Battisti ora sfida pure il Brasile: "Temer non mi può estradare"

Dopo la revoca dello status di rifugiato, l'ex terrorista ora ha paura e lancia un appello: "In Italia sono considerato un mostro"

Adesso Cesare Battisti ha paura. "Se il presidente brasiliano, Michel Temer, deciderà di estradarmi in Italia, mi consegnerà alla morte": è questo il disperato appello che l'ex terrorista ha consegnato al quotidiano Estadao mentre i suoi legali provano a far pressione sul presidente brasiliano Michel Temer che ieri ha deciso di voler revocare lo status di rifugiato politico. "Una revisione - mettono in chiaro gli avvocati - non è più possibile a causa del lasso di tempo trascorso e per il fatto che non c'è stato alcun difetto nella conclusione finale". Secondo i legali, "anche la prescrizione della richiesta punitiva per reati per i quali è imputato nel suo Paese natale impedisce la sua estradizione". Inizia così un nuovo braccio di ferro. E l'ultima parola spetta spetta ora al giudice Luiz Fux.

"Non so su cosa si voglia basare il gabinetto giuridico della presidenza perché io possa essere estradato - dice Battisti all'Estadao - non so se il Brasile voglia macchiarsi sapendo che il governo e i media hanno creato questo mostro in Itala. Mi consegneranno alla morte". In Italia lo aspettano quattro ergastoli da scontare. Quando è stato condannato, Battisti si è rintanato ovunque pur di non espiare la pena per quelle vite innocenti ammazzate durante gli Anni di Piombo. La difesa del terrorista rosso è convinta che Temer rispetterà le regole e non lo consegnerà all'Italia che premer perché paghi per i quattro omicidi commessi. "La revisione della decisione presidenziale è impossibile a cause del lasso di tempo e del fatto che non esiste alcun difetto nella conclusione finale, come riconosciuto dallo stesso Tribunale supremo federale", hanno affermato i legali spiegando alla stampa brasiliana che "la prescrizione della richiesta punitiva per i reati attribuiti (a Battisti) nel Paese di nascita impedisce anche la sua estradizione". "Si spera - hanno concluso - che il presidente della Repubblica, noto docente di diritto costituzionale rispetti le leggi brasiliane, anche a fronte delle pressioni politiche interne ed esterne".

Secondo le indiscrezioni pubblicate ieri dal Jornal do Brasil, Temer avrebbe deciso di revocare lo status di rifugiato politico a Battisti, che è latitante da 36 anni, concesso dall'ex presidente Ignacio Lula da Silva. Lunedì gli avvocati di Battisti avevano inviato una nuova dichiarazione alla Corte suprema federale chiedendo la sospensione di qualsiasi ordine di estradizione o espulsione dell'italiano. Per loro qualsiasi decisione può essere presa solo dopo aver esaminato la richiesta di habeas corpus depositata a settembre. La decisione di Temer potrà essere applicata solo se, nel mentre, i giudici del Tribunale Supremo Federale si esprimano contro la limitazione delle libertà personali.

Commenti

babilonia

Gio, 12/10/2017 - 11:30

Non credo proprio che l'Italia riuscirà a riportare Battisti in ITalia, il motivo è presto detto, appena il pluriergastolano sentirà puzza di bruciato andrà a "pescare" da un'altra parte...

Boxster65

Gio, 12/10/2017 - 12:57

La prescrizione dei reati commessi nel paese natale??... ma una condanna all'ergastolo NON SI PRESCRIVE!!!!

