Caccia russi provocano gli Stati Uniti in California

Lo scorso 4 luglio alcuni caccia russi si sono avvicinati ai cieli della California con un messaggio particolare per i "colleghi" americani

Sorpresa nei cieli della California. Lo scorso 4 luglio (la notizia è stata resa solo oggi), alcuni caccia russi avrebbero sorvolato gli Stati Uniti apparentemente per agurare "buona festa dell'Indipendenza" agli Usa. Ma al Pentagono, come racconta la Cnn è scattato l'allarme. Nonostante il disgelo tra Obama e Putin dopo i patti con l'Iran per il nucleare, la tensione è sempre alta tra Washington e Mosca. I caccia russi Tu-95 dopo essersi avvicinati a poche decine di miglia dalla California sono stati intercettati dai radar statunitensi. L'aviazione americana avrebbe poi ascoltato anche un messaggio da parte dei russi in un canale di emergenza usato proprio dai piloti russi: "Buongiorno piloti americani, siamo qui per augurarvi buon 4 luglio", sarebbe questo il messaggio captato. Una provocazione, quella della pattuglia aerea russa che non ha scnfinato nei cieli americani.

A rivelare la notizia alla Cnn è stato un portavoce del Comando per la difesa aerospaziale nordamericano. Intanto emerge un altro retroscena. La mattina del 4 luglio Vladimir Putin avrebbe chiamato Obama per fare gli auguri al presidente americano per il 4 luglio. Di certo una spedizione aerea è stato un modo molto curioso per farlo.

Commenti

angie_01

Ven, 24/07/2015 - 17:19

Nn cambia un gran che' alla sostanza, ma erano due bombardieri russi che si sono avvicinati alla California e all'Alaska. I caccia sono stati lanciati dagli americani.

alox

Ven, 24/07/2015 - 22:39

Iniziano le prove di fuga dal Regime Sovietico?

marinoizma

Sab, 25/07/2015 - 06:54

Con 300 basi USA che circondano Russia , con continue esercitazioni NATO ai confini Russia ...chi provoca sono i Russi..... ma non mi tornano i conti

alox

Sab, 25/07/2015 - 15:05

mainoizoma l l'Italia e' un fondatora della NATO con altri 12 paesi!

claudio63

Sab, 25/07/2015 - 16:01

Il TU 95 non e' un caccia ma un bombardiere strategico che probabilmente restera' in servizio fino al 2040, omologo del B52 americano. il giornalista non solo e' approssimativo, ma e' anche un ignorante e traduce delle notizie in maniera grossolana mistificando oggettivamente la realta' dei fatti. il canale di emergenza e' un canale usato da entrambe le parti sempre aperto proprio per evitare pericolosi equivoci e gli ingressi nei cieli USA sono " autorizzati" e monitorati dal NORAD. Pessimo pezzo giornalistico