2015 - 00:16

Ridicoli i catalani....dopo averli liberati dal comunismo!

Luigi Farinelli

Sab, 21/11/2015 - 00:23

Anche la Storia della guerra civile spagnola meriterebbe finalmente di essere divulgata al di fuori del politicamente corretto, cominciando da Manuel Azana, massone fanatico che per portare la Spagna sotto l'orbita sovietica alimentò una violenza terrificante contro chi non si piegava al terrore rosso e contro i cattolici. Gli orrori dei comunisti spagnoli superarono quelli dei giacobini durante la Rivoluzione francese. Prima che Franco nel 1940 emanasse la legge per la repressione della massoneria e del comunismo furono uccisi dopo torture e durante parodie delle funzioni religiose 11000 cattolici solo perché tali e il 75% delle chiese fu distrutto. Dal 31' al 39' durante la 2da Rep. Spagnola furono condotti esperimenti di rivoluzione sociale e sessuale radicali..( con abolizione dell'insegnamento religioso, programmi di educazione sessuale libera ..(segue)..

Luigi Farinelli

Sab, 21/11/2015 - 00:35

2...(seguito)..Una rivoluzione dei costumi senza precedenti fino all'epoca attuale (la "Reforma sexual") partì soprattutto da Barcellona: abolizione dei matrimoni, omosessualità e bisessualità accettate come status symbol, unioni libere, aborto, fine della famiglia, allevamento dei bambini in comuni, il tutto alimentato da potenti industrie editoriali a Barcellona e a Siviglia; il femminismo attaccò (come al giorno d'oggi) la famiglia "patriarcale" e la natalità; abolite le classi e lo Stato, la moneta sostituita con il baratto. La Spagna divenne il paradiso dell'anarchismo europeo, appoggiato dalla massoneria americana e dalle Brigate Internazionali per soccorrere i "fratelli" massoni. ..(segue)..

Luigi Farinelli

Sab, 21/11/2015 - 00:58

3...(seguito)...c'è comunque da dire che i marxisti sovietici erano contrari all'ondata anarcoide e alla rivoluzione ultra-laicista e fucilarono parecchi anarchici, ma lasciando prima che questi sterminassero i cattolici che anch'essi volevano estirpare radicalmente (vedi punto 2). Infine Franco, nel marzo 1940 emanò la legge per la repressione della massoneria e del comunismo ma gli eccidi e gli orrori erano già avvenuti e la rivoluzione libertaria aveva fatto vedere (soprattutto con epicentro Barcellona) fino a che punto una società anarchica priva di regole morali potesse giungere. Barcellona chieda piuttosto il risarcimento a Zapatero per lo scempio compiuto nella società civile spagnola, riportata ai livelli di degrado morale ed etico quasi simili a quelli dell'anarchismo della seconda Rep. Spagnola.

Ritratto di giorgiogavi

giorgiogavi

Sab, 21/11/2015 - 01:33

Oltre alle scuse per i secoli di occupazione borbonica del sud italia e della Lombardia, con i relativi danni causati dovrebbero inginocchiarsi di fronte a tutta lamerica latina per le violenze, stupri, massacri, schiavismo , genocidio a ed altre atrocta ivi causate.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 21/11/2015 - 05:09

Cosa dovrebbe dire, il mondo intero sulle malefatte commesse della Germania, nella seconda guerra mondiale ??? Mi chiedo, se sono state cheste le scuse dal popolo tedesco!!!

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 21/11/2015 - 06:08

Commento scritto e cancellato in quanto il lettore Sbrigati ha già detto quel che c'era da dire. Posso solo aggiungere che, evidentemente, anche in Spagna, ops, Catalogna, la mamma dei cxxxxxi è sempre gravida.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 21/11/2015 - 06:17

Con Dreamer potrei anche concordare, una dittatura é sempre negativa, nera o rossa che sia. Però dovremmo abolire Inps, Inail, servizio sanitario nazionale, reintrodurre la malaria in Maremma ed Agro Pontino, disselciando le autostrade, spianando il quartiere Euro di Roma, mantenendo fuori legge il partito comunista, restituendo a verde totale il parco di Monza con l'abolizione dell'Autodromo, abolendo il servizio RAI e quello dei VVFF. Ne vuole ancora ? Posso chiedere a Il Giornale di riservare una pagina per l'illustrazione (quasi) completa.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 21/11/2015 - 07:17

Speriamo messi si acciacchi sbattendo contro qualche compagno di squadra.

linoalo1

Sab, 21/11/2015 - 08:09

Cosa?!?!?Si sono svegliati dopo quasi 80 anni???Mandateli a cagare!!!!

Ritratto di depil

depil

Sab, 21/11/2015 - 08:12

troppo poche

marusso62

Sab, 21/11/2015 - 08:20

Ma chi sonoquesti imb....dell Altraitalia. Bene forse potremmo chiederele scusa per linvasione in Italia, o gli indios dovrebbero pretendere le scuse agli spagnoli per aver estinto la loro stirpe . Bisognerebbe fargli pagare per tutti gli Italiani che sono cosrsi ad aiutarli nella guerra civile e sono Morti , presentiamogli il conto.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 21/11/2015 - 10:19

Adriano AG come voi italiani, se venissero i tedeschi a eliminare il PD direste,ridicoli gli italiani dopo averli liberati da un PD falce e martello, imprechereste contro i tedeschi, vi conosco troppo bene io, dopotutto lo avete votato

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 21/11/2015 - 10:19

Adriano AG come voi italiani, se venissero i tedeschi a eliminare il PD direste,ridicoli gli italiani dopo averli liberati da un PD falce e martello, imprechereste contro i tedeschi, vi conosco troppo bene io, dopotutto lo avete votato...

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 21/11/2015 - 12:25

La ragione dietro la sortita dei catalani è fin troppo facile da capire. Si rivolgono all'Italia perché i governanti sono delle pappemolli e si piegheranno a 90°, tanto mica pagano loro. C'é un infame precedente, l'obelisco di Axium, "restituito", e per restituirlo gli abbiamo costruito una mega pista capace di far atterrare il mega aereo capace di trasportare l'oggetto. Domanda, retorica certo, forse provocatoria: ma quando venne preso, con quali mezzi venne trasportato ? Non certo in aereo, che a quei tempi erano più piccoli e leggeri dell'obelisco. Ecco, chi pecora si fa, qualsiasi sciacallo se la può allegramente mangiare.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 21/11/2015 - 13:10

comunque voi non sapete che l'oro spagnolo i comunisti lo portarono in Russia ai tempi di Franco

killkoms

Sab, 21/11/2015 - 16:03

se dovessero gli italiani,in particolari i lombardi e quelli del Sud pretendere i danni e le scuse per decenni di malgoverno spagnolo,(i promessi sposi docet) come finirebbe?

nunavut

Sab, 21/11/2015 - 20:52

@Luigi Farinelli se pensa di deflettere la mente dei sinstri si sbaglia e di grosso veda Ausonio nomina tutti i paesi dove gli Usa furono implicati dimenticando che in Vietnam prima ci furono i Francesi (Michelin e la pianta del latex)e i danni che i bolsevici procurarono a tutti i popoli dell'Europa dell'EST a partire dall'Ucraina spostandosi verso l'Ovest. Sign. Farinelli l'onestà intelletuale é sconosciuta da tali persone,é una causa persa.