Pierluigi64

Gio, 12/10/2017 - 13:25

Se l'Italia fosse governata da persone che sapessero prendersi delle responsabilità, a questo punto il problema in questo e altri casi simili sarebbe già risolto: come fecero in Israele catturare Adolf Eichmann in Argentina. Il Brasile protesterebbe un po' ma nessuno rompe le relazioni diplomatiche per difendere un pluriomicida straniero. Ma, come diceva don Abbondio nei Promessi Sposi, quando non si ha coraggio nessuno ce lo può dare.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 12/10/2017 - 13:44

Incrociando le dita ho preparato una bottiglia........... magari !!!

agosvac

Gio, 12/10/2017 - 14:03

E' molto strana questa certezza che ha battisti di non essere rimandato in Italia a scontare i suoi ergastoli. Forse le sue protezioni sono tali da fargli pensare che se la farà sempre franca. Ma chi e perché lo protegge e lo ha sempre protetto????? Forse non si tratta di una protezione politica ma di qualcosa di più grave. Però dove non può arrivare la giustizia dello Stato potrebbe arrivare la Giustizia!!! Chi ha perso dei parenti potrebbe anche ingaggiare qualcuno per avere quella giustizia che è stata loro negata.

DRAGONI

Gio, 12/10/2017 - 14:11

PER AVERLO IN ITALIA BISOGNEREBBE "INGABBIARE" I SUOI COMPAGNI ROSSI IN ITALIA CHE, FINO AD ORA, GLI HANNO CONSENTITO LA DORATA E SICURA LATITANZA E CHE PREVEDIBILMENTE FANNO PARTE DELL'ATTUALE CERCHIO POLITICO DEI POTENTI ROSSI.

Jon

Gio, 12/10/2017 - 14:41

Orlando: fatto tutto il necessario..affinche' stia laggiu'..!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 12/10/2017 - 14:47

....sono consideratoun mostro..... Noooooooooooooooooooooooooo!in Italia sei un mostro assassino. Alle tue spalle ci quattro omicidi riconosciuti, senza contare rapine, minacce e quant'altro.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 12/10/2017 - 14:48

Battisti è preoccupato di essere estradato in Italia perche' qui lo consideriamo un assassino? Non ci dormiro' la notte!

igiulp

Gio, 12/10/2017 - 14:51

Si tranquillizzi il signor fuggiasco. Nelle patrie galere non si nega niente a nessuno. Per cui continuerà a fare la bella vita di sempre, finché morte naturale (quella sì)non sopraggiunga. Ma riuscirà a restar dentro fino a quel punto? Dubito fortemente.

glasnost

Gio, 12/10/2017 - 14:51

Vigliacco, come tutti i comunisti.

Luprotts70

Gio, 12/10/2017 - 14:53

Perché, cosa sei?!

diegriva

Gio, 12/10/2017 - 14:53

Sinceramente a me l'idea dell'estradizione di Battisti in Italia, sic stantibus rebus,non mi convince proprio.Si puo' dire?Spero di si.Ricapitoliamo i fatti.Battisti fu condannato per omicidio a 4 ergastoli sulla base delle dichiarazioni di un pentito mentre era latitante per altri reati di natura minore.Il pentito in questione decise di accusare guardacaso proprio una persona che in quel momento risultava irreperibile e che di fatto non ebbe modo di difenedrsi.L'istituto del giudizio in contumacia è una mostruosità giuridica che non esiste nella maggior parte dei paesi democratici.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 12/10/2017 - 14:53

Sperando di rivederlo presto sul sacro suolo patrio, ho prenotato in suo onore una cena di ostriche accompagnate da due calici di Beaujolais.

dallebandenere

Gio, 12/10/2017 - 14:54

Nei hai sotterrati 4 e uno lo hai lasciato su una sedia a rotelle a vita.Schiuma umana,non è che in Italia "sei considerato un mostro",tu sei, un mostro.

ginobernard

Gio, 12/10/2017 - 14:55

"Chi ha perso dei parenti potrebbe anche ingaggiare qualcuno per avere quella giustizia che è stata loro negata" lo avrebbero già fatto credo. Se uno vuole un altro morto mica aspetta la nostra "giustizia" su ... ormai la conosciamo. E' implacabile solo con i rubagalline.

