La rabbia dei francesi contro l'Isis: un diluvio di fuoco sul Califfato

Dodici jet francesi, guidati da dati di intelligence Usa e in coordinamento con gli americani, hanno scatenato l’inferno colpendo i centri di comando, di addestramento e reclutamento dello Stato islamico

Diluvio di fuoco su Raqqa, la "capitale" dello Stato islamico in Siria. Da qui, giorni fa, era infatti partito l’ordine del Califfo Abu Bakr al Baghdadi di attaccare Parigi e, sempre da qui, si erano addestrati gli attentatori che hanno sconvolto l’Europa. Almeno trenta raid aerei hanno messo in ginocchio la città siriana nelle ultime ore. Dodici jet francesi, guidati da dati di intelligence Usa e in coordinamento con gli americani, hanno scatenato l’inferno colpendo i centri di comando, di addestramento e reclutamento dello Stato islamico assieme ad altri obiettivi "nevralgici" dei jihadisti. "La città è avvolta in una palla di fuoco - hanno testimoniato gli attivisti sul terreno - ed è saltata del tutto la corrente".

"From Paris with love", "Da Parigi con amore". Questo dicevano essere scritto sulle bombe che i caccia francesi hanno sganciato questa sera su posizioni dello Stato islamico a Raqqa, in Siria. È stato IDF Elite, un sito vicino alle forze armate di Israele, a postare su Twitter una foto degli ordigni allineati per essere armati sui caccia, e che presentano sull’ogiva la scritta tracciata con un pennarello. In realtà, per quanto efficace, la fotografia sembrerebbe una delle tante bufale che, nelle ultime ore, stanno circolando in rete. Dopo le rivendicazioni dell’Isis si è saputo che è stato al Baghdadi in persona ad ordinare di colpire i Paesi "nemici", creando un’unità specifica per la pianificazione degli attacchi terroristici all’estero. E Baghdad aveva avvertito della minaccia "imminente" Parigi, Teheran e Washington 24 ore prima della mattanza nella capitale francese. Rivelazioni che fanno tremare le mura delle cancellerie occidentali, ma anche quelle russe e iraniane, finite nel mirino dei jihadisti che da mesi promettono di portare la guerra in casa degli "infedeli" che li stanno cacciando indietro in Siria e Iraq.

"I raid hanno colpito luoghi deserti - hanno fatto sapere i tagliagole dell'Isis - e non hanno causato nessuna vittima". Eppure, proprio in seguito ai raid francesi su Raqqa, l'Isis ha iniziato a ricollocare i miliziani e spostare i civili da Raqqa. Già nelle scorse settimane i vertici del Califfato avevano iniziato a trasferire le famiglie dei foreign fighter fuori da Raqqa, sentendo aumentare la pressione sul gruppo. Raqqa è stata conquistata per la prima volta nel 2013 da ribelli islamici radicali, tra cui il Fronte al-Nusra legato ad al-Qaeda, che ebbero la meglio sulle forze fedeli al presidente Bashar al-Assad. Alla fine del 2013 è stato invece l’Isis a conquistare la città. Da allora i jihadisti hanno imposto una rigida applicazione della sharia, la legge islamica, a Raqqa, prevedendo tra l’altro punizioni corporali per violazioni morali o restrizioni per la comunità cristiana.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 16/11/2015 - 09:03

quanto è terribilmente tardi: dovevano bombardare già un anno fa.... un anno!!! si è perso troppo tempo!!

levy

Lun, 16/11/2015 - 09:08

Oggi bombardano centri di addestramento e reclutamento dell'isis, perchè non lo hanno fatto prima? Non credo che in 24 ore hanno individuato questi target, evidentemente l'intelligence, per così chiamarla, conosceva quet siti e li ha lasciati operare.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 16/11/2015 - 09:18

Si svegliano solo ora questi? Della serie meglio tardi che mai...

