Bulgaria, lo spray al peperoncino si rivolta contro gli agenti

In Bulgaria lo spray al peperoncino si è rvolto contro gli agenti che lo hanno usato per sedare gli animi della folla che protestava a Sofia, davanti al palazzo del Parlamento

In Bulgaria l'uso dello spray al peperoncino si è rivelato un vero e proprio boomerang per gli agenti che cercavano di sedare gli animi della folla che protestava a Sofia, davanti al palazzo del Parlamento.

Il vento, come mostra un video diventato ormai virale, ha indirizzato lo spray non contro i civili che tentavano di sfondare il cordone degli agenti ma è andato a colpire gli occhi degli stessi agenti che lo avevano spruzzato. Il fatto è avvenuto sabato quando i dimostranti sono scesi in piazza per chiedere elezioni anticipate e un referendum per avere una nuova legge elettorale e una lotta più serrata alla corruzione. Le autorità bulgare hanno, poi, reso noto che né tra gli agenti, né tra i manifestanti nessuno ha riportato danni legati allo spray urticante.