Ritratto di senior60

senior60

Gio, 12/10/2017 - 14:55

...musica per le mie orecchie... l'uomo senza palle, che fino a poco fa faceva lo strafottente contro tutto e contro tutti, che brindava a champagne alla nostra .... adesso inizia ad aver paura... piagnucolare come un bamboccione qualsiasi, incomincia a farsela sotto inizia d avere le mutandine sporche di cacchina.... "in Italia mi considerano un mostro"... NO caro pagliaccio assassino, non sembri...SEI un mostro!! e che dovresti pagare (nel modo più doloroso possibile) tutto il male, sia fisico che morale, che hai fatto.

Tobi

Gio, 12/10/2017 - 15:01

Ma dai, terrorista, non farla così drammatica. Farsi regalare una cattedra universitaria, andarsene in giro a tener conferenze alle università, più una serie di privilegi è ciò che l'Italia ha concesso a tanti tuoi pari. Ti paiono cose così brutte da paragonarle alla morte?

roberto.morici

Gio, 12/10/2017 - 15:02

"In Italia sono considerato un mostro". Ma va! Considerato un mostro solo per aver assassinato solo persone?

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 12/10/2017 - 15:04

Magari ci fosse la pena di morte per gente come lui, purtroppo, però, nel nostro diritto non c'è e quindi non dovrebbe dire sxxxxxxxe il cui fine è quello di deviare le scelte brasiliane. Nel caso comunque dovessero concedere l'estradizione finirebbe in hotel carcerario italiano dotato di tutti i confort. Il problema è che sentendo fiuto contrario si muoverà in anticipo e, con l'aiuto della solita solidarietà tra compagni, fuggire in altro paese disposto a ospitarlo.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Gio, 12/10/2017 - 15:07

Evidentemente chi lo protegge in Italia e all'estero ha interesse che non parli.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Gio, 12/10/2017 - 15:09

Bisognerebbe saper cogliere al volo le occasioni. Totò Riina ha chiesto la detenzione domiciliare per motivi di salute? Ebbene, cosa nostra potrebbe occuparsi di Battisti e lo stato potrebbe compiere un atto di clemenza verso un vecchio ammalato. Oh, chiaramente non sto suggerendo nessun patto, nessun accordo. Dico solo che potrebbe verificarsi una fortuita coincidenza: cose così, che capitano ...

Ritratto di Grifona

Grifona

Gio, 12/10/2017 - 15:10

"In Italia sono considerato un mostro" Il 6 giugno 1978 ammxxxi il Maresciallo Antonio Santoro. Il 16 febbraio 1979 la tua banda uccide Pierluigi Torregiani e paralizza su una sedia a rotelle suo figlio Alberto. Mentre organizzi quel delitto, vai a fare da copertura armata ai complici che sopprimono Lino Sabbadin. Poi uccidi personalmente Andrea Campagna, un poliziotto. Spiegaci, che cxxxo vuoi?

BALDONIUS

Gio, 12/10/2017 - 15:10

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH GODO COME UN RICCIO !!!!!!

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 12/10/2017 - 15:12

E' una promessa?

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 12/10/2017 - 15:12

E comunque si è evitato 36 anni di galera, per cui gli è andata fin troppo bene.

marco.olt

Gio, 12/10/2017 - 15:13

Tutte chiacchere: quando ha deciso di ammazzare qualcuno doveva pensarci meglio sulle conseguenze

gianrico45

Gio, 12/10/2017 - 15:13

E agli innocenti che lui ha consegnato alla morte, non ci pensa?

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Gio, 12/10/2017 - 15:14

Una nazione seria avrebbe già mandato da un bel po'degli agenti segreti a prelevarti e caricarti bello imballato su un cargo per l'italia.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 12/10/2017 - 15:14

No ti consegnerà alla galera in cui devi stare!

gneo58

Gio, 12/10/2017 - 15:17

perche' non e' un mostro ? e lui cosa ha fatto ? non ha ammazzato ? allora di cosa stiamo parlando ?