Marzio00

Lun, 16/11/2015 - 09:20

La pioggia di bombe sganciate fa felice solo l'industria bellica ma non risolve di certo il problema dei migliaia di aspiranti kamikaze a cui abbiamo regalato lo ius soli presenti in Europa per non parlare di tutti quelli che sbarcano ogni giorno che continuiamo ostinatamente a chiamarli profughi...... che cosa pensano di risolvere?

electric

Lun, 16/11/2015 - 09:28

Potevano pensarci prima. Comunque, meglio tardi che mai.

ClaudioSaggini

Lun, 16/11/2015 - 09:31

La Francia "Napoleonica" la "Grander" sta esattamente facendo il gioco richiesto dalle menti che hanno organizzato gli attentati: vogliono uno scontro religioso di civiltà per arruolare emarginati, sciagurati per altre imprese terroristiche. Siamo dei polli che non comprendono che il problema è solo e soltanto geo-politico. ClaudioSaggini

levy

Lun, 16/11/2015 - 09:52

Se l'occidente, con il suo possente apparato militare e quant'altro, fosse serio nella lotta al terrorismo, sono convinto che un branco di tagliagole avrebbe vita breve, evidentemente a noi manca un pezzo di verità nella composizione di questo puzzle geo-politico.

Ritratto di riana

riana

Lun, 16/11/2015 - 09:52

E' troppo tardi. E non sono più ormai i confini che devono controllare, ormai sono tutti accasati e nascosti all'interno dei paesi occidentali, grazie agli ipocriti moralismi di certi governi. Il vero pericolo é alle porte, nei nostri vicini di casa.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 16/11/2015 - 09:55

Ma spesso mi sono chiesto e ora chiedo: Ma se sanno dove sono questi campi d'addestramento, dove è il loro quartiere di comando, e spesso si sono viste in televisioni delle riprese di questi assassini allora cosa aspettano a bombardarli che prima loro facciano degli attentati?Ma la Francia non è andata a bormbardare la Libia senza che questa abbia fatto degli attentati?Ma non vi credete che questi attentatori siano una parte libici che vi vendicano.Inoltre come mai che sapendo che il califfato combatte contro la Siria non ci sono andati a aiutarla? Si Sarà un dittatore ma meglio che degli assassini, forse non c'è il petrolio da conquistare come in Libia e Irak

Klotz1960

Lun, 16/11/2015 - 09:57

Le bombe erano gia' state sganciate PRIMA degli attentati di Parigi e le organizzazioni umanitarie occidentali parlano, fino a ieri, di circa 500 morti tra i civili, inclusi diversi bambini. Dal silenzio che li circonda sulla nostra stampa, si puo' dedurre i loro civili non sono considerati essere umani come i nostri.

electric

Lun, 16/11/2015 - 10:14

Marzio00, ha perfettamente ragione. Il mondo occidentale deve espellere dai propri territori TUTTI i musulmani e chiudere le loro moschee. Solo allora si potrà circolare in Europa in sicurezza.

bruno.amoroso

Lun, 16/11/2015 - 10:14

«La Francia manda i suoi aerei in Siria, bombarda uccidendo i bambini, oggi beve dalla stessa coppa». Un concetto di una semplicità incredibile. E qui si continua a seminare vento per raccogliere tempesta...

Accademico

Lun, 16/11/2015 - 10:21

Piuttosto che aggiungere anche le mie corbellerie a questo insigne parterre di strateghi all'amatriciana, prendo una saggia decisione. Mi taccio.

ziobeppe1951

Lun, 16/11/2015 - 10:21

Klotz1960....la guerra è guerra

sorciverdi

Lun, 16/11/2015 - 10:23

Meglio tardi che mai. Mi chiedo quale sarebbe stata la reazione se ciò che è accaduto a Parigi fosse accaduto in Italia. Forse una vibrata protesta subito ritirata a causa delle lamentele degli sfigati che, ad ogni livello, predicano pace e accoglienza tout court? Quindi, se come si dice Hollande è poco più reattivo di un'ameba, cosa possiamo pensare di .....(non si può dire)? Certo però che se avessero bombardato prima -ad iniziare dagli USA, creatori dell'Isis...sfuggito loro di mano come dice la Clinton- oggi non ci sarebbe da piangere tutti quei morti innocenti!

