"Buona fortuna col nuoto": i due pescatori tagliano la coda allo squalo

I due sono stati licenziati e ora rischiano una denuncia penale. Sul web commenti di rabbia da tutto il mondo

"Buona fortuna col nuoto, bastardo". Così due pescatori islandesi hanno salutato uno squalo, dopo avergli tagliato la coda con un coltello, ributtandolo in acqua, sanguinante. L'animale prova ad andarsene, nuotando, ma senza successo: la sua morte è ormai segnata.

Il video della tortura è stato postato sui social da uno dei pescatori che lo ha mutilato e, in poco tempo, ha fatto il giro del mondo, provocando l'indignazione della collettività. Anche l'attore statunitense Jason Momoa, tra i protagonisti del Trono di Spade, ha commentato la vicenda: "Non ho mai visto una cosa così crudele in vita mia. Tutti facciamo degli errori ma quello che avete fatto voi è malvagità pura". Anche l'hairstylist danese, Christel Ýr Johansen, oltre ad aver ricondiviso il video della tortura, ha commentato: "Il ragazzo è così orgoglioso di se stesso, ma ha disabilitato i commenti perché nessuno sembra essere d'accordo con lui. Condividete".

Secondo quanto riporta la tv pubblica islandese Ruv, entrambi i pescatori sono stati licenziati. A detta dei proprietari della barca su cui si trovavano i pescatori, infatti, quello che hanno compiuto è "un atto completamente ingiustificabile e chi lo ha commesso non ha scuse. Non abbiamo altra scelta che allontanare i responsabili". Non solo. I due ora rischiano anche una denuncia penale.

L'animale torturato nel video è un esemplare si squalo della Groenlandia, una specie rara, a rischio estinzione, che vive al largo della Groenlandia e in Islanda.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 07/06/2019 - 14:04

Il comandamento cristiano di non uccidere, non si riferisce solo agli umani, bensì a tutti gli esseri viventi, squali compresi. Ovviamente, gli animali per mangiarli, si devono pur uccidere, ma trattandosi di un sacrificio, si dovrebbe sempre elevare un pensiero al buon Dio prima di nutrirsi di loro. Eppure uccidere per sadismo è un peccato o malattia mentale che dir si voglia.

cgf

Ven, 07/06/2019 - 14:18

Nel mar cinese succede decine di volte ogni giorno, ma... buona la zuppa, vero?

kyser

Ven, 07/06/2019 - 14:56

cgf un conto è uccidere per mangiare (sono pescatori, quello fanno agli altri pesci), un conto per puro divertimento, torturando pure l'animale, tra l'altro in via di estinzione. Sono bestie e spero che paghino caro il crimine, il lavoro perso non basta serve la galera a sta gente.

cgf

Ven, 07/06/2019 - 15:18

@kyser forse non ha capito, se non riesce a capire, usi Google, abbia almeno lo scrupolo di domandarsi del perché di tali affermazioni, non pensi che nel s.e.asia facciano come nell'adriatico o Tirreno, infatti lo squalo non viene mangiato come gli altri pesci, tolte pinna e coda, poi viene rigettato in acqua, vivo ed incontro a morte sicura. Beato lei che mangia, beve, dorme e...

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 07/06/2019 - 16:27

Subumani

gabriel maria

Ven, 07/06/2019 - 20:06

due cxxxxxxi inqualificabili....sarebbe bello tagliare a loro il pisello per far vedere l'effetto che fa.....

killkoms

Ven, 07/06/2019 - 22:54

due di quei nord europei che si credono più intelligenti degli altri!