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 12/10/2017 - 15:20

Dico solo una cosa. Corona, che non mi è simpatico, è in carcere da un anno per reati fiscali. Costui è in Brasile a far la bella vita.. E ha alle spalle condanne passate in giudicato.Forse qualcosa non quadra

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 12/10/2017 - 15:21

OPS scusami, non devi MORIRE ma devi MARCIRE IN GALERA, day by day

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Gio, 12/10/2017 - 15:21

Ma figurati, il primo magistrato che riesce a mettere le mani sulla tua pratica ti mette fuori, dopo di che sarai invitato a un paio di trasmissioni di RAI3 dove potrai dare la colpa a Berlusconi e tra un paio di anni sarai eletto in parlamento

mariolino50

Gio, 12/10/2017 - 15:21

Qui sopra normalmente la nostra magistratura non gode di buona fama, forse anche all'estero, invece in questo caso tutti forcaioli, sicuri che sia colpevole, un pentito lo accusa, ovvero una spia, come si chiamavano una volta, poco degni di fiducia.

Marcello.508

Gio, 12/10/2017 - 15:24

No, ti faranno stare 30anni in galera, come meriti (e sono pochi). Tu hai dato la morte? Si. E allora devi pagare lo scotto! Rassegnati, stai muto e spero che finirai in cella il resto dei tuoi giorni, vivo e consapevole delle nefandezze che hai commesso, vile e schifoso assassino.

Ernestinho

Gio, 12/10/2017 - 15:42

Magari morisse! E quelli che ha ucciso lui se li è dimenticati?

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 12/10/2017 - 15:42

Ha per caso intenzione di togliersi la vita se costretto a pagare per i suoi errori? Forse si era abituato troppo bene. Se avessero voluto togliergli la vita prima, pensa che non avrebbero potuto farlo prima?

mutuo

Gio, 12/10/2017 - 15:45

E' vissuto tranquilamente libero per 36 anni, l'Italia non ha mai voluto riportarlo in Patria perchè questa è la verità. Considerato che non si poteva o voleva rimpatrialtro almeno gli si doveva rendere la vita impossibile. Ogni luogo dove si rifugiava o si rifugia doveva essere tappezzato da manifesti e volantini che illustravano le eroiche gesta del Terrorista. L'ideale sarebbe vivere in un paese dove i governanti fossero dotati di attributi, purtroppo noi abbiamo avuto solo Eunuchi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 12/10/2017 - 15:46

Se, tu ammazzi 4 persone innocenti allora tu sei solo un mostro,senza se é senza ma!É se i brasiliani avrebbero un minimo di dignitá essi avrebbero estradato Cesare battisti gia quando lui aveva toccato terreno brasiliano.

BENNY1936

Gio, 12/10/2017 - 15:51

Mah, uccidere vigliaccamente a tradimento e poi non voler essere considerato un mostro dà la misura dello spessore umano di costui.

BENNY1936

Gio, 12/10/2017 - 15:52

Mah, uccidere vigliaccamente a tradimento persone inermi e poi non voler essere considerato un mostro dà la misura dello spessore umano di costui.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 12/10/2017 - 15:54

NO non sei un mostro sei solamente un assassino che deve marcire in carcere.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Gio, 12/10/2017 - 16:05

Questo in un modo o in un altro farà la fine che gli spetta.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 12/10/2017 - 16:10

Tranquillo, qui in Italia, purtroppo, non è mai morto nessuno che sia stato condannato per aver ammazzato a sangue freddo qualcuno. Fanno morire soltanto i ladri di polli!!

peter46

Gio, 12/10/2017 - 16:29

diegriva....mi ero dimenticato nel 1° commento..."In Italia sono considerato un mostro"...non passeranno troppe lune nel cielo che sto coso dirà che non 'deve' essere estradato in Italia perchè è stata introdotta,per lui,solo per lui,la...'pena di morte'.E i locali compagni rossi comunisti suoi 'estimatori' a...confermare.

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Gio, 12/10/2017 - 17:23

Derubricare i quattro ergastoli in quattro condanne a trent'anni cadauna, da scontare una di seguito all'altra, vederlo finalmente in Italia nel posto che gli spetta: questo sarebbe il più gran finale del miglior romanzo giallo che egli stesso avrebbe mai potuto scrivere.