Duka

Lun, 16/11/2015 - 10:59

Almeno si sono svegliati ma NON E' l'Europa. Ancora una volta ognuno fa da se. Oggi tocca alla Francia domani forse a noi ma che ci sia l'EUROPA non è affatto vero. Siamo uniti o meglio appiccicati con una colla scadente rappresentata dalla moneta unica che a ben vedere, ha creato molti danni e miseria eccezion fatta per la germania egemone la quale ha cambiato Marco con Euro.

sosaenri

Lun, 16/11/2015 - 11:03

l isis è stato definito da studiosi il nucleo terrositico piu fortunato della storia perchè mai realmente contrastato con azioni pesanti e fanteria . abbiamo mobilitato soldati per il niente e quando c è da combattere una vera minaccia facciamo di tutto per ritardare un intervento di terra che vergogna .

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 16/11/2015 - 11:08

Rotto temporaneamente l immobilismo bellico-politico della Francia, imposto dai nordamericani in precedenza, per i fatti gravi di terrorismo ai danni dei transalpini che tutti noi conosciamo.Servivano vittime innocenti per combattere i demoni dell ISIS,creatura diabolica creata e alimentata dai poteri forti delle lobby politiche e finanziarie oltreoceano.La destabilizzazione e la transazione politica di ASSAD promossa dalle lobby di governo nordamericano e dei suoi vassalli europei risulta in ritardo sulla tabella di marcia per colpa dell intervento della confederazione russa,portando irritabilita e nervosismo a tutti gli affiliati di loggia con conseguente modifica dei piani di strategia e nuove e temporane alleanze che mai avrebbero preso in cosiderazione.Tipo accordi presi con le pinze con la Russia di Putin per combattere la loro creatura in modo adulcorato scappatagli di mano.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 16/11/2015 - 11:13

Ci son voluti 10 anni per abbattere Bin Laden.....dio non voglia ce ne vogliano altrettanti per annientare il califfo pederasta e accoliti vari.

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 16/11/2015 - 11:14

Il classico chiudere la stalla quando i buoi sono scappati......

Ritratto di albauno

albauno

Lun, 16/11/2015 - 11:37

Se le forze occidentali, insieme alla Russia, avessero effettuato devastanti rai non appena il califfato ha rivelato la sua faccia disumana, oggi non ci sarebbe più lo stato islamico e si sarebbero risparmiati centinaia e centinaia si morti. Spero che non si sospendano i raid ma anzi proseguino con maggiore risolutezza.

sorciverdi

Lun, 16/11/2015 - 11:39

Klotz1960: il terrorismo islamico è purtroppo una realtà da molto tempo, da ben prima che gli Stati Uniti iniziassero a mettere sottosopra lil Medio Oriente con le loro false primavere e tutto il resto. L'Occidente ha lasciato correre e addirittura la UE tramite l'OLP pagò l'edizione di "libri di scuola" grondanti odio contro tutto l'Occidente quindi anche contro chi, stupidamente, li ha pagati. Andando ancora indietro nel tempo ricorda la strage alle Olimpiadi di Monaco? Quindi, per favore, smettiamola di fare gli ipocriti contro noi stessi!

sorciverdi

Lun, 16/11/2015 - 11:44

@ SAXO: pienamente d'accordo con lei!

