Brasile, presidente Camera annulla processo di impeachment contro la Rousseff

Il presidente ad interim della Camera brasiliana, Waldir Maranhao, ha annunciato di voler annullare il processo di impeachment contro la presidente Dilma Rousseff

Colpo di scena in Brasile. Il processo di impeachment contro la presidente Dilma Rousseff sarà annullato. Lo ha deciso il presidente ad interim della Camera brasiliana, Waldir Maranhao, come riferito dal quotidiano Folha de Sao Paolo. Secondo la testata all'origine della decisione ci sarebbe il fatto che la votazione sull'impeachment sarebbe andata oltre i limiti della denuncia contro la presidente, trattando la questione dello scandalo "Lava jato" oltre alle presunte irregolarità nei conti pubblici.

Maranhao, che ha assunto l’interim della presidenza della Camera dopo che la Corte suprema ha destituito Eduardo Cunha, nemico giurato della Rousseff, ha annullato le sessioni del 15, 16 e 17 aprile scorso, in cui i deputati avevano votato per l’apertura di un procedimento di impeachment contro la presidente Rousseff, che sarà sottoposto nuovamente all’esame dell’aula. Maranhao ha pertanto chiesto al Senato di trasmettere nuovamente gli atti alla Camera. In una nota Maranhao sostiene che "i partiti politici non potevano dichiarare un orientamento generale e impedire ai parlamentari di votare liberamente".

Cosa accadrà ora? Per mercoledi era prevista la votazione del Senato sull'impeachment. La decisione di Maranhao ha colto di sorpresa le istituzioni brasiliane e al momento non è ancora chiaro come si muoverà il Senato. Potrebbe aprirsi un clamoroso braccio di ferro istituzionale tra i due rami del parlamento.

Appena si è diffusa la decisione di Maranhao, nella platea del Planalto (sede della Presidenza della Repubblica del Brasile) si sono levate grida soddisfatte: "Resta, cara!". La presidente, ha riferito "O Globo", ha subito ringraziato: "Voglio dirvi grazie per il vostro gesto e per il Resta, cara'". Dopo aver annunciato la creazione di cinque nuove università federali, Rousseff ha detto: "Solo un minuto, ragazzi. Poi urliamo tutti insieme". La presidente ha poi scherzato: "Tutti sappiamo che è in corso un golpe di Stato. Un golpe caldo è armato, un golpe freddo è chi usa argomenti per buttare giù una presidente legalmente eletta. Ma, ragazzi, non ho informazioni ufficiali. Parlo qui perché non potevo in nessun modo fingere che non sapessi le stesse cose che sapete voi. Ma non è ufficiale e non conosco le conseguenze. Per favore, serve cautela".

Commenti

raffa910

Lun, 09/05/2016 - 18:39

Evviva, una buona notizia !!!! Speriamo non lo facciano fuori, dietro ci sono i soliti amici Usa & getta

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 09/05/2016 - 18:39

Soccorso rosso sempre in azione...

ziobeppe1951

Lun, 09/05/2016 - 19:31

I kkkomunisti anche da vivi puzzano di carogna

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 09/05/2016 - 19:48

Soccorso rosso colpisce ancora. Il popolo alla fame, la comunista e la sua cricca a panza piena grazie a Petrobras.....

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 09/05/2016 - 20:26

Con questa mossa disperata, la presidenta Dilma ha solo guadagnato qualche giorno. Il suo lacchè Waldir Maranhão verrà presto espulso dal partito e perderà il mandato. Ormai non ha scampo!

Ritratto di elio2

elio2

Lun, 09/05/2016 - 21:24

La solita allergia comunista alla democrazia. Il parlamento ha votato contro la casta e gli interessi dell'ideologia comunista, così si annulla tutto e si rifà la votazione fino a quando non verranno rispettati gli ordini della nomenklatura e gli interessi stabiliti dal Comintern.

Massimo Bocci

Lun, 09/05/2016 - 22:05

CORRUTTORI che CORROMPONO!!! Ne hanno CORROTTO UN ALTRO, infondo è una (LA SOLA!!!) specialità della CASA.... COMUNISTA!!!!