Mauro23

Gio, 12/10/2017 - 17:46

IN GALERA

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 12/10/2017 - 18:03

Visto che gira libero per il Brasile, ma un "incidente stradale" non può capitargli?

sorgetorix

Gio, 12/10/2017 - 18:03

Caro battisti sei verrai in Italia nelle patrie galere no sarà la tua morte , sono dotate di ogni genere di confort per mettere a proprio agio i detenuti poi magari ti potrai fare scrivere anche un libro e ti potrai dare arie da intellettuale recluso. Certo non sarà come sorseggiare coktail freschi sulle spiagge di Copacabana ma non sarà certo la morte

Millo_6

Gio, 12/10/2017 - 18:04

Non temere la morte, temi la vita di mmerda che ti aspetta fino alla fine dei tuoi giorni..

ambidestro

Gio, 12/10/2017 - 18:05

Tranquillo, chiedi vino e ostriche prima dell'iniezione letale...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 12/10/2017 - 18:05

Maledetto assassino comunista!

pasquinomaicontento

Gio, 12/10/2017 - 18:10

De tutti quelli che invìano commenti, quello che più de tutti s'avvicina alla verità è quello delle 14:53 di diegriva,infatti Battisti non è mai comparso davanti a un giudice italiano,è stato condannato in base a testimonianze de chi, in tutte le maniere voleva salvarsi da una condanna,accusando magara er primo che je veniva in mente,e che in quel momento era latitante, il Battisti appunto. Riguardo al all'uccisione del figlio del gioielliere fu una fatalità e forse la concitazione del momento,ma a colpire il figlio fu proprio il padre.Detto questo,non si possono dare 4 ergastoli a un latitante, senza averlo prima sentito solo perchè...si desume...come se sò sbajati a da la colpa della disgrazia del giovane Torregiani, a Battisti...se dice che sbaja er prete sull'artare...

mariod6

Gio, 12/10/2017 - 18:18

Hai ammazzato degli innocenti per un tuo istinto criminale mascherato sotto una coperta politica farlocca. Adesso hai paura di morire in galera ??? Ma io spero che tu venga estradato, criminale assassino spregevole e immondo essere indegno, che tu venga messo in galera in isolamento e che tu campi tutti i 30 anni di pena minima da scontare, e basta birra, sorrisini, spiagge, ostriche e liquori. legnate tutti i santi giorni e date con sentimento !!!! E magari, assieme a te, in galera anche chi ti ha protetto fino ad ora.

Ritratto di MARCO1960

MARCO1960

Gio, 12/10/2017 - 18:21

Questo bastardo deve tornare per scontare la sua pena in Italia. Vanno bene anche trent'anni, spero che i nostri governanti facciano tutti i passi necessari.

AndreaT50

Gio, 12/10/2017 - 18:28

"In Italia sono considerato un mostro" dice questo personaggio (non so come definirlo; no mio caro, sei semplicemnete un assassino che ha ammazzato, mi pare, quattro persone + altre su sedie a rotelle e poi se scappato a gambe levate quindi cosa sei un benefattore? Che commento posso fare...

sergioilpatriota

Gio, 12/10/2017 - 18:28

Ho letto tutti i commenti e mi chiedo: ma nessuno si ricorda la visita a Roma dell'ex presidente Lula? Proprio colui che, nell'ultimo giorno del suo mandato, non trovò nulla di meglio da fare che concedere protezione politica a battisti? Lula,che col suo fare aveva offeso tutta l'Italia, le nostre forze dell'ordine, la magistratura, fu accolto con tutti gli onori in Campidoglio dall'ex sindaco Marino (ovviamente del PD) che gli concesse anche una standing ovation dal balcone del comune e dichiarò che "Roma era onorata dalla presenza di Lula". Ma è possibile che nessuno ai tempi abbia commentato questa vile porcata di Marino? E' possibile che ancora oggi nessuno si ricordi più di questa ignobile vigliaccata?