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 16/11/2015 - 11:45

altro ottimo commento di levy,breve ma perfettamente scritto.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 16/11/2015 - 11:52

QUESTO LA FRANCIA , L' UNIONE EUROPEA (CHE NON ESISTE) ED INPARTICOLARE OBAMA, AVREBBERO DOVUTO FARLO ED ANCHE ENERGICAMENTE FIN DALL'INIZIO. INVECE L'HANNO LASCIATA CRESCERE IN MODO PAUROSO SOLO PER LORO INTERESSI SINGOLARI (SOPRATTUTTO VENDITA DI ARMI IN GENERE).L'INTERVENTO DECISIVO DELLA RUSSIA HA FATTO SMUOVERE (SEMBRA) QUESTA "CIURMA" DI INCAPACI ED EGOISTI. L'ITALIA POI, E' SEMPRE CONSIDERATA UNA "PULCINELLA" ALLA STREGUA DI CHI VUOLE ANCHE DEL PIU' SEMPLICE IMMIGRATO.

Ildebrando

Lun, 16/11/2015 - 11:59

Prima sentirei la versione dei Russi, i quali son gia due mesi che la pioggia di fuoco la mandano davvero anche a Raqqa!! E' palese che in un anno e mezzo la coalizione internazionale non ha voluto far troppo male ai tagliagola dell'Is, ed i francesi ora si svegliano dopo i fatti di Parigi e bombardano? Ma cosa hanno bombardato? Gli obbiettivi sono stati gentilmente forniti dall'Intelligence americana?( quella che ha fatto bombardare l'ospedale afghano)Perchè non erano gia stati rasi al suolo prima? Qualcosa non torna.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Lun, 16/11/2015 - 12:00

In tutte le tv e i media si parla di questo vile attentato, ma quello che salta in evidenza è quell'assordante silenzio della sboldrina. I numeri alti del governo sparlano solo a senso unico!

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 16/11/2015 - 12:24

Non condivido la frase scritta sulle bombe, è abominevole.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 16/11/2015 - 12:26

@ziobeppe1951 Faccia questo esercizio, pensi di essere un giovane musulmano, magari devoto e credente ma non estremista, e che un giorno a lei che non ha mai preso in mano più di una fionda per ammazzare le lucertole, una "simpatica e civile" bomba le stermini la famiglia. Lei che farebbe dopo? Ogni morto innocente in quelle terre è un nuovo potenziale kamikaze. Siamo in guerra? Bene allora si vada a terra a combatterla e non dall'alto come vigliacchi. Noi occidentali fino a prova contraria abbiamo eserciti di migliaia di uomini.

guido.blarzino

Lun, 16/11/2015 - 12:43

Troppo tardi per colpa degli incapaci politici europei a cominciare dai Francesi. Prodi e Berlusconi hanno sempre chiesto all'Europa di valutare il contesto EU degli immigrati in arrivo in Italia. Politicamente si è minimizzato il problema ed intanto il malanno si è sviluppato, come l'Ebola. Adesso sarà molto più dura.

ziobeppe1951

Lun, 16/11/2015 - 12:46

@El Presidente....certo che la guerra senza vittime civili piace a tutti, ma del resto la realtà è un'altra,non esistono bombe intelligenti che diano garanzie.Nella seconda guerra mondiale ci furono milioni di morti tra la popolazione civile europea ma nessun credente e non estremista ha pensato bene di fare il kamikaze

guido.blarzino

Lun, 16/11/2015 - 12:47

Finché Francia e Germania vogliono monopolizzare l'EU non si risolverà nulla. Oramai il mondo è sempre più piccolo e la finanza gira vorticosamente ma non lo hanno ancora capito. Si considerano sempre onnipotenti !!

levy

Lun, 16/11/2015 - 12:48

Accademico- finchè esiste il diritto alla libera espressione ognuno può dire le cavolate che gli pare, se non ti garbano puoi fare a meno di leggerle.

