Belgio, a 24 anni chiede l'eutanasia per depressione: "La vita non fa per me"

Nella sua toccante intervista, Laura ha raccontato di quando a sei anni prese inconsapevolmente una pistola carica: "Se lo avessi saputo a quel tempo, avrei premuto il grilletto"

Una depressione avvertita fin da quando era solo una bambina e il desiderio di mettere fine alla propria vita che l'ha accompagnata per anni. Nessuna malattia, nessuna diagnosi di una patologia terminale. Solo la chiara sensazione di doverla fare finita. Così potente che, in Belgio, i medici hanno deciso che può accedere all'eutanasia.

È la dolorosa storia di una ragazza di 24 anni, chiamata semplicemente Laura, che al giornale belga De Morgen ha raccontato: "La vita non fa per me". Secondo quanto riporta il quotidiano britannico Independent, Laura - che è entrata in una struttura psichiatrica a 21 anni - non vive la morte come una "decisione": "Morire non mi sembra una scelta. Se l'avessi avuta, avrei scelto una vita sopportabile. Ma ho fatto di tutto - ha raccontato - e tutto è stato vano".

Nella sua toccante intervista, ha raccontato di quando a sei anni prese inconsapevolmente una pistola carica: "Se lo avessi saputo a quel tempo, avrei premuto il grilletto". La data della "dolce morte" di Laura non è ancora stata decisa. In Belgio, l'eutanasia è diventata legale nel 2002 e, da allora, si sono avuti circa 1.400 casi all'anno.

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 03/07/2015 - 17:54

Personalmente non sono contrario all'eutanasia, però va bene per i malati terminali che non hanno possibilità di guarire. Non mi convince l'eutanasia per i depressi. Loro vogliono suicidarsi proprio in quanto depressi, c'è quindi un vizio della volontà. Se curassero la depressione con successo, si potrebbe evitare il suicidio.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 03/07/2015 - 18:18

liberopensiero77 - Pienamente d'accordo su questo. E i sistemi per curarsi ci sono (ECT incluso per le forme gravi, si intende).

Raoul Pontalti

Ven, 03/07/2015 - 18:37

Avanti così...queste sono le tradizioni occidentali, che ci rendono eticamente superiori: saranno spazzate via dall'islam.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 03/07/2015 - 23:11

"In Belgio l'eutanasia è diventata legale dal 2002 e da allora si sono avuti circa 1400 casi all'anno"! Ma è vera questa ultima cifra? Vuol dire che da allora ad oggi ne hanno ammazzati più di 18.000 solo in Belgio? Vuoi vedere che hanno trovato davvero la cura per la depressione? Di questo passo, se tutta l'Unione Europea adotta lo stesso sistema di cura, batte il record di Hitler!

Maver

Ven, 03/07/2015 - 23:33

Si @Raoul Pontalti lei ha proprio ragione, con l'islam nessun suicidio, lui gioca d'anticipo.

mila

Sab, 04/07/2015 - 05:48

@ R Pontalti -Queste non sono le TRADIZIONI occidentali o cristiane. Questi sono il risultato del degrado, effettivamente spaventoso, dell'Occidente attuale. Ma perché sperare solo nell'Islam? Ci sono anche Russi, Cinesi, Indiani, tutti popoli civili, che forse potrebbero aiutarci.

lakos29

Sab, 04/07/2015 - 07:32

Raoul Pontalti quante donne della sua famiglia girano col burqa? e quante bambine dei massimo 9 anni, sempre nella sua famiglia, sono sposate con 60enni arrapati? queste due sono solo alcune delle tradizioni che il suo tanto amato islam ci porterà.

swiller

Sab, 04/07/2015 - 09:02

Ecco questa soluzione sarebbe l'ideale per tutti i nostri politici e amministratori, anche se non dolorosa.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 04/07/2015 - 10:10

Se fosse per me farei l'eutanasia ai medici eutanasisti. Così il problema è risolto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/07/2015 - 14:42

Occidente sempre più nichilista e in caduta verticale. Il Belgio tra 30 anni sarà un paese islamico e sinceramente non merita di meglio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 04/07/2015 - 14:43

L'occidente non cura più le persone, le manda a morire. Il tutto in nome dei diritti umani. E' il demonio.