Ritratto di Sig. A

Sig. A

Gio, 12/10/2017 - 18:37

Stia tranquillo, l'eroe di cartapesta del sinistrume anni '70, non sarà consegnato alla morte, come egli, invece, consegnò quattro poveri padri di famiglia. Questo lercio individuo non può implorare proprio niente: non ne ha titolo. Dipendesse da me, lo chiuderei in una cella buia e butterei la chiave. Prima, però, gli darei un bel boccale di birra per brindare alla perduta libertà.

Ritratto di sgt.slaughter

sgt.slaughter

Gio, 12/10/2017 - 18:48

Schifoso verme rosso....e gli innocenti che hai ucciso nel nome della tua fottuta ideologia, non contano? Fosse per me ti posizionerei su una bella sedia elettrica.

Trinky

Gio, 12/10/2017 - 18:50

Stai a vedere che uno ha ammazzato 4 persone si considera una brava persona? Tranquillo, ci penseranno quelli dell'ANPI e di Magistratura Democratica a difenderlo..... Anzi, fossi lui comincerei a presentare la richiesta danni al governo italiota!

Ritratto di pao58

pao58

Gio, 12/10/2017 - 18:52

"...così mi consegnano alla morte..." Potrebbe non essere una cattiva idea... .P

ESILIATO

Gio, 12/10/2017 - 18:56

Ma il Brasile era famoso per gli "squadroni della morte".....dove sono i servizi italiani??

bobots1

Gio, 12/10/2017 - 19:03

Pare che questo signore sia un assassino. Meriterebbe la morte pure lui. Ma in Italia stia tranquillo: galera comoda, comoda...e a volte viene pure il papa a mangiare con lui.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Gio, 12/10/2017 - 19:18

Il sorcio ha le spalle coperte ! E noi non abbiamo nè palle nè prestigio per esigere rispetto da una nazione di zingari,viados e pallonari........

mutuo

Gio, 12/10/2017 - 19:33

sarebbe interessante poter rileggere i nomi dei semplici che hanno solidarizzato con il terrorista ed hanno sostenuto la sua latitanza, mi sembra che i poverini ammontano 1500?

ggt

Gio, 12/10/2017 - 20:08

Della sua morte, virtuale, questo ergastolano si preoccupa molto. Della morte REALE che ha dato alle sue 4 vittime, invece, non si è certo preoccupato. Il classico modo di fare e di pensare della gentaglia di sinistra! Costui è davvero uno schifoso comunista, che deve finire i suoi giorni dietro le sbarre!

ggt

Gio, 12/10/2017 - 20:11

Della sua morte virtuale costui si preoccupa molto. Della morte REALE che ha dato alle sue 4 vittime, invece, non si è preoccupato per niente. E' il classico modo di fare e di pensare della gentaglia di sinistra. Uno schifoso comunista che deve finire i suoi giorni dietro le sbarre!

uberalles

Gio, 12/10/2017 - 20:19

Dai Cesare, don't worry, in Italia sarai fra amici, magari ti eleggeranno in parlamento: a sx. sono sempre stati di manica larga, da Moranino a Toni Nxxxi, pensa che li hanno veramente eletti onorevoli. In Brasile potresti fare vita da pensionato, ma nessuno di darà il "vitalizio". Magari, entra in Italia come migrante, senza documenti, e chiedi asilo, il resto è automatico. Potrai cenare con la Boldrini al lume di candela e seguire un corso di laurea come la ministra Fedeli, tutto gratis...Pensaci, ti aspettiamo.

claudio63

Gio, 12/10/2017 - 20:29

diegriva; sulla base dei RISCONTRI effettuati sulle delazioni di un pentito e sulla base delle TESTIMONIANZE di chi e' ancora e rimmarra' vita natural durante su una sedia a rotelle per causa di questo, il sig. Battista e' stato condannato IN TUTTI E TRE GRADI DEL GIUDIZIO. Suvvia, cerchi di rientrare in casa e la smetta di arrampicarsi sui vetri, che le fa solo male.

Massimo25

Gio, 12/10/2017 - 20:31

morire sarebbe la tua giusta fine!!per te e per chi ti ha coperto fino ad oggi e che vigliaccamente vive nello stivale dei maiali.