il_viaggiatore

Lun, 16/11/2015 - 12:50

La guerra non si annuncia; si fa. Il bombardamento francese era ovvio e pertanto inutile. Non conta quel che si fa oggi, ma quel che si fa ogni giorno. I civili musulmani sono conniventi e sono civili fino al momento in cui si fingono profughi e s'imbarcano per l'Europa per poi farsi saltare in aria. Lor signori come avrebbero combattuto la II Guerra Mondiale, distinguendo bene le opinioni di ogni singolo tedesco? Del resto quando si combatte un cancro, va da sé che muoiano anche cellule sane.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Lun, 16/11/2015 - 13:11

già me li vedo i (cerebrolesi) pacifisti sbandieratori dell'arcobaleno rosicare in silenzio..

sorciverdi

Lun, 16/11/2015 - 14:08

@ElPresidente: è grazie a quelli come lei se la reazione agli attacchi terroristici di matrice islamica (che durano da molti decenni) la risposta è stata blanda e quindi inutile. L'Occidente e in particolare gli USA hanno commesso errori di portata storica, difatti se la smettessero di giocare alla geopolitica il mondo sarebbe migliore, però quanto fanno quei delinquenti di terroristi è privo di ogni giustificazione. Come le ha scritto ziobeppe1951, noi Italiani siamo forse diventati terroristi dopo che ci hanno raso al suolo mezzo Paese? Sa, la civiltà è come il DNA: o c'è o non c'è.

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 14:16

Solo dopo il raid francese vi ricordate dei civili morti sotto le bombe? Sono mesi che i russi ammazzano civili nel silenzio dei media! E' stato Putin a provocare questa escalation senza fine di bombe e attentati. A proposito: come mai i jet francesi hanno distrutto ora un importante sito dell' isis mentre i russi, con la forza aerea più' potente in Siria, non l' hanno ancora colpito? Forse troppo impegnati a lustrare le palle di Assad che a combattere l' isis? Credo proprio di si!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 16/11/2015 - 14:21

LA; REALTA E CHE AGLI USA L;ISIS FÁ MOLTO COMODO PER I SUOI FINI PLANETARI; É IL CREARE CAOS IN EUROPA É UN MODO PER DOMINARE IL MONDO;GLI USA HANNO NELLA STRATOSFERA PIU DI 100 SATELLITI CAPACI DI AVERE NEL MIRINO ANCHE UN CAVATAPPI DI 15 CM A TERRA; POSSIBILE CHE GLI USA NON RIESCONO A VEDERE DOVE SONO I TAGLIAGOLE DELL;ISIS?; IO PENSO CHE GLI USA HANNO UN PIANO BEN STUDIATO DI TENERE IN ANSIA IL MONDO; É SE NOI OSSERVIAMO LE SFILATE DEL;ISIS VEDIAMO SEMPRE AUTO É MEZZI CORAZZATI NUOVISSIMI!MA CHI É CHE FORNISCE QUESTA GENTE CON ARMI É MEZZI?; É DA DOVE VENGONO QUESTE ARMI BELLICHE?;QUI CÉ QUALCUNO CHE STÁ FACENDO IL DOPPIO GIOCO É QUESTO NON E PUTIN!.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 16/11/2015 - 14:33

Io faccio un facile problemino: se la Francia ci ha messo 24 ore dopo le stragi di Parigi a bombardare Raqqa quanto ci metterebbe l'Italia se ci fosse un attentato a Roma? 24 ore, 24 giorni o 24 mesi?

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 14:33

Quella russa e' la forza aerea più' imponente in Siria. Impossibile non aver individuato un sito cosi' importante come quello distrutto ieri dai rafale francesi! E' evidente che Putin e' la' per rafforzare il suo imperialismo contro gli oppositori politici, non per distruggere l' isis davvero! Credo che da oggi sara' la coalizione occicentale finalmente a combattere l' isis davvero! I servi di Putin si ricordano dei civili morti solo ora? Troppo tardi! Li avrà' Putin sulla coscienza quei civili!