Ritratto di onollov35

onollov35

Gio, 12/10/2017 - 20:35

In una cella dove ti devono pestare ogni giorno,Fino ad oggi, una certa politica ha ti sempre aiutato a fuggire.Gli assasinii si debbono pagare e a caro prezzo.

Ritratto di onollov35

onollov35

Gio, 12/10/2017 - 20:42

Ripristinare subito la pena di morte per impiccagione e, dopo averlo ucciso, abolirla.

ilpensatorelibero

Gio, 12/10/2017 - 20:51

Caro Battisti non tema per la sua vita. Una bella pala ed un bel piccone e via a coltivar campi.

forbot

Gio, 12/10/2017 - 21:00

Ai brasiliani, alle persone per bene e oneste, sicuramente non potrà far piacere difendere e proteggere un assassino proclamato e conclamato e riconosciuto da una Giustizia che lo ha condannato all'ergastolo per i suoi delitti, furti e rapine.- Si difendono gli innocenti, non i delinquenti, se non vogliamo sovvertire le leggi eterne del Creato. Cosa direbbero i brasiliani se non importassimo più i loro prodotti, primo fra tutti il caffè?- Non credo siano disposti, per difendere un assassino, a rinunciare al ricco frutto del loro onesto lavoro.

edo1969

Gio, 12/10/2017 - 21:04

Ciau braseeu parciu pe iccialia, vadu gentru a gallera finche esco urizzontao.

GiulioP

Gio, 12/10/2017 - 21:07

Nuova dichiarazione di Battisti: "Non posso esseve estvadato in Italia: la Capivinha che sevvono nelle cavcevi italiane fa schifo, ed io potvei movive senza il mio cocktail pvefevito ...... ma come si fa a mandavmi lì: non vedete come sono chic? Mi è venuta anche la evve moscia ..."

forbot

Gio, 12/10/2017 - 21:12

# per la redazione del " il Giornale "# mi è stato annullato un commento con la dicitura: Non si accettano commenti duplicati = Ma per favore.... allora non bastano già tutte le belle che sentiamo, ora vi ci mettete anche Voialtri? Diversamente, fateci vedere l'altro !

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 12/10/2017 - 21:38

---delle carte dei processi di battisti non sapete un cacchio --e blaterate bla bla bla come dei minus---ma come fate a mettere becco ovunque e dire la qualunque senza documentarvi mai?--- le nozioni da dove vi entrano? direttamente dal buco del c.u.l?----vi dò solo una chicca per esempio---le carte dei processi escludono categoricamente la presenza del battisti nel caso dell'omicidio torregiani che è quello che è rimasto più impresso nella mente del volgo--perchè il figlio adottivo alberto del torregiani fu attinto da uno sparo tale da renderlo paraplegico--altra chicca per i beoti---esami balistici hanno dimostrato che alberto torregiani fu ferito per errore dal padre- nello scontro a fuoco con gli attentatori-confutate--se potete--le altre puntate prox su questi schermi--swag

Happy1937

Gio, 12/10/2017 - 21:48

Schifoso individuo, spaccone quando e’ protetto da signore imbecilli e da delinquenti suoi pari, piagnone quando si avvicina il redde rationem. Crede di aver diritto di spedire gli altri al creatore, ma qundo tocchera’ a lui sara’ la dannazione eterna. Le porte dell’Inferno sono gia’ spalancate per lui.

magnum357

Gio, 12/10/2017 - 22:06

Ah già, ora si caga sotto dopo 36 anni di dorata latitanza !!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/10/2017 - 22:07

Tu la morte l'hai già consegnata decenni fa. Ora arriva il conto. Pagalo, invece di fare il coniglio, classico da comunista.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Gio, 12/10/2017 - 22:33

ma nooo ma quale morte ..... speriamo ti facciano marcire in prigione piano piano

killkoms

Gio, 12/10/2017 - 23:00

mostro?solo un comunista di emme!

killkoms

Gio, 12/10/2017 - 23:19

@beppe58,è un compagno!ora sta frignando perché ha una moglie brasiliana,ed un figlio di 5/6 anni,che,"poverino",dice "crescerebbe senza lui"!quando i nuovi governanti francesi ripensarono l'assurda dottrina mitterand,e lo arrestarono,in previsione di una estradizione in Italia,ai domiciliari disse "..cosa dirà la francia a mia figlia"?perché il cialtrone compagno,aveva moglie e una figlia in francia,che poi abbandonò quando grazie all'aiuto di immaginiamo chi,scappò in brasile! e nulla fece nulla,per far venire in brasile,la moglie francese e quella figlia a cui la francia avrebbe dovuto dire qualcosa!uno squallido comunista opportunista che pensa solo ai suoi interessi!

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Ven, 13/10/2017 - 00:10

Un assassino che ha paura di essere consegnato alla morte? Nemmeno un minimo di dignità...

apostrofo

Ven, 13/10/2017 - 00:14

Ha paura di essere "consegnato alla morte". Lui la conosce bene ...

peter46

Ven, 13/10/2017 - 01:21

elkid...giacchè è in uso ormai non pubblicare 'tutti' i commenti onde anche ad un diegriva non si può rispondere come si potrebbe supporre dal mio commento pubblicato in cui si faceva riferimento ad un precedente 'squalificato'...dovrebbe fregarcene forse tutta la cronaca di cui ci hai voluto rendere 'partecipi'...o se in virtù delle risultanze da te riportate,fra tre gradi di giudizio cani e p.... hanno trovato il 'momento' per essere scagionati da colpe 'addossatigli' ingiustamente,come mai sto coso non è tornato in Italia a farsi giudicare?Non gli hanno notificato l'avviso?Non gli hanno inviato l'aereo nè in francia nè in brasile per fargli fare la trasvolata in tutta tranquillità?C'è stato o no un ricorso dei suoi difensori alla Corte di Strasburgo ddu nel 2006(che prenda nota anche diegriva se contumace o meno,se 'a sua insaputa' o meno)che ha dichiarato 'INFONDATO' il ricorso dei difensori dell'impossibilità di giudicare un contumace?(1)segue forse.

claudio63

Ven, 13/10/2017 - 02:33

elkid, carissimo, nessuno confuta i verbali, anche se letti con il deretano, che, si sa ,tende a destra, mentre gli zebedei, di cui tu fai parte, sono piu' maschiamente a sinistra. 1)il figlio di torreggiani sarebbe sano se non fosse stato per l'attentato al padre organiozzato dal CAP 2) Il battista e' stato condannato in TUTTI E TRE i gradi di giudizio, sempre confermando le accuse e le indagini 3)CHE FAI, NON PUOI NON SAPERE ADESSO??

Ernestinho

Ven, 13/10/2017 - 08:17

Poverino!!!!!

paci.augusto

Ven, 13/10/2017 - 09:08

Ben detto Roberto Morici!! L'affermazione criminale di Battisti si basa sul postulato comunista che assassinare chi non la pensa come te, non solo non è un delitto ma è ben fatto!! Hanno assassinato oltre 300MILIONI di persone e il computo deve essere aggiornato!! Oltre lui, autore infame di questi efferati assassinii, anche Mitterand, Lula e TUTTI I COMPAGNI, lo ritengono una 'vittima' della 'giustizia capitalistica', tanto da proteggerlo a oltranza!! Ed anche il governo che abbiamo, fa proprio il minimo per salvare la brutta faccia ma, è evidente, che che non si impegna più di tanto per ottenere l'estradizione!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 13/10/2017 - 09:45

Se torna in Italia sarebbe come condannarlo a morte ... beh, si troverebbe in compagnia con chi ha ammazzato stante la condanna all'ergastolo comminatali in base a processo giudiziario. E che vuoi di più dalla vita pensa un po' ai famigliari delle vittime e loro drammi che si portano avanti da 40 anni per atto d'amore di un prossimo ingrato fuggito senza salutare.

killkoms

Ven, 13/10/2017 - 15:59

@elkul,il solito trollino sinistro!