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 14:53

L' alleato strategico della Russia e' la Cina, non l' Europa che fa parte della nato! L' europa e' un avversario politico e militare per la russia! Se apriste il cervello e lo liberaste dall' assurdo odio verso gli USA, di origine fascista, capireste che i nemici politici e culturali dell' Europa sono: l' estremismo islamico e l'impero russo cinese!

Libero1

Lun, 16/11/2015 - 15:10

Mentre tutto il mondo ancora piange i morti della trage in francia, nessuno parla o scrive di migliaia di uomini,donne e bambini innocenti siriani che vengono uccisi dalle bombe sganciate degli aerei franco-americani.TV e giornali non ne parlano come se questi facessero parte di un altro mondo.

sorciverdi

Lun, 16/11/2015 - 15:21

@pioneer: a quanto pare i Francesi hanno bombardato la città Siriana di Raqqa che pur essendo la "capitale" del califfato non è certo fra le installazioni e basi militari dell'Isis che, sempre a quanto pare, stanno bombardando i Russi. Sa, il non farsi prendere dal "sacro furore contro l'odiato nemico" come ha fatto lei quando ha scritto il suo commento, può aiutare a non fare delle figure da cioccolataio come mi pare lei abbia fatto col suo commento.

Ildebrando

Lun, 16/11/2015 - 15:57

@Pioneer. Putin ha iniziato le operazioni militari in Siria da due mesi scarsi, gli americani con la coalizione da un'anno e mezzo. chi ha tentennato di più? Ovvio che i russi difendono i propri interessi salvaguardando Assad, ma gli americani vogliono attaccare gli interessi russi e iraniani,cercando in tutti i modi di rovesciare Assad. Inoltre la sfido a trovare un'oceano o un continente dove non ci sono interessi militari americani da difendere. Allora che si fa? Tra Assad e Isis non ho dubbi su chi tenere.

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 16:48

Ildebrando, negli ultimi giorni le forze speciali USA hanno ammazzato alcune tra le menti dell' isis, come i capi tagliagole,mentre Putin ammazzava civili. Gli USA hanno contenuto l' isis in iraq che altrimenti avrebbe vinto! Non fanno intensi bombardamenti in siria perche' hanno avuto più' vittime del terrorismo e lo temono: 11 settembre, oltre TREMILA morti a new York che avete dimenticato! Non vogliono un altro Iraq e non vogliono altri morti innocenti per terrorismo.stop. quindi solo piccole azioni ma importanti.Luttwak ha spiegato che l'america ha avuto troppi morti e l' Europa non ha fatto nulla. Putin fara' gli affari suoi e l' isis, da oggi, lo combatterà' l' occidente. Se foste meno anti americani e meno servi di Putin, capireste la verità'.

ilbarzo

Lun, 16/11/2015 - 18:01

Meglio tardi che mai!Purtroppo prima di agire sono dovute morire molte persone innocenti,soprattutto giovani.Quanto viene fatto oggi dala Francia,avrebbe dovuto farlo tutta l'europa unita almeno un anno fa.Adesso non rimpiangeremmo tutti quei giovani trucidati dall'odio dell'islam.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 16/11/2015 - 18:08

Libero1, ma gli islamici contano proprio su gente come lei per giustificare il terrorismo. In pratica è lo stesso ragionamento per cui è colpevole il derubato se il ladro si fa la bua. Loro abiurano al jihad è non c'è più ragione di sganciare bombe. Impariamo da Israele quando Hamas tira razzi dalle rampe posizionate nei cortili dei loro asili infantili.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 16/11/2015 - 18:13

illuso, non coglie l'ironia? Cosa c'è di più abominevole del jihad per allah? E tolga il Leone di San Marco che loro ci sapevano fare con gli islamici.

Giorgio Rubiu

Lun, 16/11/2015 - 18:18

Bombardare non basta.Si devono estirpare cominciando da quelli che sono già nei nostri Paesi e lo si può fare.Iniziare rastrellamenti in ogni città e paese;strada per strada,casa per casa.Espulsioni di massa. Chiudere.Rendergli la vita impossibile e saranno loro a volersene andare.Sul piano militare i bombardamenti devono disabilitare le infrastrutture per preparare e rendere più facile l'intervento a terra. Rastrellamenti,espulsioni e bombardamenti si devono fare insieme già adesso.L'azione militare a terra completerà l'opera ma ci vorrà una forza internazionale coordinata.Se ogni stato si occupa della propria vendetta personale,avremo perso a priori!

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 18:23

Ilbarzo, e' esattamente il contrario, scusi! Sono proprio le bombe in Siria ad aver provocato attentati! Come si combatte l' isis? Lo ripeto per l' ennesima volta: con l' intelligence, decapitando i vertici ed i capi, isolando chi li finanzia, e con piccole azioni militari. In Iraq le forze curde appoggiate dagli USA hanno indebolito l' isis e permesso di riconquistare molte zone. I bombardamenti di civili e città' provocano solo altro terrorismo! Il costo sara' elevatissimo e senza fine!

Libero1

Lun, 16/11/2015 - 18:24

Come mai il papa che per giorni ha fatto il moralista condannando la strage di parigi, ma ora fa' finta di non sapere che migliaia di uomini,donne e bambini innocenti siriani sono uccisi dalle bombe sganciate dagli aerei francesi e americani.

marvit

Lun, 16/11/2015 - 18:31

pioneer. Quindi l'azione mirata di Putin è fare strage di civili guardandosi bene nel toccare gli interessi dell'isis??.....Basaglia si sta schiaffeggiando nella tomba

Ritratto di padania

padania

Lun, 16/11/2015 - 18:53

Bashar Al-Assad: La Francia ha vissuto quello che noi viviamo in Siria da cinque anni" x causa vostra avete ridotto il medio oriente a un cimitero a cielo aperto di casa vi lamentate

MLADIC

Lun, 16/11/2015 - 19:11

Concordo con Levy, qualcosa non torna.

Jung52

Lun, 16/11/2015 - 19:39

Ma la piantate di scrivere titoli fatti di panna montata in pieno stile de "Il Giornale"? Ma quale "diluvio di fuoco"? Con 12 caccia e appena una trentina di raids? Piuttosto la definirei una "reazione isterica" ad una incresciosissima tragedia annunciata in una Europa colpevolmente sorda, vacante, assonnata e non ancora apertamente schierata con chi si batte VERAMENTE contro il terrorismo.

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 22:59

@jung52, i francesi non sono da meno del suo presidente slavo, se vogliono bombardare. Ma a differenza di putin che spiana tutto ed ammazza civili con bombe a grappolo economiche, forse stanno più' attenti ad ammazzare meno innocenti! L' Europa sarebbe debole con i terroristi? Allora perche'subisce attacchi terroristici con questa ferocia? Qualcosa non torna jung52, il suo ragionamento si contraddice da solo.

pioneer

Lun, 16/11/2015 - 23:14

@Marvit: l' azione mirata di Putin e' consolidare il suo potere in Siria. Ammazzare un mucchio di civili per colpire un eventuale terrorista e' un atto criminale che provoca altro terrorismo. Infatti per colpa sua sono morti oltre duecento russi in quel volo. E putin non c'ha speso manco una lacrima,come tutti i dittatori. Quindi il primo terrorista e' lui! E gonzo un po' fascista chi non lo capisce come voi.

mila

Mar, 17/11/2015 - 06:19

@ pioneer -C'era da aspettarselo, che si sarebbe data la colpa alla Russia anche per l'attentato contro l'aereo russo. E guardi che i "civili" uccisi dai raid russi probabilmente sono quasi tutti terroristi e loro parenti stretti; i terroristi non indossano belle divise come I soldati regolari.